49.922.168
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IN GRECIA HA VINTO IL NO CONTRO LA TROIKA, I BANCHIERI GANGSTER, GLI USURAI DELL'FMI. CONTRO LA FOLLIA DELLA UE.

domenica 5 luglio 2015

ATENE - Si rafforza- siamo alle 20.00 - il vantaggio del "no" al referendum in Grecia sul piano di salvataggio dei creditori internazionali. A spoglio delle schede giunto al 30%, i voti contrari rappresentano il 60,67%. E' fatta. Il NO, un NO grande quanto la Grecia, ha vinto. Grazie ai greci, grazie a questo popolo coraggioso e fiero, il mostro velenoso chiamato troika è stato abbattuto.

Sventolano in questi minuti mentre scriviamo le bandiere greche a piazza Syntagma, davanti al parlamento di Atene, dove la folla si sta assembrando dal tardo pomeriggio e dove le ultime proiezioni che danno la vittoria del "no" al referendum attorno al 60% sono state accolte da festeggiamenti e dai clacson delle automobili.

La situazione è comunque assolutamente tranquilla, anzi, l'atmosfera è festosa, in una città dove i turisti continuano ad aggirarsi quasi ignari degli eventi.

Ora le iniziative per un accordo fra Atene e i creditori "si intensificheranno a partire da questa sera", ha dichiarato il portavoce del governo ellenico, Gabriel Sakellaridis. "E' stato fatto un grande lavoro di preparazione per arrivare ad un accordo, e la Banca di Grecia invierà questa sera alla Bce la richiesta di aumentare il tetto dell'Ela (il piano di aiuti di urgenza alle banche greche, ndr), credo che vi siano delle solide ragioni in tal senso", ha concluso il portavoce.

Mentre Yanis Varoufakis ha dovuto smentire di avere predetto un accordo entro domani: "In 24 ore 'potremmo' avere un accordo, ho detto. Ma i nostri tossici media si sono affrettati a riferire che ho pronosticato un accordo entro 24 ore", ha scritto il ministro delle Finanze greco sul suo account Twitter poco dopo la chiusura delle urne.

Domani si terrà a Bruxelles una riunione dei Direttori generali dei Ministeri del Tesoro dell'Eurogruppo, mentre la cancelliera tedesca Angela Merkel si recherà a Parigi per discutere l'esito del referendum greco con il presidente francese Francois Hollande.

Intanto Renzi ha convocato il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a Palazzo Chigi domani mattina alle 9,30 per fare il punto della situazione a seguito dei risultati del referendum in Grecia. Lo si apprende da fonti di governo.

Tornare subito al tavolo del negoziato - come chiedono a gran voce Italia, Francia e la stessa Grecia - per trovare al piu' presto un accordo, un compromesso compatibile con la vittoria del 'no' al referendum e le diverse posizioni esistenti all'interno dell'Eurogruppo: questa la difficilissima sfida che attendono l'Ue e Atene nel dopo-voto su cui si confronteranno domani a Parigi Francois Hollande e Angela Merkel.

"Banchieri, burocrati, oligarchi di Bruxelles, per voi è finita. Con il NO del popolo greco alla troika, siete tutti finiti. Da domani ci sarà un'altra Europa". Lo ha detto Matteo Salvini. E ha ragione.

Max Parisi


IN GRECIA HA VINTO IL NO CONTRO LA TROIKA, I BANCHIERI GANGSTER, GLI USURAI DELL'FMI. CONTRO LA FOLLIA DELLA UE.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   REFERENDUM   VITTORIA   NO   ATENE   TROIKA   UE   BCE   DRAGHI   MERKEL   RENZI   EURO   TSIPRAS   SYRIZA   ITAIA   GERMANIA   BRUXELLES   OLIGARCHI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'FMI AMMETTE CHE IL DEBITO DELLA GRECIA VA CANCELLATO E LE SERVONO ANCHE 50 MILIARDI DI EURO IN CONTANTI

L'FMI AMMETTE CHE IL DEBITO DELLA GRECIA VA CANCELLATO E LE SERVONO ANCHE 50 MILIARDI DI EURO IN
Continua

 
SUPER VERTICE IN RUSSIA DA PUTIN DI TUTTI I CAPI DI STATO E DI GOVERNO ''BRICS'': UE E USA NON INVITATI. IL MONDO VA A EST

SUPER VERTICE IN RUSSIA DA PUTIN DI TUTTI I CAPI DI STATO E DI GOVERNO ''BRICS'': UE E USA NON
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!