48.426.158
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GOVERNO HOLLANDE STA AMMAZZANDO LA FRANCIA: E' DIVENTATA UN ALTRO ''GRANDE MALATO'' DELL'EUROZONA (CON ITALIA E GRECIA)

giovedì 23 aprile 2015

PARIGI - Il trascinarsi dell'irrisolto caso Grecia alla vigilia dell'Eurogruppo ha finito per distrarre l'attenzione da quello che forse è un problema ancora più strutturale nell'area euro: la Francia. La seconda economia dell'unione valutaria sembra esser ricaduta in stallo, nonostante l'energica azione di stimolo che è stata dispiegata dalla Bce, con l'avvio del programma di quantitative easing sui titoli di Stato.

Ad aprile infatti il dato preliminare dell'indice tra i responsabili degli approvvigionamenti delle imprese francesi è calato a 50,2 punti, dai 51,5 di marzo, appena sopra la soglia limite tra crescita e contrazione dell'attività.

Si tratta di stagnazione quindi, come suggerisce la stessa società di ricerche che elabora il dato, Markit Economics. La frenata ha coinvolto anche la Germania, ma nel suo caso il Purchasing managers' index (Pmi) è rimasto ad un livello solido, 54,2 punti. Zavorrato dai due grandi Paesi il dato medio di Eurolandia ha segnato una frenata a 53,5 punti, ma nel resto della regione l'attività si è rafforzata ai massimi dall'agosto del 2007, posto che nella stima preliminare Markit non fornisce il disaggregato Paese per Paese a parte per i due maggiori.

E la Francia di Hollande e Valls sta perdendo colpi.

L'unica nota positiva è arrivata dal clima di fiducia delle imprese, che sia nell'indagine di Markit sia in quella condotta dall'Insee - l'istituto di statistica e analisi economica pubblico - si attesta a livelli storicamente elevati.

Tuttavia "si fatica a trovare nei risultati di aprile una giustificazione a questi rinnovati ottimismi", afferma l'economista di Markit, Jack Kennedy. La Francia quindi si staglia sempre più come il vero "malato d'Europa", scomoda appellativo che ormai le è stato affibbiato da tempo.

Va rilevato che alcuni a analisti mettono in dubbio la capacità dell'indice Pmi di cogliere effettivamente l'andamento dell'economia reale francese. Peraltro il dato di aprile non ha ricevuto particolare attenzione sulla stampa economica transalpina, ed è comprensibile, dato che è schierata dalla parte dei socialisti euristi, difensori delle dannose politiche d'austerità imposte della Germania e strenui difensori dell'euro, principale ragione del tracollo dell'economia francese.

Ad ogni modo la Francia esce da un periodo non propriamente florido. Il Pil ha segnato un magro più 0,1 per cento nel quarto trimestre 2014, che seguiva un più 0,3 per cento nel terzo, una contrazione dello 0,1 per cento nel secondo trimestre e una dinamica di stagnazione in avvio d'annata 2015.

E questa debolezza non aiuta a migliorare i parametri sui conti pubblici, che vede la Francia ancora sotto esame da parte della Commissione europea, con un rapporto debito-Pil ben al disopra del 4%, con la possibilità tutt'altro che remota d'arrivare al 5% nel 2015. 

Redazione Milano


IL GOVERNO HOLLANDE STA AMMAZZANDO LA FRANCIA: E' DIVENTATA UN ALTRO ''GRANDE MALATO'' DELL'EUROZONA (CON ITALIA E GRECIA)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FRANCIA   MALATO   GRANDE   PARIGI   EUROPA   UE   EURO   VALLS   DATI   DEPRESSIONE   FIDUCIA   PMI   INDICE   MARKIT   KENNEDY   EUROLANDIA   GERMANIA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GLI OLIGARCHI DI BRUXELLES SI AUMENTANO I CONTRIBUTI PER I PORTABORSE, MENTRE 20 MILIONI DI DISOCCUPATI SONO ALLA FAME

GLI OLIGARCHI DI BRUXELLES SI AUMENTANO I CONTRIBUTI PER I PORTABORSE, MENTRE 20 MILIONI DI
Continua

 
INCHIESTA BOMBA SUI CLINTON: MILIONI DI DOLLARI DALLA RUSSIA DI PUTIN (CHE COSI' E' DIVENTATA 1° PRODUTTORE D'URANIO)

INCHIESTA BOMBA SUI CLINTON: MILIONI DI DOLLARI DALLA RUSSIA DI PUTIN (CHE COSI' E' DIVENTATA 1°
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!