43.434.889
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA UE FINANZIA GRUPPI ECOLOGISTI PER FAR LA GUERRA ALLA GRAN BRETAGNA PROVANDO A DANNEGGIARE L'EUROSCETTICO CAMERON

giovedì 2 aprile 2015

LONDRA - Sono anni che l'Unione Europea finanzia movimenti ecologisti con la scusa di migliorare l'ambiente anche se in realta' lo scopo e' quello di controllarli e usarli per promuovere le sue politiche e acquisire sempre piu' poteri.

Da tempo c'e' chi si lamenta che tali finanziamenti creino un conflitto di interesse all'interno di questi movimenti ecologisti visto che inevitabilmente tali organizzazioni non fanno nulla quando e' la stessa UE a violare le piu' elementari regole ambientali, e se questo non fosse gia' abbastanza grave c'e' il rischio che possano essere coinvolte in giochi politici che non hanno niente a che fare con la protezione dell'ambiente.

A tale proposito e' interessante notare come alcuni giorni fa alcuni parlamentari conservatori hanno accusato l'Unione Europea di finanziare movimenti ecologisti allo scopo di fare causa al governo britannico proprio a un mese dalle elezioni politiche e quindi durante la campagna elettorale in corso che potrebbe concludersi con una riconferma alle urne proprio del governo Cameron contro il quale questi movimenti ecologisti si stanno scagliando finanziati dalla Ue.

La polemica ruota intorno ai 2.2 milioni di sterline (3 milioni di euro) stanziati l'anno scorso dalla UE e dati a gruppi ecologisti che stanno facendo causa al governo britannico perche' non approvano la sua politica energetica.

Ovviamente nessuno discute che tali organizzazioni possano avere buone ragioni per le loro azioni legali ma il problema sta nel fatto che la loro attenzione e' rivolta alla Gran Bretagna che guarda caso vuole uscire dalla UE mentre tali organizzazioni ecologiste d'assalto ignorano completamente paesi come la Germania e chiaramente molti vedono un tentativo di ricattare il governo britannico.

Infatti, ci sarebbe molto da dire sulla politica energetica tedesca, ad esempio il Financial Times non più tardi del dicembre 2014 scriveva: "Primo, l’inaffidabilità delle fonti rinnovabili e l’uscita dal nucleare hanno creato un problema nella fornitura dell’energia che causerà problemi alla Germania per anni. Per colmare le mancanze Berlino non ha altra scelta se non affidarsi alla generazione elettrica dalle inquinanti centrali a carbone. Secondo, il problema è l’impatto della transizione energetica sull’economia. Il costo dei sussidi pubblici è translato direttamente ai consumatori. Il risultato è che le famiglie tedesche pagano l’elettricità il doppio di quelle statunitensi. E i prezzi per le utenze industriali sono cresciuti del 30% negli ultimi anni".

E' del tutto evidente che il ricorso a centrali a carbone in Germania sia sanzionabile anche sul piano legale, se si vuole tenere conto del fatto che le centrali elettriche a carbone sono in assoluto le strutture industriali più inquinanti del pianeta. Ma sembra non interessare minimamente gli ecologisti foraggiati dalla Ue per far la guerra al Regno Unito.

Come e' facile immaginare tale polemica ha portato acqua al mulino degli euroscettici e dimostrato l'arroganza dei parassiti di Bruxelles i quali non si fanno scrupolo di usare ogni mezzo per raggiungere i propri fini.

Da parte nostra saremmo interessati a sapere quanti soldi hanno preso i movimenti ecologisti italiani dalla UE perche' cosi' potremo sapere che ruolo hanno giocato nella distruzione dell'agricoltura italiana, ad esempio...

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra 


LA UE FINANZIA GRUPPI ECOLOGISTI PER FAR LA GUERRA ALLA GRAN BRETAGNA PROVANDO A DANNEGGIARE L'EUROSCETTICO CAMERON




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI PERICOLOSI DELINQUENTI)

AVANTI CON LE ESPULSIONI: LA GERMANIA RISPEDISCE IN AFGHANISTAN FALSI ''PROFUGHI'' (MA VERI

martedì 24 gennaio 2017
BERLINO -  Detto e fatto: come aveva promesso rivolgendosi alla Csu, componente di destra del blocco centrista Cdu che sorregge il suo governo, Angela Merkel ha dato il via alle espulsioni di
Continua
 
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
 
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GERMANIA ABBANDONA LA ZONA EURO PER LE ESPORTAZIONI (E ALLORA A CHE SERVE LA VALUTA UNICA EUROPEA?)

LA GERMANIA ABBANDONA LA ZONA EURO PER LE ESPORTAZIONI (E ALLORA A CHE SERVE LA VALUTA UNICA
Continua

 
IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA CRISI AI CETI POPOLARI''

IL GRANDE SOCIOLOGO FRANCESE TOURAINE: ''LA SINISTRA IN AGONIA IN FRANCIA E ITALIA FA PAGARE LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!