45.122.147
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279 MILIARDI DI EURO!

martedì 7 aprile 2015

ATENE - Per la prima volta la Grecia ha ufficialmente calcolato il risarcimento che la Germania dovrebbe dare ad Atene come riparazione per l'occupazione nazista durante la Seconda guerra mondiale,  e la somma è stratosferica.

La cifra record e' pari a 279 miliardi di euro secondo quanto riporta il sito della Bbc che cita il vice ministro delle Finanze Dmitris Mardas.

E' la prima volta che la Grecia "stima" con esattezza la cifra che comprende anche 10,3 miliardi di euro che la Banca di Grecia fu costretta a "prestare" alla Germania nazista durante l'occupazione, oltre settanta anni fa. Solo questa somma, rivalutata per tale periodo fa lievitare il debito tedesco a più di 200 miliardi di euro.

Il calcolo, ha riferito Mardas, e' stato messo a punto dalla Ragioneria generale greca e rinfocola il braccio di ferro tra i due paesi dopo che il primo ministro greco Alexis Tsipras aveva sollevato la questione con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino il mese scorso ma soprattutto in vista del salvataggio Ue-Fmi da 448 milioni di euro da decidere entro giovedi'.

In realta' Berlino ha gia' pagato 115 milioni di Marchi nel 1960 e poi nel 1990 prima della riunificazione, cifre comunque irrisorie, se paragonate già solo al prestito forzoso preteso dai nazisti, come appena detto.

E comuqnue, secondo Atene il pagamento dei danni di guerra non ha riguardato il prestito forzoso, le infrastrutture danneggiate e i crimini di guerra compiuti.

Il vice cancelliere tedesco, Sigmar Gabriel, che ricopre anche l'incarico di ministro dell'Economia ha gia' replicato facendo sapere che il governo tedesco considera insensata la richiesta greca. Su cosa si baserebbe questa "insensatezza" però il ministro tedesco non lo spiega.

Intanto, domani ci sara' la riunione dei tecnici dell'Eurogruppo per valutare la situazione greca come ha annunciato il portavoce della commissione Ue Alexander Winterstein anche se si continua a parlare di attesa per un passo di Atene in direzione delle riforme necessarie chieste da Bruxelles. 

Tuttavia, data questa notizia odierna, è molt probabile che lo scontro interno alla Ue tra la Grecia e la Germania anzichè ricomporsi, si accentui e con questo anche la cacciata per ritorsione tedesca della Grecia dall'euro. Staremo a vedere, ormai è davvero questione di giorni, se non di ore.

Redazione Milano.


LA GRECIA CALCOLA I DANNI DI GUERRA SUBITI PER COLPA DEI NAZISTI E PRESENTA IL CONTO A BERLINO: 279 MILIARDI DI EURO!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   NAZISTI   HITLER   GERMANIA   DANNI   GUERRA   PRESTITO   FORZOSO   EUROGRUPPO   SCONTRO   BERLINO   ATENE   TSIPRAS   MERKEL    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA CRISI AI CETI POPOLARI''

IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA
Continua

 
IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA, ITALIA. BASTA!''

IL SETTIMANALE TEDESCO DIE ZEIT FA A PEZZI L'EURO: ''HA CAUSATO MILIONI I POVERI IN GRECIA, SPAGNA,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!