55.020.509
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

INCHIESTA / QUANTO RENDE ESSERE CLANDESTINI IN ITALIA: DALLE PENSIONI ALLA SANITA' E' TUTTO UN PRIVILEGIO VOLUTO DAL PD

lunedì 22 giugno 2015

In questi giorni si è consumato il tributo di sangue degli italiani al moloch statale, con oltre 50 miliardi di euro di tasse sulla casa di proprietà. Quello che è sempre stato considerato un bene primario, oggi è considerato un lusso da tassare, massacrare, distruggere.

Qualcuno potrebbe pensare che si tratti di un sacrificio in fondo accettabile in nome del mantenimento di uno stato sociale degno di questo nome, dove chi ha bisogno di cure mediche, lo stato se ne fa carico in modo serio e valido.

Sappiamo che non è così: lunghe file d’attesa e ticket sempre più elevati hanno reso la sanità pubblica di fatto una sanità privata. Per molti, ma non per tutti.

Perchèi qualcuno ha ancora la sanità gratuita: infatti agli immigrati NON in regola col permesso di soggiorno viene rilasciato un certificato che consente loro di  accedere ai seguenti servizi

Prestazioni d’urgenza per malattia e/o infortunio 

Prestazioni ambulatoriali, ospedaliere,continuative 

Maternità 

Medicina preventiva (vaccinazioni ecc..) 

Assistenza farmaceutica 

Assistenza Protesica

Non essendo in regola con il permesso di soggiorno, dovrebbero essere considerati clandestini (provate ad essere un clandestino in un paese del Commonwealth per vedere come siete trattati), mentre da noi hanno diritto all’esenzione del ticket:

I cittadini stranieri non in regola con le norme di soggiorno ma in possesso del tesserino STP dato loro gratuitamente dal governo Renzi godono dei seguenti benefici: 

1) l'esenzione totale dal pagamento del ticket per tutte le prestazioni di primo livello

2)  diritto al tesserino di esenzione ticket per patologia che viene rilasciato con lo stesso percorso previsto per i cittadini italiani 

3) diritto all’esenzione ticket per tutti gli accertamenti di diagnostica strumentale, e di laboratorio e per tutte le altre prestazioni specialistiche ai fini della tutela della maternità

Niente male, vero?

Mentre per gli stranieri richiedenti asilo (praticamente tutti quelli che stanno sbarcando in questi mesi) sono esentati dal pagamento del TICKET sanitario alla pari dei disoccupati perché durante il tempo di definizione della pratica non possono lavorare. (vedasi, ad esempio, la circolare della regione lazio 125820).

Appare evidente come esistano cittadini di serie A e cittadini di serie B, e quelli figli di un dio minore non siano certamente quelli che sbarcano ogni giorno sulle nostre coste.

Ed è altrettanto evidente come il buco nei conti della sanità pubblica sia destinato a crescere in continuazione: si stima che per la sola regione Lombardia, il costo della sanità agli immigrati non in regola, sia costata in 10 anni la bellezza di 90 milioni di euro. Moltiplicate, giusto per fare il conto della serva, per le altre regioni italiane ed le cifre sono da brivido.

E l’assistenza sanitaria deve essere prestata anche ai genitori over 65 degli immigrati in Italia che si ricongiungono sul territorio nazionale. Persone che non hanno mai versato un centesimo di contributi e di tasse allo stato italiano. Vero che pagano un contributo forfettario annuo, ma infinitamente inferiore a quanto pagano i cittadini italiani.

Le cose non cambiano con la pensione: molti dei nostri anziani, dopo una vita di lavoro si trovano a non arrivare alla fine del mese con il loro assegno.

La pensione sociale è pari a  448,52 euro al mese erogata per 13 mensilità e spetta ai cittadini italiani che non abbiano raggiunto i requisiti per accedere ad altre forme di pensione (vecchiaia o anzianità negli anni passati).

Tale assegno spetta anche agli extracomunitari over 65 che abbiano un permesso  per “soggiornanti di lungo periodo”. Il più delle volte sono persone che non hanno versato un singolo contributo previdenziale, per cui assorbono risorse senza aver dato nulla in cambio (in barba al sistema pensionistico contributivo che prevede che ognuno percepisca una pensione in base ai contributi versati), ma la cosa più divertente (o irritante, dipende da che parte la si voglia guardare) è che molti di questi extracomunitari, una volta ottenuta la pensione sociale, se ne tornano a vivere nel proprio paese ed il più delle volte riescono a sfuggire ai controlli dell’amministrazione pubblica, dato che l’erogazione è prevista solo agli extracomunitari risiedenti in Italia.

Ultima beffa a danno degli italiani: la pensione sociale è inferiore di soli 50 euro a quella minima, che spetta a chi ha regolarmente versato i contributi per una vita…

Questa, è l'Italia voluta dal signor Renzi e dai suoi accoliti del Pd.

Luca Campolongo

Fonti:

http://www.ordinemedicilatina.it/system/files/gestione2/immicare/sintesi_normativa.pdf

http://www.grandecocomero.com/lombardia-costo-sanita-clandestini-immigrati-profughi/ su base http://www.lapadania.net/Detail_News_Display?ID=4981&typeb=0

http://frontierenews.it/2012/12/over-65-genitori-di-immigrati-hanno-diritto-allassistenza-sanitaria/

http://www.dirittierisposte.it/Schede/Persone/Salute/l_assegno_sociale_id1112219_art.aspx#Quali sono i requisiti per ottenere l¿assegno sociale

http://www.ilgiornale.it/news/regaliamo-agli-immigrati-pensione-sociale-e-loro-tornano-1100608.html

 

 

 


INCHIESTA / QUANTO RENDE ESSERE CLANDESTINI IN ITALIA: DALLE PENSIONI ALLA SANITA' E' TUTTO UN PRIVILEGIO VOLUTO DAL PD


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CLANDESTINI   PRIVILEGI   SANITA'   COSTI   ITALIANI   RENZI   GOVERNO   PENSIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua
 
INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA MEGLIO GIOVENTU' NE VA!

INCHIESTA / MEDICI INGEGNERI ARCHITETTI: ITALIA ULTIMA IN EUROPA PER STIPENDI E COSI' LA NOSTRA

martedì 12 dicembre 2017
Nel 2016, ben 124.000 italiani sono emigrati all’estero e di questi il 39% aveva tra i 18 ed 34 anni, per la maggior parte con titolo di studio qualificato. Come mai una simile emorragia di
Continua
SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE IMPOSIZIONE DI MIGRANTI

SCONTRO FRONTALE UNGHERIA - UE: PARLAMENTO DI BUDAPEST VOTA RISOLUZIONE CONTRO L'INACCETABILE

martedì 12 dicembre 2017
BUDAPEST - Il parlamento ungherese ha approvato oggi la risoluzione che condanna la decisione del Parlamento europeo sulla riforma del sistema di asilo. Lo riferisce l'agenzia slovacca "Tasr" citando
Continua
 
CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN BEL GOLPE FRANCHISTA?

CATALOGNA: I SONDAGGI DANNO LA VITTORIA AL BLOCCO DI PARTITI INDIPENDENTISTI. RAJOY CHE FARA'? UN

martedì 12 dicembre 2017
BARCELLONA - La trategia repressiva decisa dal governo Rajoy contro la Catalogna si sta trasformando in un boomerang micidiale per Madrid. Il gruppo di partiti indipendentisti molto probabilmente
Continua
IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO ESSERE ESPULSI

IL MINISTRO DELL'INTERNO TEDESCO ACCUSA LA CHIESA CATTOLICA: NASCONDE CLANDESTINI CHE INVECE DEVONO

martedì 12 dicembre 2017
BERLINO - Il ministro dell'Interno tedesco, il cristiano democratico Thomas de Maizière (della Cdu, partito di orientamento cristiano simile alla vecchia Dc italiana), in un'intervista
Continua
 
TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA. GOVERNERA' DA SOLA

TRIONFO NAZIONALISTA ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE IN CORSICA: 56,5% ALLA COALIZIONE NAZIONALISTA.

lunedì 11 dicembre 2017
AJACCIO - I nazionalisti in Corsica hanno stravinto le elezioni amministrative e, con in mano le chiavi della nuova "collettività territoriale unica" chiedono ora al governo di "fare bene i
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SALVINI RACCONTA CHE ''PONTIDA'' SARA', A PARTIRE DALLO SLOGAN NEL GRANDE TABELLONE DEL PALCO: ''SIAMO QUI PER VINCERE!''

SALVINI RACCONTA CHE ''PONTIDA'' SARA', A PARTIRE DALLO SLOGAN NEL GRANDE TABELLONE DEL PALCO:
Continua

 
GLI SLOVACCHI DI RIBELLANO ALLA UE E ALL'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DI ISLAMICI IN EUROPA PER COLPA DELL'ITALIA

GLI SLOVACCHI DI RIBELLANO ALLA UE E ALL'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA DI ISLAMICI IN EUROPA PER COLPA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!