89.346.246
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DRAGHI, LA LAGARDE, LA MERKEL, JUNCKER E HOLLANDE: TUTTI INTORNO AL TAVOLO PER IL DEBITO GRECO. E L'ITALIA DI RENZI? NO!

mercoledì 3 giugno 2015

BERLINO - In visita a Berlino nella giornata di lunedi', il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, si e' trattenuto al Cancellierato fino a mezzanotte. Draghi ha discusso con il cancelliere Angela Merkel, con il presidente francese Francois Hollande, con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e con la direttrice del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, una possibile linea di compromesso che consenta di risolvere la crisi del debito di Atene.

Da notare l'assenza attorno a questo tavolo di qualsivoglia rappresentante del governo italiano, quasi che non debba avere voce in capitolo quando invece l'Italia s'è dissanguata fornendo quasi 50 miliardi di euro in contanti in pochi mesi - durante il governo Monti - per rimpinguare le casse del Fondo salva stati, denaro usato subito dopo da questo Fondo per finanziare a sua volta la Grecia. Ben 50 miliardi di euro presi a prestito - per di più - dal mercato con l'emissione di Btp per questo stratosferico importo mentre il governo Monti per "risparmiare" tagliava le pensioni con l'orribile legge Fornero. 

In ogni caso, secondo quanto riportano i media tedeschi, i creditori della Grecia vorrebbero presentare un'ultima proposta di compromesso al governo greco. Per tutti, pero', la posta in gioco e' molto alta: in caso di una "Grexit", la Grecia rischia il caos economico e i paesi dell'euro la perdita totale dei crediti per quasi 200 miliardi di euro. L'Italia, come appena detto, quasi 50.

Le conseguenze sarebbero drammatiche soprattutto per il bilancio della Bce: l'Eurotower rischia una perdita da 115 miliardi di euro e dovrebbe giustificare ai cittadini europei, assieme ai governi dell'Ue, l'impiego di una quantita' cosi' elevata di denaro pubblico per il salvataggio di uno Stato che da tempo appare in una condizione di default di fatto. Draghi molto probabilmente sarebbe costretto a dare le dimissioni.

E allora, mentre la leadership europea - dalla quale l'Italia di Renzi è esclusa - si affanna alla ricerca di una soluzione, l'opinionista Holger Steltzner sul quotidiano "Frankfurter Allgemeine Zeitung" si complimenta col governo greco: il premier greco Tsipras "ha strapazzato cosi' a lungo i nervi dei suoi creditori da riuscire a portare le trattative sui debiti del suo paese dove ha sempre voluto: sul piano politico".

E' vero che la cancelliera Merkel non ha invitato Tsipras all'ennesimo vertice anti-crisi a Berlino insieme ad Hollande, Jucnker, Lagarde e al presidente della Bce Draghi (per altro nn ha invitato neppure Renzi): il vincitore di questo incontro, scrive l'opinionista, e' stato pero' proprio l'assente Tsipras. La leadership europea sa che la Grexit rivelerebbe le centinaia di miliardi versati per il salvataggio di Atene per quello che sono: soldi dei contribuenti europei elargiti a fondo perduto per perpetrare la promessa della supposta "irreversibilita'" della moneta unica. E cosi', la strategia di Merkel per il salvataggio dell'euro, da lei stessa definita come un "aiuto contro i vincoli", e' diventata un "aiuto ad ogni costo". 

Questo editoriale segna, a guisa di marchio a fuoco, il no netto e irreversibile della grande borghesia tedesca alle fallimentari politiche del governo Merkel rispetto la questione greca e mette in chiaro che comunque andrà a finire, l'euro ha ricevuto un colpo mortale.

Redazione Milano.


