44.159.119
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA, ITALIA. BASTA!''

mercoledì 8 aprile 2015

BERLINO - Le conseguenze di cinque anni di crisi sulla Grecia sono incalcolabili, scrive il settimanale tedesco "Die Zeit": i negozi sono vuoti, le mense dei poveri piene e il numero dei senza tetto e' raddoppiato. "Non solo in Grecia, ma in molti Stati dell'eurozona c'e' una poverta' dilagante", scrive l'economista Zsolt Darvas in uno studio condotto lo scorso autunno per conto del think tank di Bruxelles Bruegel.

Secondo lo studio, circa il 9 per cento della popolazione europea vive sotto la soglia di poverta': la poverta' e' cresciuta soprattutto nei paesi che dopo il 2008 sono stati colpiti dalla crisi dei debiti o che hanno ricevuto aiuti finanziari da parte dei loro partner comunitari.

In Spagna attualmente sono 2,8 milioni le persone che vivono sotto la soglia di poverta', 1 milione in piu' rispetto al 2008.

In Italia il numero dei poveri e' salito addirittura di tre milioni e in Grecia, durante i sette anni di crisi, e' quasi raddoppiato: piu' del 20 per cento dei greci vive attualmente in stato di poverta'.

Completamente diversa, invece, la situazione negli Stati del Nord Europa come Germania o Finlandia, dove negli ultimi anni il reddito medio e' rimasto costante o e' cresciuto e il numero dei poveri e' diminuito.

"Sussiste il pericolo reale che in Europa si crei un divario permanente tra un Nord ricco e un Sud povero", scrive Darvas. Ma le differenze negli standard di vita esistevano all'interno dell'Unione Europea gia' prima della crisi dell'euro.

Nel 2006 il Pil pro capite in Grecia era di 19600 euro, in Portogallo di 15800 euro e in Germania di 29 mila euro. A quel tempo tuttavia, sembrava che le differenze andassero via via diminuendo. "C'era un costante processo di adeguamento perche' le economie nazionali in molti paesi del Sud Europa crescevano piu' velocemente che al Nord", spiega Fabian Lindner, economista dell'Istituto di macroeconomica e ricerca congiunturale (Imk) della Fondazione Hans-Boeckler, "la crisi a cui l'euro non era preparato ha fermato questo processo e favorito un'inversione di rotta: le disparita' sono sempre piu' grandi e sempre più insostenibili". 

Di fatto, l'euro ha prodotto povertà diffusa e divaricazione netta tra il nord e il sud dell'eurozona. Sono effetti perversi ed esattamente all'opposto degli obbiettivi che si erano dati i paesi che avevano deciso di aderire alla valuta unica auropea. Ora, fa notare il settimanale tedesco, come sarà possibile uscire dalla trappola in cui è caduta l'Europa?

Die Zeit non lo dice esplicitamente, ma l'unica soluzione sensata è porre fine all'euro in modo ordinato, prima che l'euro distrugga ciò che ancora resta dell'economia europea.

Redazione Milano


IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA, ITALIA. BASTA!''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

DIE ZEIT   POVERTA'   EURO   MISERIA   ITALIA   SPAGNA   GRECIA   STUDIO   SOGLIA   POPOLAZIONE   PIL    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'': PRESIDIARE I CONFINI FUNZIONA

CROLLATE IN SVIZZERA LE ''RICHIESTE DI ASILO'': CHIUSI DECINE DI CENTRI DI ''ACCOGLIENZA'':

martedì 21 febbraio 2017
LONDRA - La chiusura della rotta balcanica ha scatenato accese polemiche tra i sostenitori dell'accoglienza a tutti i costi, ma tale blocco ha avuto risultati positivi in Svizzera visto che ha
Continua
 
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
 
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
 
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279 MILIARDI DI EURO!

LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279
Continua

 
SCRIVE BLOOMBERG BUSINESS: ''LO STATO DELL'ECONOMIA CINESE DA' SEGNALI TERRORIZZANTI: ACCIAIO MERCI CANTIERI TUTTO FERMO''

SCRIVE BLOOMBERG BUSINESS: ''LO STATO DELL'ECONOMIA CINESE DA' SEGNALI TERRORIZZANTI: ACCIAIO MERCI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!