60.808.829
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ROMA, MILANO, FIRENZE, STAZIONI TRASFORMATE IN BIDONVILLE PAKISTANE, GENTE MALATA, GENTE CHE DEFECA IN STRADA.

giovedì 11 giugno 2015

ROMA - Dormono sui cartoni, per terra. Sdraiati su quell'asfalto che diventa incandescente di giorno. Non hanno acqua ne' cibo, non hanno bagni. Ce n'e' solo uno, ed e' a pagamento. L'ombra poi e' poca, perche' pochi sono gli alberi. E allora si sta stretti, tutti vicini, in 500 che di sera diventano 300, ad aspettare che qualcosa succeda.

Sono gli 'invisibili' accampati nei pressi della Stazione Tiburtina, a Roma: la maggior parte sono clandestini che provengono dai barconi che approdano - trascinati da navi italiane - nel Sud Italia. Si tratta di etiopi ed eritrei, ma anche di ghanesi, sudanesi, senegalesi, altri vengono dai centri di accoglienza che hanno poi deciso di abbandonare fuggendo, altri ancora sono gli sgomberati di alcuni campi abusivi della capitale.

Attendono un pullman che li porti via, verso una nuova vita: in Germania, Austria, o comunque nel Nord Europa, fanno capire. Ma è una pura follia, pensieri demeziali inculcati a questa gente da chi li ha ingannati prima in patria, poi in Italia al loro arrivo.

Molti per non dire tutti non hanno i documenti, e le cose per loro si complicano ancora di più. Oltre al fatto che Berlino ha sospeso temporaneamente il trattato di Schengen fino al 15 giugno per il G7, in ogni caso la polizia tedesca da inizio anno ha stretto al massimo le maglie dei controlli alle frontiere sia nelle stazioni che sulle strade. Ogni giorno vengono fermati e rispediti in Italia non meno di 400-500 clandestini. Lo stesso stanno facendo gli austriaci, i francesi, gli inglesi, gli spagnoli, i polacchi: frontiere chiuse ai clandestini in arrivo dall'Italia.

E allora questi accampati come fosse una bidonville pakistana stanno fermi li', a Largo Mazzoni, via Pietro l'Eremita e via Cupa, dove c'e' un centro di accoglienza. In piena città, che poi sarebbe anche la capitale d'Italia.

La Croce Rossa Italiana, con un medico, infermieri e mediatori culturali, e un camper ormai fisso, provvede a dare loro i pasti e li assiste da un punto di vista sanitario.

I farmaci sono forniti dalla Asl Rm ovviamente a spese dello Stato italiano e cioè dei contribuenti che se però non pagano il ticket non possono fare gli esami del sangue, ad esempio.

"Queste persone - spiegano dalla Croce Rossa - presentano malattie dermatologiche, hanno ustioni provocate dalla nafta dei barconi o ferite da arma da fuoco non curate. Qui proseguiamo anche le terapie iniziate dopo gli sbarchi. Abbiamo circa 60 pazienti al giorno". Quello che non dicono è che queste persone potrebbero essere portatrici di ben altre malattie. E non si sta parlando di scabbia, benchè a centinaia l'abbiano. 

La situazione è a dir poco insostenibile. E lo stesso orrore sta avvenendo a Milano, a Firenze, a Genova, ovunque in Italia. E nessuno dica che si tratta di "un'emergenza" perchè questi disgraziati vengono prelevati a meno di due miglia dalla costa libica, in acque nazionali libiche e quindi potrebbero essere - i barconi - agganciati e rimorchiati in pochi minuti di nuovo a riva. 

Si potrebbero costruire campi profughi in Libia, si potrebbe pretendere - dalla Ue - l'esborso del denaro, oramai siamo oltre il miliardo di euro, che l'Italia ha speso e continua a spendere, si potrebbe coinvolgere davvero le Nazioni Unite e fermare in un colpo solo questa invasione apocalittica. 

Invece il governo Renzi non fa nulla di nulla. E l'Italia intera sta precipitando verso una bidonville pakistana.

Max Parisi


ROMA, MILANO, FIRENZE, STAZIONI TRASFORMATE IN BIDONVILLE PAKISTANE, GENTE MALATA, GENTE CHE DEFECA IN STRADA.




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MARONI: ''ABBIAMO IL 9% DEI MIGRANTI CONTRO IL 2-3% DELLE REGIONI ROSSE. MA PRIMA VANNO FERMATI IN LIBIA I FLUSSI''

MARONI: ''ABBIAMO IL 9% DEI MIGRANTI CONTRO IL 2-3% DELLE REGIONI ROSSE. MA PRIMA VANNO FERMATI IN
Continua

 
IL VIZIO DELLA MEMORIA / ECCO LE BALLE CHE SCRISSE LA PRESIDENZA ITALIANA SULL'IMMIGRAZIONE DURANTE IL SEMESTRE EUROPEO

IL VIZIO DELLA MEMORIA / ECCO LE BALLE CHE SCRISSE LA PRESIDENZA ITALIANA SULL'IMMIGRAZIONE DURANTE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!