DRAGHI, LA LAGARDE, LA MERKEL, JUNCKER E HOLLANDE: TUTTI INTORNO AL TAVOLO PER IL DEBITO GRECO. E L'ITALIA DI RENZI? NO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   DEBITO   ITALIA   FMI   BCE   RENZI   TSIPRAS   JUNCKER   HOLLANDE   MERKEL   GRECIA   ITALIA   FRANCIA   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO TRAVOLGE. NUOVE ELEZIONI

RICORDATE IL SIGNOR RUTTE, IL PREMIER OLANDESE CHE INSULTO' L'ITALIA? SCANDALO FINANZIARIO LO

giovedì 14 gennaio 2021
AMSTERDAM - La coalizione di governo guidata dal premier Mark Rutte si riunira' domani per decidere se rassegnare le dimissioni a fronte delle crescenti polemiche riguardanti il caso di oltre 20mila
Continua
 
LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

LE RAGIONI DI RENZI PER MANDARE A QUEL PAESE CONTE

martedì 12 gennaio 2021
Il nostro giornale ospita in apertura quanto scrive Matteo Renzi. Alcune delle sue posizioni sono apertamente condivisibili, e non temiamo di dirlo pubblicamente: "Il 22 luglio 2020 Italia Viva
Continua
MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

MATTEO SALVINI SCRIVE AL CORRIERE DELLA SERA: ECCO I PROGETTI PER L'ITALIA. SIAMO PRONTI A GOVERNARE

mercoledì 30 dicembre 2020
''Oltre alle vittime, nel nostro Paese più di 72 mila morti per Covid dall'inizio della pandemia, contiamo 390 mila imprese cancellate e più di 200 mila professionisti che hanno cessato
Continua
 
LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE HA NASCOSTO L'EPIDEMIA

LA VERITA' VIENE A GALLA: 500.000 MALATI DI COVID A WUHAN, NON 50.000, IL REGIME COMUNISTA CINESE

martedì 29 dicembre 2020
Alla fine, le menzogne del regime comunista cinese vengono a galla.  A Wuhan, la città cinese in cui ha avuto origine l'epidemia di coronavirus lo scorso dicembre, i casi di covid
Continua
AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO TUTTI BENE.

AL VIA LE PRIME VACCINAZIONI CONTRO IL COVID ALL'OSPEDALE DI NIGUARDA A MILANO. I VACCINATI STANNO

domenica 27 dicembre 2020
MILANO - Sono partite dall'ospedale milanese di Niguarda, dove sono arrivate poco prima delle 8 del mattino, le prime fiale di vaccino anti-covid destinate alla Lombardia. Sono sono state suddivise e
Continua
 
INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!  (FUCILATA DI ASSOIMPREDIL)

INVECE DI FARE LA ''GUERRA SANTA'' ALLA REGIONE, LA GIUNTA DI MILANO E IL SINDACO LAVORINO!

giovedì 24 settembre 2020
MILANO - "L'invito rivolto dall'Assessore Maran al Consiglio Comunale di Milano a fare la guerra santa contro la Regione Lombardia, approvando provvedimenti che blocchino gli effetti della legge
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ANALISI DEL VOTO / LA LEGA HA OTTENUTO OLTRE IL DOPPIO DEI VOTI DELLE POLITICHE (+109,4%) MENTRE IL PD HA PERSO IL 50,2%

ANALISI DEL VOTO / LA LEGA HA OTTENUTO OLTRE IL DOPPIO DEI VOTI DELLE POLITICHE (+109,4%) MENTRE IL
Continua

 
PARLA IL BOSS ODEVAINE, GIA' BRACCIO DESTRO DI VELTRONI E SCATTANO ALTRI 44 ARRESTI PER MAFIA CAPITALE.

PARLA IL BOSS ODEVAINE, GIA' BRACCIO DESTRO DI VELTRONI E SCATTANO ALTRI 44 ARRESTI PER MAFIA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

VERTICE DEL CENTRODESTRA ALLA CAMERA

18 gennaio - E' in corso a Montecitorio, il vertice del centrodestra per fare il
Continua

MATTEO SALVINI: ''CREDONO DI RISOLVERE QUESTA CRISI AFFIDANDOSI A

18 gennaio - Matteo Salvini: ''Renzi l'ha fatto nascere questo governo e adesso dopo
Continua

NEL 2020 ITALIA IN DEFLAZIONE E' LA TERZA VOLTA DAL 1954 (ALTRE DUE

18 gennaio - ''Nel 2020, la diminuzione dei prezzi al consumo in media d'anno (-0,2%)
Continua

TOTI: SE INVECE DEL CSX FOSSE STATO IL CDX A COMPORTARSI COSI' COME

18 gennaio - ''Vorrei capire cosa sarebbe successo se il centrodestra avesse dato
Continua

ARRIVA SAVIANO E PIERLUIGI BATTISTA LASCIA IL CORRIERE DELLA SERA

18 gennaio - ''Qui cane Enzo sta cercando le parole per dirci che si, dal 31 gennaio
Continua

SALVINI: SE CONTE NON HA IN NUMERI, DUE STRADE: VOTO O GOVERNO DI

18 gennaio - ''Oggi il problema per molte famiglie e' la salute con i vaccini che
Continua

FRANCESCHINI: ''NON BISOGNA VERGOGNARSI DI CERCARE VOTI IN AULA''

14 gennaio - ''In questa legislatura sono nati due governi tra avversari alle
Continua

CENTRODESTRA UNITO: CONTE VENGA IN PARLAMENTO E PRENDA ATTO DELLA

14 gennaio - ''Non c'e' piu' tempo per tatticismi o giochi di potere: il centrodestra
Continua

BERLUSCONI IN OSPEDALE NEL PRINCIPATO DI MONACO, CONDIZIONI SERIE.

14 gennaio - MILANO - E' stato Alberto Zangrillo, medico di fiducia di Silvio
Continua

NUOVO ESSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO, GUIDO GUIDESI: RILANCIAMO

14 gennaio - MILANO - ''Dalla prossima settimana mi confronterò con tutti i
Continua

ZINGARETTI: ''IMPOSSIBILE QUALSIASI GOVERNO CON ITALIA VIVA,

14 gennaio - ''C'è un dato che non può essere cancellato dalle nostre analisi. Ed
Continua

IL PD HA DECISO CONTE DEVE VENIRE IN PARLAMENTO: VOTO DI FIDUCIA O

14 gennaio - MONTECITORIO - ''Come gruppo dei democratici vogliamo che la crisi venga
Continua

PD: ''I COSIDDETTI RESPONSABILI NON CI SONO, RISCHIO CONCRETO

14 gennaio - ''I cosiddetti responsabili non ci sono, la maggioranza dopo lo strappo
Continua

MATTEO SALVINI: ''L'UNICA STRADA SONO LE ELEZIONI''

14 gennaio - ''O trovano una nuova maggioranza, affidandosi ai Mastella, oppure la
Continua

FRATELLI D'ITALIA: ''CONTE RIMETTA IL MANDATO E SI VOTI''.

14 gennaio - ''L'atto conclusivo di questa esperienza fallimentare del governo Conte
Continua

GDF DI BERGAMO NEGLI UFFICI DI ALTI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLA

14 gennaio - La Guardia di Finanza di Bergamo sta acquisendo documenti anche negli
Continua

GDF BERGAMO DENTRO MINISTERO SALUTE E ISS A ROMA: INCHIESTA SUL

14 gennaio - BERGAMO - La Gdf di Bergamo, oltre che negli uffici del Ministero della
Continua

LEGA: MATTARELLA EVITI DI DARE INCARICO A CONTE CON MAGGIORANZE

14 gennaio - ''Non è possibile fingere che nulla sia accaduto e aspettare che Conte
Continua

PIU' EUROPA INTIMA A CONTE DI VERIFICARE SUBITO SE HA ANCORA

14 gennaio - ''La crisi deve essere immediatamente parlamentarizzata: Conte vada
Continua

GERMANIA CON I CONTI IN ROSSO: DISAVANZO PUBBLICO CHIZZA AL 4,8%

14 gennaio - BERLINO - Con la crisi pandemica e le relative contromisure, nel 2020 la
Continua
Precedenti »