49.931.620
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA (E AIUTI BLOCCATI)

martedì 14 aprile 2015

KIEV - In Ucraina la recessione e' peggiorata nel 2014, riflesso in gran parte dell'impatto economico del conflitto contro i separatisti filo-russi nei territori orientali del Paese, ma anche in una certa misura dall'altissimo tasso di corruzione e di evasione fiscale nel paese.

Dallo scorso ottobre le pressioni sulla Grivnia ucraina (la valuta locale) sono aumentate in modo significativo contribuendo a un calo delle riserve di valute estere e all'accelerazione dell'inflazione (i prezzi al consumo quest'anno sono visti al 33,5%). E non va scordato che buona parte delle riserve d'oro in lingotti dell'Ucraina ha preso il volo - letteralmente - per comparire all'estero.

Ma è nel 2015 che l'economia di Kiev dovrebbe toccare il fondo. E' quanto si legge nel World Economic Outlook (Weo), il rapporto sull'economia globale redatto nell'ambito degli Spring Meetings del Fondo monetario internazionale.

Stando alle tabelle del rapporto, il Pil quest'anno si contrarra' del 5,5%, dopo un terrificante -6,8% del 2014 (da allora i calcoli del Fondo escludono la penisola di Crimea, annessa alla Russia nel marzo 2014, e Sevastopol, la parte sudoccidentale della penisola stessa). La recessione è talmente profonda che è del tutto ininfluente il "miglioramento" dell'1,3%, dato che il crollo del Pil prosegue a velocità spaventosa (va ricordato che un crollo del Pil superiore al 3% annuo è da considerarsi anticipatore del default).

Va sottolineato inoltre che la precedente stime disponibile del Fondo risale all'ottobre 2014, quando veniva calcolato un Pil 2015 in aumento dell'1%. E questo rende l'idea della catastrofe dell'Ucraina di oggi.

Nel 2016 e' previsto dall'FMI il ritorno alla crescit, con un Pil in salita del 2%, ma questa previsione è un obbrobrio statistico: cosa dovrebbe accadere, in Ucraina, perchè il Pil passi da -5,5% a +2% in 8 mesi, quanti ne mancano al 2016? .

Va ricordato che Kiev gode - inoltre - di un nuovo programma di aiuti da 17,5 miliardi di dollari approvato l'11 marzo scorso da board del Fondo ma che come condizione di quel programma deve ristrutturare il debito per almeno 15,3 miliardi. E per ristrutturazione s'intende la cancellazione di fatto di questi debiti espressi in bond ucraini. Esattamente quanto chiesto anche dalla Grecia, ma sdegnosamente rifiutato dalla Troika Ue-Fmi-Bce. In questo caso ucraino, però, nonostante il silenzio ipocrita della Troika sulla "ristrutturazione", ben difficilmente andrà in porto per la contrarietà dei creditori, in massima pate banche europee con base a Londra. E quindi, anche il programma di aiuti da 17,5 miliardi di dollari rischia seriamente di rimanere lettera morta.

I negoziati con i creditori sono comunque in corso e dovranno per forza concludersi - qualunque sarà la loro fine  entro giugno, quando il Fondo dovrebbe tornare in Ucraina per la prossima revisione del programma di aiuti, che fino al momento attuale è bloccato.

L'Ucraina di fatto è uan nazione in bancarotta i cui default va ad aggiungersi ai gravissimi rischi provenienti dalla Grecia.

Redazione Milano


UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA (E AIUTI BLOCCATI)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

UCRAINA   DEFAULT   KIEV   TITOLI DI STATO   GOVERNO   FMI   UE   BCE   TROIKA   GRECIA   BRUXELLES    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua
 
LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA AMERICANA DELLA GIUSTIZIA

LA COMMISSIONE UE AGGREDISCE LA POLONIA E MINACCIA (A VANVERA) SANZIONI! LA ''COLPA''? RIFORMA

mercoledì 19 luglio 2017
"Di fronte al grave attacco contro l'indipendenza della giustizia in Polonia" la Commissione europea oggi ha minacciato di fare un passo senza precedenti verso sanzioni contro il governo nazionalista
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON BANCHE SEMI-FALLITE)

BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON
Continua

 
GOOGLE CORRE VERSO LO SCHIANTO IN EUROPA: ORA RISCHIA MULTA DA 5 MILIARDI E CAUSE PER DANNI DA DECINE DI MILIARDI

GOOGLE CORRE VERSO LO SCHIANTO IN EUROPA: ORA RISCHIA MULTA DA 5 MILIARDI E CAUSE PER DANNI DA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!