44.144.606
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279 MILIARDI DI EURO!

martedì 7 aprile 2015

ATENE - Per la prima volta la Grecia ha ufficialmente calcolato il risarcimento che la Germania dovrebbe dare ad Atene come riparazione per l'occupazione nazista durante la Seconda guerra mondiale,  e la somma è stratosferica.

La cifra record e' pari a 279 miliardi di euro secondo quanto riporta il sito della Bbc che cita il vice ministro delle Finanze Dmitris Mardas.

E' la prima volta che la Grecia "stima" con esattezza la cifra che comprende anche 10,3 miliardi di euro che la Banca di Grecia fu costretta a "prestare" alla Germania nazista durante l'occupazione, oltre settanta anni fa. Solo questa somma, rivalutata per tale periodo fa lievitare il debito tedesco a più di 200 miliardi di euro.

Il calcolo, ha riferito Mardas, e' stato messo a punto dalla Ragioneria generale greca e rinfocola il braccio di ferro tra i due paesi dopo che il primo ministro greco Alexis Tsipras aveva sollevato la questione con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino il mese scorso ma soprattutto in vista del salvataggio Ue-Fmi da 448 milioni di euro da decidere entro giovedi'.

In realta' Berlino ha gia' pagato 115 milioni di Marchi nel 1960 e poi nel 1990 prima della riunificazione, cifre comunque irrisorie, se paragonate già solo al prestito forzoso preteso dai nazisti, come appena detto.

E comuqnue, secondo Atene il pagamento dei danni di guerra non ha riguardato il prestito forzoso, le infrastrutture danneggiate e i crimini di guerra compiuti.

Il vice cancelliere tedesco, Sigmar Gabriel, che ricopre anche l'incarico di ministro dell'Economia ha gia' replicato facendo sapere che il governo tedesco considera insensata la richiesta greca. Su cosa si baserebbe questa "insensatezza" però il ministro tedesco non lo spiega.

Intanto, domani ci sara' la riunione dei tecnici dell'Eurogruppo per valutare la situazione greca come ha annunciato il portavoce della commissione Ue Alexander Winterstein anche se si continua a parlare di attesa per un passo di Atene in direzione delle riforme necessarie chieste da Bruxelles. 

Tuttavia, data questa notizia odierna, è molt probabile che lo scontro interno alla Ue tra la Grecia e la Germania anzichè ricomporsi, si accentui e con questo anche la cacciata per ritorsione tedesca della Grecia dall'euro. Staremo a vedere, ormai è davvero questione di giorni, se non di ore.

Redazione Milano.


LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279 MILIARDI DI EURO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   NAZISTI   HITLER   GERMANIA   DANNI   GUERRA   PRESTITO   FORZOSO   EUROGRUPPO   SCONTRO   BERLINO   ATENE   TSIPRAS   MERKEL    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO, ITALIA RISCHIO PRINCIPALE)

MOODY'S: ''L'USCITA DELL'ITALIA DALL'EURO NON LA PORTEREBBE AL DEFUALT'' (DEUTSCHE BANK: EURO,

martedì 21 febbraio 2017
BERLINO - "L'Italia e' il 'rischio principale' della stabilita' dell'euro". Lo scrive il senior economist di Deutsche Bank Marco Stringa in un report, secondo quanto riporta l'agenzia internazionale
Continua
 
MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA DEI TASSISTI

MENTRE IL GOVERNO TENTA LA MARCIA INDIETRO SUL ''PASTICCIO UBER'' DOMANI CI SARA' LA MARCIA SU ROMA

lunedì 20 febbraio 2017
Qualcuno nel Pd non ci sta a sentirsi responsabile del pasticcio combinato dal governo sulla questione Uber: "In questi giorni la città è bloccata dai tassisti, ma non hanno torto loro:
Continua
LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI, LI USANO GLI OVER 45''

LA STAMPA FRANCESE SCHIANTA IL JOBS ACT DI RENZI: ''HA INTRODOTTO I CONTRATTI-STAGE PER I GIOVANI,

lunedì 20 febbraio 2017
PARIGI - Se in Italia trovare lavoro fisso e' molto difficile, non e' cosi' per i contratti da stagista il cui numero e' letteralmente esploso: e' questo l'aspetto degli ultimi dati sul mercato del
Continua
 
INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1° PERICOLO MIGRANTI ISLAMICI

INCHIESTA / FRANCIA: 82% CONTRO LA UE. GERMANIA: 81% HA PAURA DELLA UE. POLONIA E SVEZIA: 1°

lunedì 20 febbraio 2017
LONDRA - Che l'opposizione all'Unione Europea sia in crescita e' un dato di fatto riconosciuto anche dai parassiti di Bruxelles ma come stanno realmente le cose? Alcuni giorni fa il centro studi
Continua
INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI EUROPEI SENZA EURO

INCHIESTA / ECCO I VERI DATI DI PIL E DISOCCUPAZIONE DEI PAESI DELL'EURO A CONFRONTO CON QUELLI

venerdì 17 febbraio 2017
I media di regime continuano a propagandare il mito che “fuori dall’euro c’è solo miseria, povertà disoccupazione”, unito al mantra che il Regno Unito sta
Continua
 
LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012 SU ORDINE DI OBAMA

LA CIA SPIO' MARINE LE PEN SARKOZY HOLLANDE INTROMETTENDOSI NELLE ELEZIONI PRESIDENZIALI DEL 2012

venerdì 17 febbraio 2017
WASHINGTON - Tutti i principali partiti politici francesi sono stati spiati dalla Cia durante l'amministrazione Obama, nei sette mesi che hanno portato alle elezioni presidenziali del 2012. Lo ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA CRISI AI CETI POPOLARI''

IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA
Continua

 
IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA, ITALIA. BASTA!''

IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!