61.632.922
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA UE FINANZIA GRUPPI ECOLOGISTI PER FAR LA GUERRA ALLA GRAN BRETAGNA PROVANDO A DANNEGGIARE L'EUROSCETTICO CAMERON

giovedì 2 aprile 2015

LONDRA - Sono anni che l'Unione Europea finanzia movimenti ecologisti con la scusa di migliorare l'ambiente anche se in realta' lo scopo e' quello di controllarli e usarli per promuovere le sue politiche e acquisire sempre piu' poteri.

Da tempo c'e' chi si lamenta che tali finanziamenti creino un conflitto di interesse all'interno di questi movimenti ecologisti visto che inevitabilmente tali organizzazioni non fanno nulla quando e' la stessa UE a violare le piu' elementari regole ambientali, e se questo non fosse gia' abbastanza grave c'e' il rischio che possano essere coinvolte in giochi politici che non hanno niente a che fare con la protezione dell'ambiente.

A tale proposito e' interessante notare come alcuni giorni fa alcuni parlamentari conservatori hanno accusato l'Unione Europea di finanziare movimenti ecologisti allo scopo di fare causa al governo britannico proprio a un mese dalle elezioni politiche e quindi durante la campagna elettorale in corso che potrebbe concludersi con una riconferma alle urne proprio del governo Cameron contro il quale questi movimenti ecologisti si stanno scagliando finanziati dalla Ue.

La polemica ruota intorno ai 2.2 milioni di sterline (3 milioni di euro) stanziati l'anno scorso dalla UE e dati a gruppi ecologisti che stanno facendo causa al governo britannico perche' non approvano la sua politica energetica.

Ovviamente nessuno discute che tali organizzazioni possano avere buone ragioni per le loro azioni legali ma il problema sta nel fatto che la loro attenzione e' rivolta alla Gran Bretagna che guarda caso vuole uscire dalla UE mentre tali organizzazioni ecologiste d'assalto ignorano completamente paesi come la Germania e chiaramente molti vedono un tentativo di ricattare il governo britannico.

Infatti, ci sarebbe molto da dire sulla politica energetica tedesca, ad esempio il Financial Times non più tardi del dicembre 2014 scriveva: "Primo, l’inaffidabilità delle fonti rinnovabili e l’uscita dal nucleare hanno creato un problema nella fornitura dell’energia che causerà problemi alla Germania per anni. Per colmare le mancanze Berlino non ha altra scelta se non affidarsi alla generazione elettrica dalle inquinanti centrali a carbone. Secondo, il problema è l’impatto della transizione energetica sull’economia. Il costo dei sussidi pubblici è translato direttamente ai consumatori. Il risultato è che le famiglie tedesche pagano l’elettricità il doppio di quelle statunitensi. E i prezzi per le utenze industriali sono cresciuti del 30% negli ultimi anni".

E' del tutto evidente che il ricorso a centrali a carbone in Germania sia sanzionabile anche sul piano legale, se si vuole tenere conto del fatto che le centrali elettriche a carbone sono in assoluto le strutture industriali più inquinanti del pianeta. Ma sembra non interessare minimamente gli ecologisti foraggiati dalla Ue per far la guerra al Regno Unito.

Come e' facile immaginare tale polemica ha portato acqua al mulino degli euroscettici e dimostrato l'arroganza dei parassiti di Bruxelles i quali non si fanno scrupolo di usare ogni mezzo per raggiungere i propri fini.

Da parte nostra saremmo interessati a sapere quanti soldi hanno preso i movimenti ecologisti italiani dalla UE perche' cosi' potremo sapere che ruolo hanno giocato nella distruzione dell'agricoltura italiana, ad esempio...

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra 


LA UE FINANZIA GRUPPI ECOLOGISTI PER FAR LA GUERRA ALLA GRAN BRETAGNA PROVANDO A DANNEGGIARE L'EUROSCETTICO CAMERON




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GERMANIA ABBANDONA LA ZONA EURO PER LE ESPORTAZIONI (E ALLORA A CHE SERVE LA VALUTA UNICA EUROPEA?)

LA GERMANIA ABBANDONA LA ZONA EURO PER LE ESPORTAZIONI (E ALLORA A CHE SERVE LA VALUTA UNICA
Continua

 
IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA CRISI AI CETI POPOLARI''

IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!