57.736.993
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON BANCHE SEMI-FALLITE)

martedì 14 aprile 2015

LONDRA - Probabilmente nessuno ha sentito parlare del grosso scandalo che sta scuotendo la Moldavia, dove circa cinque mesi  fa sono spariti 18 miliardi di leu (circa 930 milioni di euro) da tre delle banche più importanti della nazione.

Tale ammanco e' venuto allo scoperto pochi giorni fa grazie a un'indagine della Banca centrale della Moldavia. In sostanza si è appreso che tre istituti, la Banca de Economii, Banca Sociala e Unibank, avevano concesso prestiti a una serie di destinatari che però si sono resi irreperibili.

Come e' facile immaginare questo buco milionario potrebbe destabilizzare l'intero sistema bancario della Moldavia, paese che lo scorso 27 giugno aveva sottoscritto uno storico accordo commerciale con Ucraina e Georgia sotto l'egida di Bruxelles, visto che l'ammanco in questione corrisponde al 15 per cento del PIL nazionale. Una perdita catastrofica che porterà il sistema bancario moldavo alla bancarotta, se non arriveranno fortissimi capitali stranieri in soccorso.

In passato il sindaco di Chisinau, Dorin Chirtoaca, aveva denunciato senza mezzi termini la corruzione in Moldavia, una nazione il cui governo ha scelto di seguire un faticoso cammino in direzione dell'Unione europea (così come già fatto dalla confinante Romania, che è anche già membro-UE a tutti gli effetti), mentre le elezioni politiche negli scorsi mesi hanno fatto emergere una chiara spaccatura, tra chi guarda a Bruxelles e punta ad una maggiore integrazione, e chi, invece, punta a una più ottimale integrazione con Mosca (vedi Transnistria e Gagauzia, ma anche Taraclia) sperando, soprattutto, per delle deroghe per le sanzioni adottate da Mosca in chiave anti-comunitaria.

Questa vicenda purtroppo interessa anche noi proprio perche' i parassiti di Bruxelles vogliono questo paese a tutti i costi nella UE e quindi le persone responsabili di questa truffa sicuramente proveranno ad agire ancora per rubare i fondi comunitari che arrivano direttamente dalle nostre tasche.

Naturalmente i burocrati di Bruxelles diranno che faranno di tutto per accertarsi che la Moldavia faccia le opportune riforme prima dell'Ingresso nella UE ma questo ovviamente non avverra' mai visto che gia' in passato paesi profondamente corrotti sono stati fatti entrare.

Semmai, tale scandalo dovrebbe servire a convincere gli italiani che la Moldavia deve rimanere fuori dalla UE e che l'Italia deve uscirne al piu' presto possibile.

Però, resta il fatto che se della tremenda situaizone della Moldavia non dovessimo scriverne noi, chi lo farebbe?

Semplice rispondere: nessuno.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


BRUXELLES VUOLE FAR ENTRARE NELLA UE UNO DEGLI STATI PIU' CORROTTI DEL PIANETA: LA MOLDAVIA (CON BANCHE SEMI-FALLITE)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MOLDAVIA   CORRUZIONE   BANCHE   CHISINAU   BRUXELLES   UE   BANCA DE ECONOMII   BANCA SOCIALA   UNIBANK    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA UE SCHIANTA AL VERTICE DEI 27 A BRUXELLES DIVISI SU TUTTO: NO AI RICOLLOCAMENTI AFRICANI NO AD AUMENTI DEI VERSAMENTI

LA UE SCHIANTA AL VERTICE DEI 27 A BRUXELLES DIVISI SU TUTTO: NO AI RICOLLOCAMENTI AFRICANI NO AD

domenica 25 febbraio 2018
BRUXELLES - E' partito e si  è schiantato alla prima curva,  il confronto tra i 27 Paesi Ue sul futuro bilancio pluriennale dell'Unione per il post-Brexit. I leader dei Paesi Ue
Continua
 
LA LEGA DI MATTEO SALVINI HA RIEMPITO PIAZZA DUOMO: ''ANDIAMO A VINCERE. DOMENICA 4 MARZO FINISCE IL TEMPO DELLE PAROLE''

LA LEGA DI MATTEO SALVINI HA RIEMPITO PIAZZA DUOMO: ''ANDIAMO A VINCERE. DOMENICA 4 MARZO FINISCE

domenica 25 febbraio 2018
Matteo Salvini è salito ieri pomeriggio sul palco dell'affollatissimo comizio in Piazza Duomo, a Milano, sulle note di 'Vincerò e ha concluso giurando da premier, davanti al popolo, su
Continua
GIORGIA MELONI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO CHIUDEREMO CENTRI SOCIALI VIOLENTI. OGGI SQUADRISTI ROSSI A MILANO ROMA PALERMO

GIORGIA MELONI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO CHIUDEREMO CENTRI SOCIALI VIOLENTI. OGGI SQUADRISTI ROSSI

sabato 24 febbraio 2018
"Una delle prime iniziative quando andremo al governo sarà chiedere al ministro dell'Interno un decreto legge d'urgenza per far chiudere i centri sociali che si sono macchiati di violenza e
Continua
 
CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC. SOSPETTI DI SPIONAGGIO

CLIMA DA GUERRA FREDDA: GLI USA BLOCCANO ENORMI INVESTIMENTI CINESI IN AMERICA NEL SETTORE TLC.

venerdì 23 febbraio 2018
WASHIGTON - I regolatori statunitensi hanno bloccato l'acquisizione da parte di un fondo cinese appoggiato dallo Stato della Cina dell'azienda texana Xcerra, produttrice di apparecchiature per il
Continua
VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL. L'ALTERNATIVA? LASCIARE LA UE

VINCERE, E POI? PRIMO: CANCELLARE LA FOLLIA DEL FISCAL COMPACT E L'ASSURDO 3% DEBITO-PIL.

giovedì 22 febbraio 2018
Uno dei punti principali dei partiti sovranisti riguarda la rinegoziazione degli accordi che reggono la ue e la sua profonda struttura antidemocratica o l’uscita del paese dall’unione
Continua
 
ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO GOVERNO DI CENTRODESTRA

ESCLUSIVO / INTERVISTA AL GENERALE UMBERTO RAPETTO PRONTO A TORNARE ''IN AZIONE'' CON IL NUOVO

mercoledì 21 febbraio 2018
ROMA - Matteo Salvini  ha "lanciato" oggi Umberto Rapetto, ex generale della Guardia di Finanza, per un ruolo di "super manager" della sicurezza informatica nel prossimo governo. Non un ruolo da
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SCRIVE BLOOMBERG BUSINESS: ''LO STATO DELL'ECONOMIA CINESE DA' SEGNALI TERRORIZZANTI: ACCIAIO MERCI CANTIERI TUTTO FERMO''

SCRIVE BLOOMBERG BUSINESS: ''LO STATO DELL'ECONOMIA CINESE DA' SEGNALI TERRORIZZANTI: ACCIAIO MERCI
Continua

 
UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA (E AIUTI BLOCCATI)

UCRAINA DISTRUTTA DALL'AMICA UE: PIL 2015 -5,5%, TITOLI DI STATO DA DEFAULT, VALUTA CARTA STRACCIA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!