49.915.067
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

PUTIN RACCONTA PER LA PRIMA VOLTA LA STORIA DELLA SUA FAMIGLIA. DA LEGGERE, PER CAPIRE DI CHE PASTA E' FATTO QUEST'UOMO.

giovedì 30 aprile 2015

MOSCA - Il padre 'sabotatore' dell'Nkvd scampato ai nazisti respirando per ore con una canna immerso in una palude e poi ferito da una granata, la mamma ancora viva salvata dal marito mentre veniva trasportata con altri cadaveri per la sepoltura e il fratello maggiore morto di difterite a due anni in orfanotrofio: e' la tragedia della famiglia di Vladimir Putin durante l'assedio tedesco di Leningrado, cosi' come l'ha ricordata oggi con particolari inediti lo stesso leader del Cremlino in un raro articolo per la rivista Ruski Pionier (Il Pioniere russo).

Con una sottolineatura: la mia famiglia "non nutriva odio per il nemico, e' incredibile. Ad essere onesto, ancora non lo capisco completamente", confida, ricordando le parole della madre sui soldati tedeschi: "Erano gente comune e anche loro furono uccisi in guerra".

Il padre, che si chiamava come lui, faceva parte di un piccolo gruppo di sabotatori alle dipendenze dell'Nkvd, l'antenato del Kgb. Un giorno i tedeschi stavano dando loro la caccia in un bosco e il genitore del presidente russo si salvo' celandosi per ore in un canneto. "Mi racconto' che, quando riemerse nella palude e respiro' attraverso una canna, udi' i soldati tedeschi passare vicino, a pochi pochi passi da lui, e senti' i cani abbaiare", scrive Putin.

Successivamente, durante un'incursione dietro le linee naziste, incappo' con i compagni in un soldato tedesco che "li guardo' attentamente, prese una granata, poi un'altra e le lancio' contro di loro". Quando si risveglio' non poteva camminare e per raggiungere il suo gruppo doveva attraversare la Neva ghiacciata, esposta al fuoco nemico. Fu un suo vicino a salvarlo trasportandolo all'ospedale, dove i medici preferirono non estrarre i frammenti della granata per salvare la gamba, che pero' gli causo' un'invalidita' permanente.

Dopo l'operazione, il suo salvatore gli disse: "Tutto ok, ora tu vivrai e io andro' a morire". Sopravvissero entrambi, ma il padre di Putin lo incontro' casualmente - tra le lacrime - in un negozio, solo negli anni Sessanta, dopo averlo creduto morto.

Il fratello di Putin, invece, nacque durante la Seconda guerra mondiale e suo padre, per aiutarlo, passava segretamente la sua razione ospedaliera alla moglie. Ma quando comincio' a svenire in ospedale, dove era ricoverato per la ferita da granata, "i medici e le infermiere capirono cosa stava succedendo", ricorda Putin.

Le autorita' tolsero il bimbo alla famiglia e lo misero in un orfanotrofio. "Li' si ammalo'. Mia madre mi disse che fu per difterite e non sopravvisse. E non fu detto loro dove fu sepolto, mai". Putin l'ha saputo solo lo scorso anno: al cimitero Piskarevski di San Pietroburgo.

Terribile anche la storia della madre, anche se a lieto fine: quando rimase sola, col marito in ospedale e il figlioletto all'orfanotrofio, si ammalo'. I medici ad un certo punto la considerarono quasi morta e la trasportarono insieme ad altri cadaveri per seppellirla. Ma provvidenzialmente il marito torno' dall'ospedale proprio quel giorno e vide il corpo della moglie. "Si avvicino' e gli sembro' che respirasse. 'E' ancora viva!', disse ai medici", racconta Putin.

Essi insistettero che sarebbe morta di li' a poco ma il coniuge si rifiuto' di ascoltarli e li aggredi' con le sue stampelle. "Si prese cura di lei. E sopravvisse", scrive il leader del Cremlino. Entrambi i suoi genitori sono morti alla fine degli anni Novanta.

Redazione Milano


PUTIN RACCONTA PER LA PRIMA VOLTA LA STORIA DELLA SUA FAMIGLIA. DA LEGGERE, PER CAPIRE DI CHE PASTA E' FATTO QUEST'UOMO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PUTIN   NAZISTI   RUSSI   FAMIGLIA   PADRE   MADRE FRATELLO   MOSCA   LENINGRADO   SECONDA   GUERRA   MONDIALE   FERITO   FRAMMENTI   MORTO   RUSSIA   NAZISTI   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GOVERNO UNGHERESE MANDA UN QUESTIONARIO SULL'IMMIGRAZIONE A CASA DEI CITTADINI PER SAPERE CHE NE PENSANO (DEMOCRAZIA)

IL GOVERNO UNGHERESE MANDA UN QUESTIONARIO SULL'IMMIGRAZIONE A CASA DEI CITTADINI PER SAPERE CHE NE
Continua

 
LIBERALI TEDESCHI (ALLEATI DELLA MERKEL): ''MEGLIO IL GREXIT DEL BREXIT, ANZI, LA GRECIA PRIMA SE NE VA MEGLIO E'''

LIBERALI TEDESCHI (ALLEATI DELLA MERKEL): ''MEGLIO IL GREXIT DEL BREXIT, ANZI, LA GRECIA PRIMA SE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!