56.312.661
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA MERKEL: ''VOGLIO RISOLVERE LA QUESTIONE UCRAINA (SANZIONI) CON LA RUSSIA E NON CONTRO LA RUSSIA'' (SE NO ADDIO EXPORT)

martedì 12 maggio 2015

MOSCA - Angela Merkel vuole risolvere definitivamente la questione Ucraina, "con la Russia e non contro la Russia", ha assicurato la cancelliera domenica, di fronte ai cittadini russi e al presidente Vladimir Putin e dopo aver onorato le vittime russe della Secondo guerra mondiale.

Le parole della cancelliera sono state accolte con favore soprattutto dalle aziende tedesche che nonostante la crisi ucraina sono rimaste nel paese ed ora sperano in una ripresa degli affari.

Le imprese tedesche si augurano soprattutto un allentamento delle sanzioni economiche contro Mosca.

"Solo con un dialogo continuo potremo uscire dallo scontro politico ed economico", ha commentato Eckhard Cordes, presidente della Commissione Est del mondo economico tedesco al quotidiano "Handelsblatt".

Secondo Rainer Seele, il presidente della Camera di Commercio russo-tedesca, la risoluzione dello scontro non puo' prescindere da un dialogo permanente: "Con preoccupazione stiamo assistendo ad un calo del volume commerciale bilaterale e ad un orientamento della politica economica della Russia verso la Cina", ha lamentato Seele.

In un'intervista allo stesso quotidiano, il direttore del dipartimento clientela di Dz Bank, Stefan Zeidler, cita i settori dell'economia tedesca piu' colpiti dagli effetti della crisi ucraina, e da' dei suggerimenti alle aziende tedesche attive in Russia.

L'industria di trasformazione agroalimentare e' tra i clienti piu' importanti della banca: per quanto riguarda i latticini, il crollo del prezzo dovuto alle sanzioni contro la Russia e' molto preoccupante. Tuttavia, tra gli attori economici tedeschi attivi in Russia "non c'e' un clima fatalista, nessun clima da minaccia esistenziale": i prezzi sono ancora al di sopra di quelli del 2009 e inoltre, per molti imprenditori si sta aprendo il mercato cinese, che compensa almeno in parte le dinamiche di quello russo.

Il commercio di beni di consumo in Russia e' crollato drasticamente, ma le aziende tedesche non intendono lasciare il paese. Se il rublo continua a riprendersi, nel 2015 il commercio con la Russia potrebbe esibire importanti segnali di ripresa, spiega Zeidler. 

Ma il dato vero è che la Germania aveva nella Russia il primo Paese per le esportazioni e le sanzioni volute dagli americani e dalla Nato hanno massacrato l'export tedesco, con in più il fatto che la Russia non è stata a guardare, ha ampiamente sostituito l'import tedesco con l'import cinese di alta qualità e con prezzi enormemente concorrenziali con quelli della Germania.

Risultato? il Declino dell'export tedesco in Russia e per conseguenza la continuazione della recessione.

Redazione Milano.

 


LA MERKEL: ''VOGLIO RISOLVERE LA QUESTIONE UCRAINA (SANZIONI) CON LA RUSSIA E NON CONTRO LA RUSSIA'' (SE NO ADDIO EXPORT)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   PUTIN   UCRAINA   SANZIONI   EXPORT   CINA   MOSCA   RUSSIA   BERLINO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FINANCIAL TIMES ''AVVISA LA UE'': 23 ANNI FA SONDAGGI ERRATI E VINSE MAJOR E VIA DALLO SME. OGGI UGUALE, E VIA DALLA UE...

FINANCIAL TIMES ''AVVISA LA UE'': 23 ANNI FA SONDAGGI ERRATI E VINSE MAJOR E VIA DALLO SME. OGGI
Continua

 
SONDAGGIO UE / REPUBBLICA CECA: 85% CONTRO L'EURO, SVEZIA 66%, POLONIA 53% (NOTIZIE CENSURATE IN ITALIA)

SONDAGGIO UE / REPUBBLICA CECA: 85% CONTRO L'EURO, SVEZIA 66%, POLONIA 53% (NOTIZIE CENSURATE IN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »