44.156.874
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NEW YORK TIMES: ''LA PAURA CHE ATTANAGLIA L'EUROPA E' QUELLA DELL'IGNOTO. CHE ACCADRA' DOPO IL GREXIT?'' (FINE DI EURO-UE)

lunedì 29 giugno 2015

La paura che attanaglia la Grecia e l'Europa in queste ore, scrivono il "New York Times" e il "Washington Post", e' quella dell'ignoto.

Non esiste alcun precedente di un paese piu' o meno sviluppato che abbia lasciato un sistema monetario condiviso e abbia fatto ritorno a una valuta sovrana indubbiamente piu' debole, senza contare - scrive la "Washington Post" - che l'euro stesso e' "un esperimento in divenire, una moneta priva di governance" che si trova in difficolta' a causa delle sue debolezze e dei suoi squilibri intrinsechi.

Poiche' la crisi greca non ha precedenti, gli economisti non sanno formulare alcuna previsione di quanto potrebbe accadere nei prossimi giorni nel caso di default di Atene.

Secondo il "New York Times", comunque, "molto deve ancora accadere prima che Atene giunga davvero all'uscita dall'euro, e i trattati europei non contemplano che una nazione possa lasciare la moneta unica".

Anche lo scenario di un divorzio della Grecia dall'euro, sottolineano gli esperti, non sarebbe facile e immediato quanto alcuni prospettano: "La cosa piu' importante da tener presente e' che introdurre una nuova moneta rapidamente e' impossibile", spiega Stephen Kinsella, economista della University of Limerick in Irlanda.

L'adozione di una nuova moneta reca con se' enormi sfide tecniche e logistiche: i sistemi di pagamento globali vanno riprogrammati per accettare la nuova valuta, i contratti esteri non possono essere convertiti automaticamente, e anche mettere in circolazione il nuovo contante richiede mesi, anche se in determinate situazioni alcune economie hanno dimostrato di poter operare in una situazione di scarsita' di denaro contante.

Le ipotesi che vedono la Grecia uscire dall'euro e tornare alla dracma dalla sera alla mattina, o nell'arco di un fine settimana, non hanno insomma alcuna attinenza con la realta'.

Cio' non significa, sottolinea il quotidiano, che l'uscita di Atene dall'euro sia uno scenario improbabile o addirittura impossibile, ed e' certamente vero che una moneta sovrana darebbe alla Grecia vantaggi in termini di svalutazione competitiva e di possibilita' per il governo di saldare i propri conti a livello nazionale. I rischi sono certo numerosi, ma sarebbero rischi che la Grecia e i suoi attori economici condividerebbero con chi in questi anni ha prestato loro denaro, primi tra tutti gli altri paesi dell'eurozona. 

Insomma, si può fare, secondo tutta la grande stampa americana.

Redazione Milano


NEW YORK TIMES: ''LA PAURA CHE ATTANAGLIA L'EUROPA E' QUELLA DELL'IGNOTO. CHE ACCADRA' DOPO IL GREXIT?'' (FINE DI EURO-UE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

NEW YORK TIMES   WASHINGTON POST   GREXIT   EUROPA   VALUTA   EURO   DRACMA   UE   BCE   GRECIA   EUROPA   PAURA   ECONOMIE   TRATTATI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
 
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
 
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
 
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ENORME CRESCITA DELLA ROMANIA: PIL +4,2%, STIPENDI +7%, INFLAZIONE PERFETTA AL 2%.TUTTO GRAZIE A TAGLIO DI TASSE E IVA

ENORME CRESCITA DELLA ROMANIA: PIL +4,2%, STIPENDI +7%, INFLAZIONE PERFETTA AL 2%.TUTTO GRAZIE A
Continua

 
LA GRECIA DENUNCERA' LA BCE E LA UE ALLA CORTE EUROPEA DI GIUSTIZIA: ''I TRATTATI NON PREVEDONO L'USCITA DALL'EURO''

LA GRECIA DENUNCERA' LA BCE E LA UE ALLA CORTE EUROPEA DI GIUSTIZIA: ''I TRATTATI NON PREVEDONO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!