56.330.734
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SENTENZA COMMISSIONE TRIBUTARIA DELLA PUGLIA: O L'AVVISO DELLA CARTELLA E' SULLA PORTA DELL'ABITAZIONE O E' NULLO

lunedì 13 maggio 2013

L’avviso del deposito alla casa comunale va affisso solo sulla porta dell’abitazione del destinatario e non su altre parti come, per esempio, la porta del palazzo.

Interpretazione rigorosa e letterale, quella della Commissione Tributaria Puglia che, con una recente sentenza [1], ha accolto il ricorso di un contribuente contro un atto notificatogli dall’Agenzia delle Entrate. Involontariamente i giudici hanno dato a milioni di italiani un facile consiglio per sfuggire all’ufficiale giudiziario, proprio in un periodo in cui in molti sarebbero disposti a tutto – anche a una sorta di “anonimato” – pur di evitare le richieste di pagamento.

Per comprendere il “trucchetto”, è necessario fare un passo indietro conoscere cosa prevede la legge [2] in caso di irreperibilità o rifiuto del destinatario dell’atto da notificare. In tale ipotesi, l’ufficiale giudiziario deve depositare una copia dell’atto stesso presso la Casa Comunale, dando comunque notizia, di tale deposito, al destinatario attraverso l’affissione di un avviso alla porta dell’uscio di questi e con l’invio di una ulteriore raccomandata.

Ebbene, secondo la Commissione Puglia non è sufficiente che tale avviso sia affisso sul portone del palazzo, ma deve esserlo proprio sull’uscio dell’interno del destinatario.

 Nel caso in esame, poiché non il nome del destinatario non era riportato sul citofono, l’ufficiale giudiziario si era limitato ad affiggere l’avviso nell’atrio dell’immobile. Pratica, invece, che è stata censurata dai giudici tributari secondo i quali, in tali ipotesi, la notifica è del tutto nulla!

 Dunque, anche a voler dare per buona la circostanza che lo stabile ove notificare l’atto sia proprio quello individuato dall’ufficiale giudiziario, quest’ultimo resta obbligato a rispettare pedissequamente la procedura imposta dalla legge, e quindi anche l’affissione dell’avviso del deposito alla Casa comunale alla porta dell’abitazione, o dell’ufficio o dell’azienda del destinatario.

 È così facile? Secondo la Commissione Tributaria Publia, si: basta togliere il proprio nome dal citofono e dalla porta per rendere il compito più difficile all’ufficiale giudiziario e compromettere la validità della notifica.

1] CTR Puglia, sez. Lecce, sent. n. 77/22/13.

[2] Art. 140 cod. proc. civ.

Fonte: La legge per tutti. 

 


SENTENZA COMMISSIONE TRIBUTARIA DELLA PUGLIA: O L'AVVISO DELLA CARTELLA E' SULLA PORTA DELL'ABITAZIONE O E' NULLO




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PER IL GOVERNATORE DI BANKITALIA LE BANCHE DEVONO APPLICARE ''INTERESSI NEGATIVI'' CIOE' FARSI PAGARE PER I DEPOSITI!

PER IL GOVERNATORE DI BANKITALIA LE BANCHE DEVONO APPLICARE ''INTERESSI NEGATIVI'' CIOE' FARSI
Continua

 
ILDA BOCCASSINI: BERLUSCONI COLPEVOLE E VA CONDANNATO A 6 ANNI DI CARCERE E INTERDIZIONE PERPETUA DAI PUBBLICI UFFICI.

ILDA BOCCASSINI: BERLUSCONI COLPEVOLE E VA CONDANNATO A 6 ANNI DI CARCERE E INTERDIZIONE PERPETUA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »