60.906.288
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA (E AIUTI BLOCCATI)

martedì 14 aprile 2015

KIEV - In Ucraina la recessione e' peggiorata nel 2014, riflesso in gran parte dell'impatto economico del conflitto contro i separatisti filo-russi nei territori orientali del Paese, ma anche in una certa misura dall'altissimo tasso di corruzione e di evasione fiscale nel paese.

Dallo scorso ottobre le pressioni sulla Grivnia ucraina (la valuta locale) sono aumentate in modo significativo contribuendo a un calo delle riserve di valute estere e all'accelerazione dell'inflazione (i prezzi al consumo quest'anno sono visti al 33,5%). E non va scordato che buona parte delle riserve d'oro in lingotti dell'Ucraina ha preso il volo - letteralmente - per comparire all'estero.

Ma è nel 2015 che l'economia di Kiev dovrebbe toccare il fondo. E' quanto si legge nel World Economic Outlook (Weo), il rapporto sull'economia globale redatto nell'ambito degli Spring Meetings del Fondo monetario internazionale.

Stando alle tabelle del rapporto, il Pil quest'anno si contrarra' del 5,5%, dopo un terrificante -6,8% del 2014 (da allora i calcoli del Fondo escludono la penisola di Crimea, annessa alla Russia nel marzo 2014, e Sevastopol, la parte sudoccidentale della penisola stessa). La recessione è talmente profonda che è del tutto ininfluente il "miglioramento" dell'1,3%, dato che il crollo del Pil prosegue a velocità spaventosa (va ricordato che un crollo del Pil superiore al 3% annuo è da considerarsi anticipatore del default).

Va sottolineato inoltre che la precedente stime disponibile del Fondo risale all'ottobre 2014, quando veniva calcolato un Pil 2015 in aumento dell'1%. E questo rende l'idea della catastrofe dell'Ucraina di oggi.

Nel 2016 e' previsto dall'FMI il ritorno alla crescit, con un Pil in salita del 2%, ma questa previsione è un obbrobrio statistico: cosa dovrebbe accadere, in Ucraina, perchè il Pil passi da -5,5% a +2% in 8 mesi, quanti ne mancano al 2016? .

Va ricordato che Kiev gode - inoltre - di un nuovo programma di aiuti da 17,5 miliardi di dollari approvato l'11 marzo scorso da board del Fondo ma che come condizione di quel programma deve ristrutturare il debito per almeno 15,3 miliardi. E per ristrutturazione s'intende la cancellazione di fatto di questi debiti espressi in bond ucraini. Esattamente quanto chiesto anche dalla Grecia, ma sdegnosamente rifiutato dalla Troika Ue-Fmi-Bce. In questo caso ucraino, però, nonostante il silenzio ipocrita della Troika sulla "ristrutturazione", ben difficilmente andrà in porto per la contrarietà dei creditori, in massima pate banche europee con base a Londra. E quindi, anche il programma di aiuti da 17,5 miliardi di dollari rischia seriamente di rimanere lettera morta.

I negoziati con i creditori sono comunque in corso e dovranno per forza concludersi - qualunque sarà la loro fine  entro giugno, quando il Fondo dovrebbe tornare in Ucraina per la prossima revisione del programma di aiuti, che fino al momento attuale è bloccato.

L'Ucraina di fatto è uan nazione in bancarotta i cui default va ad aggiungersi ai gravissimi rischi provenienti dalla Grecia.

Redazione Milano


UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA (E AIUTI BLOCCATI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UCRAINA   DEFAULT   KIEV   TITOLI DI STATO   GOVERNO   FMI   UE   BCE   TROIKA   GRECIA   BRUXELLES    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON BANCHE SEMI-FALLITE)

BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON
Continua

 
GOOGLE CORRE VERSO LO SCHIANTO IN EUROPA: ORA RISCHIA MULTA DA 5 MILIARDI E CAUSE PER DANNI DA DECINE DI MILIARDI

GOOGLE CORRE VERSO LO SCHIANTO IN EUROPA: ORA RISCHIA MULTA DA 5 MILIARDI E CAUSE PER DANNI DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!