50.687.787
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
ATTACCO TERRORISTICO A Barcellona: 'Cadena Ser', almeno 13 morti in attentato

IL VIZIO DELLA MEMORIA / ECCO LE BALLE CHE SCRISSE LA PRESIDENZA ITALIANA SULL'IMMIGRAZIONE DURANTE IL SEMESTRE EUROPEO

giovedì 11 giugno 2015

Quello che state per leggere è tratto dal documento ufficiale dell'Unione Europea sul tema immigrazione scritto e presentato dall'Italia durante il semestre di presidenza caduto sotto il governo Renzi.

Questo, scriveva la "Presidenza italiana" il giorno dell'insediamento:

"Controlli alle Frontiere.

La Presidenza ritiene indispensabile proseguire gli sforzi per l’ulteriore sviluppo della gestione integrata delle frontiere, al fine di controllare meglio le frontiere esterne e combattere l’immigrazione irregolare, il traffico di migranti, la tratta di esseri umani e altre forme di criminalità transfrontaliera e transnazionale collegate alla tratta di esseri umani, nel pieno rispetto della Carta dei diritti fondamentali dell’UE. La Presidenza italiana sarà inoltre impegnata a sostenere politiche che favoriscano l’ingresso legale nell’Unione europea di cittadini di paesi terzi, garantendo nel contempo la sicurezza dei cittadini europei".

Inoltre, sui clandestini morti in mare:

"La Presidenza intende promuovere la piena attuazione del Regolamento recentemente adottato, al fine di ridurre il rischio della perdita di vite umane in mare e combattere il traffico di migranti, la tratta di esseri umani, il traffico di droga e altre forme di criminalità transfrontaliera".

E quindi, sui rimpatri:

"La Presidenza ritiene prioritaria una politica di rimpatrio efficace e sostenibile, che rispetti pienamente i diritti dei migranti e tenga conto delle caratteristiche specifiche dei paesi di origine. A questo scopo, la Presidenza intende sostenere ogni iniziativa volta a migliorare la cooperazione pratica con i paesi terzi interessati in questo senso, favorire l’analisi e lo scambio delle buone pratiche e promuovere il ricorso a meccanismi di rimpatrio volontario, attraverso campagne di informazione sostenute dalla Commissione e attuate dagli Stati membri".

E sulle sinergie con l'Europa:

"La Presidenza darà il suo sostegno alle attività di Frontex, anche al fine di favorire l’eventuale conclusione di accordi di cooperazione tecnica operativa con i paesi terzi in materia di controllo delle frontiere e di lotta contro l’immigrazione irregolare. La dimensione esterna delle questioni migratorie sarà una delle principali priorità della Presidenza italiana. Dobbiamo coniugare la necessaria prevenzione dell’immigrazione clandestina - anche attraverso politiche di controllo delle frontiere più efficaci - e la lotta contro il traffico di migranti e la tratta di esseri umani con la promozione della migrazione legale, la mobilità e l’attuazione del sistema europeo comune di asilo".

Questo programma venne letto e presentato a Bruxelles all'esordio del semestre di presidenza dell'Italia "renziana".

Non serve aggiungere altro. Tutto fallito, tutto mancato, parole vuote, retorica priva di sostanza: la presidenza italiana non ha portato a casa nulla di quanto scriveva. 

Ecco la miglior prova di chi sia il signor Renzi: un pericoloso fanfarone ammalato di deliro di onnipotenza preso in giro e sbeffeggiato da tutti i governi europei.

Max Parisi


IL VIZIO DELLA MEMORIA / ECCO LE BALLE CHE SCRISSE LA PRESIDENZA ITALIANA SULL'IMMIGRAZIONE DURANTE IL SEMESTRE EUROPEO


Cerca tra gli articoli che parlano di:

RENZI   SEMESTRE   UE   ITALIA   GOVERNO   PRESIDENZA   IMMIGRAZIONE   FRONTEX   CLANDESTINI   FRONTIERE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
 
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
 
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua
 
LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON VENGONO DIVULGATE)

LA BREXIT PRODUCE GRANDI INVESTIMENTI INDUSTRIALI... TEDESCHI IN GRAN BRETAGNA (LE NOTIZIE CHE NON

lunedì 31 luglio 2017
LONDRA - E' passato poco piu' di un anno da quando i cittadini britannici hanno votato per uscire dalla UE e tutte le previsioni catastrofiche fatte all'indomani di questo storico referendum non si
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ROMA, MILANO, FIRENZE, STAZIONI TRASFORMATE IN BIDONVILLE PAKISTANE, GENTE MALATA, GENTE CHE DEFECA IN STRADA.

ROMA, MILANO, FIRENZE, STAZIONI TRASFORMATE IN BIDONVILLE PAKISTANE, GENTE MALATA, GENTE CHE DEFECA
Continua

 
ZAIA SCRIVE A TUTTI I PREFETTI DEL VENETO: ''VIA TUTTI I PROFUGHI DALLE LOCALITA' TURISTICHE E BASTA NUOVI ARRIVI!''

ZAIA SCRIVE A TUTTI I PREFETTI DEL VENETO: ''VIA TUTTI I PROFUGHI DALLE LOCALITA' TURISTICHE E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!