45.002.220
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

E' IN CORSO L'ECOFIN SULLA GRECIA SENZA SPERANZE (PER LA TROIKA): L'UNICA VIA E' IL TAGLIO DEL DEBITO USURAIO GRECO.

venerdì 24 aprile 2015

E' in corso, in un'atmosfera priva di grandi aspettative, l'incontro a Riga dei ministri delle Finanze dell'Eurogruppo che deve valutare l'andamento dei colloqui con Atene in vista dell'eventuale erogazione dell'ultima tranche di aiuti alla Grecia. Alcuni dei partecipanti non hanno nascosto la loro frustrazione per la lentezza dei negoziati tra Grecia e creditori, mentre Atene appare sempre più a corto di liquidità. "Semplicemente stiamo perdendo troppo tempo" ha riconosciuto il ministro delle Finanze austriaco Hans Joerg Schelling al suo arrivo nella capitale lettone. "Sono un po 'irritato, non si può andare avanti così. Bisogna prendere delle decisioni" ha aggiunto.

Sulla stessa linea l'omologo slovacco Peter Kazimir che - ammettendo di non avere "quasi nessuna speranza per l'incontro di oggi" - ha anche riconosciuto di essere "un po 'stanco di questa questione: si parla, si parla e senza nessun risultato". Dal canto suo il lituano Rimantas Sadzius ha osservato: "Penso che tutti i miei colleghi siano molto delusi, ma non possiamo fare tutto da soli: abbiamo bisogno anche che la controparte si impegni a fondo e fornisca qualche risultato".

Senza troppe aspettative anche il 'falco' tedesco Wolfgang Schaeuble che ha osservato come oggi "probabilmente tutti diremo che il tempo sta per scadere, e che è importante fare progressi". L'unico a tacere al suo arrivo a Riga, proprio il protagonista principale, il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis che si è rifiutato di rispondere alle domande dei giornalisti ma ha osservato in un nuovo post sul suo blog che "le attuali divergenze con i nostri partner non sono insormontabili".

Allo stesso tempo Varoufakis ha ribadito la sfiducia nelle ricette proposte dagli interlocutori europei, sottolineando come - adottandole - Atene cadrebbe in una "tappola da austerità": di qui l'invito a "lasciar perdere un approccio che ha fallito", fatto di "nuovi tagli ai salari e alle pensioni."

Ieri il premier greco Tsipras aveva avuto un confronto a Bruxelles con la cancelliera tedesca Angela Merkel che aveva parlato di una "conversazione costruttiva" sollecitando a "fare di tutto per evitare" il fallimento di Atene. Ma nelle stesse ore il vicepresidente della Commissione europea Jyrki Katainen aveva sottolineato come la fiducia tra Atene e i suoi creditori si sia erosa. In Grecia - ha osservato - "oggi è molto difficile capire ciò che sta succedendo e questa non è una cosa buona, perché non si può negoziare se non ti fidi" del tuo interlocutore. "Le autorità devono adottare azioni decisive" ha aggiunto.

Il finlandese Katainen è lo stesso personaggio che - ribadendo questi contenuti politico economici - ha fatto perdere clamorosamente le elezioni politiche in Finlandia proprio al suo partito. Ora, la maggioranza del futuro governo finlandese è anti Ue e anti austerity. Praticamente Katainen da oggi parla a titolo personale e non più come portavoce del suo popolo, che lo ha bocciato senza appello.

Redazione MIlano.


E' IN CORSO L'ECOFIN SULLA GRECIA SENZA SPERANZE (PER LA TROIKA): L'UNICA VIA E' IL TAGLIO DEL DEBITO USURAIO GRECO.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   ECOFIN   RIGA   INUTILE   TROIKA   DEBITO   TAGLIO   TRAPPOLA   AUSTERITA'   VAROUFAKIS   TSIPRAS   BRUXELLES   MERKEL   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
 
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua
 
TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO SCATTA LA BREXIT!)

TERREMOTO POLITICO IN FINLANDIA: AI VERTICI DI UN PARTITO AL GOVERNO SALGONO LEADER NO-UE (INTANTO

lunedì 20 marzo 2017
LONDRA - Nella giornata in cui - oggi - la Gran Bretagna comunica ufficialmente alla Ue la data della Brexit vera e propria, che scatterà il prossimo 29 marzo, giorno in cui il Regno Unito
Continua
SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A UN PASSO DAL DEFAULT

SITUAZIONE MPS: TITOLO SOSPESO, VORAGINE DI CREDITI MARCI, UE IMPONE 5.000 LICENZIAMENTI E BANCA A

venerdì 17 marzo 2017
Le ultime notizie sul Monte dei Paschi di Siena, la più antica banca del mondo portata sull’orlo del baratro per opera di manager da sempre vicini al principale partito della sinistra
Continua
 
IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL MESE''

IL MINISTRO DELL'INTERNO TURCO: ''FACCIAMO SALTARE IN ARIA L'EUROPA, VI MANDIAMO 15.000 MIGRANTI AL

venerdì 17 marzo 2017
ISTANBUL - Il ministro degli Interni turco Suleyman Soylu ha minacciato di "far saltare in aria" l'Europa aprendo le porte della Turchia e inviando 15.000 migranti al mese nel Vecchio continente
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL WALL STREET JOURNAL METTE IN GUARDIA: ATTENZIONE, LA GRECIA E' IL DETONATORE CHE FARA' ESPLODERE L'EUROZONA A BREVE

IL WALL STREET JOURNAL METTE IN GUARDIA: ATTENZIONE, LA GRECIA E' IL DETONATORE CHE FARA' ESPLODERE
Continua

 
C'E' UNA COLOSSALE VORAGINE DI PERDITE CAUSATE DAI DERIVATI SUL DEBITO PUBBLICO ITALIANO: ABBASTANZA PER L'ITALEXIT

C'E' UNA COLOSSALE VORAGINE DI PERDITE CAUSATE DAI DERIVATI SUL DEBITO PUBBLICO ITALIANO:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »