70.705.689
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'ITALICUM DI RENZI E' DEGNO DI UNA REPUBBLICHETTA MEDIORIENTALE, QUELLA IN CUI IL FIORENTINO VUOL TRASFORMARE L'ITALIA.

lunedì 30 marzo 2015

"Io mi sono iscritto al Pd perche' al disegno della vocazione maggioritaria ci credevo davvero". Lo dice Matteo Renzi parlando della legge elettorale in direzione. "Evitando il consultellum- aggiunge Renzi- evitiamo il rischio di un centrismo di ritorno".

L'attribuzione del premio nella legge elettorale alla lista vincente e non alla coalizione, "e' la realizzazione piu' importante per un partito a vocazione maggioritaria, che e' stato il sogno di una generazione" ha aggiunto Renzi. L'attribuzione del premio alla lista anziche' alla coalizione, ha aggiunto, serve "a ridurre il potere di veto dei partiti piccoli" per i quali e' stata abbassata la soglia al 3%, ha concluso.

Con queste parole, Matteo Renzi è intervenuto alla direzione del Pd per difendere la sua - e di Berlusconi - creatura, il cosiddetto "Italicum" o meglio, la nuova legge elettorale italiana, basata sull'idea che il partito, e non più la coalizione che vince, vince tutto, ottenendo una maggioranza alla Camera - il Senato non conta più nulla dopo essere stato trasformato nel dopolavoro di sindaci e amministratori locali - tale da potere governare da solo. 

E non basta. Con l'Italicum saranno ancora una volta le Segreterie dei partiti a decidere le liste, non gli elettori a scegliere gli eletti, perchè i capilista enteranno alla Camera a prescindere da chi li avrebbe votati. Al cittadino italiano che andrà alle urne rimarrà solo la scelta della croce sul simbolo, così pure il premio di maggioranza farà diventare deputati tutti quelli che nella lista si troveranno meglio piazzati.

E' scontato dire che l'Italicum è peggio del Porcellum abolito dalla Corte Costituzionale? Sì, se si pensa che proprio sui listini bloccati l'Alta Corte ha deciso di cassare quella legge che oggi ritrova il medesimo - incostituzionale - meccanismo ripresentato più o meno tale e quale.

L'aspetto ancor più paradossale dell'Italicum consiste nel fatto che Renzi lo stia spacciando come il migliore dei sistemi possibili, talmente buono che "ce lo copieranno tutti, in Europa". L'affermazione dell'ex sindaco di Firenze ha fatto sorridere tanto gli inglesi che i francesi, paladini da sempre del vero maggioritario. 

Sì, perchè tanto in Gran Bretagna che in Francia, sono in vigore da decenni sistemi elettorali che si basano proprio sul principio che ora Renzi spaccia per suo, e cioè quello per il quale "chi vince governa senza ammucchiate" quindi senza correre il rischio pessimo di ricatti politici al governo da parte di partiti professionisti del filibustering, come l'Ncd, l'ex Ccd-Udc, Rifondazione Comunista dei tempi passati, e quanti altri che non qui non vengono nominati, ma che rappresentano nel loro insieme la famigerata "palude" del Parlamento.

Tuttavia, sia in Francia che nel Regno Unito gli elettori a differenza di quanto Renzi vorrebbe fare in Italia hanno il diritto di eleggere tutti - fino all'ultima donna e uomo - coloro i quali diventeranno parlamentari. Niente listini e listoni, niente capilista e capibastone.

La differenza è sostanziale e distingue stati democratici da repubblichette post fasciste. Pare strano leggerlo riferito a Renzi, per chi è digiuno di questi argomenti, ma l'Italicum renziano è il sistema d'elezione del Parlamento più prossimo alla legge fascista voluta da Benito Mussolini con la quale mise completamente fuori gioco tutti i partiti tranne il suo PNF. 

Il risultato che uscirà dalle urne "riformate" da Renzi è quanto di più simile al plebiscito di quando c'era Lui, con un partito che "forte" ad esempio del "38% dei voti" verrà premiato con la maggioranza schiacciante in Parlamento e poco importerà che 62% degli italiani non l'avrà votato, anzi, avrà votato contro preferendo altre formazioni.

E' il bello della democrazia...

Curiosamente, è la stessa cosa che dice tutte le volte che ci sono "elezioni" anche Assad.

Max Parisi

 

 


L'ITALICUM DI RENZI E' DEGNO DI UNA REPUBBLICHETTA MEDIORIENTALE, QUELLA IN CUI IL FIORENTINO VUOL TRASFORMARE L'ITALIA.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ITALICUM   RENZI   PORCELLUM   ASSAD   BENITO MUSSOLINI   PNF   PD   MAGGIORITARIO   DEMOCRAZIA   ITALIA   SISTEMA   LEGGE   ELETTORALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI ITALIANI NON NE PUO' PIU'.

SONDAGGIO IN EUROPA: 56% DEI FRANCESI NON SI FIDA DELLA UE. 66% DEI GRECI LA ODIA. 55% DEGLI

martedì 13 agosto 2019
LONDRA - Come ogni anno la commissione europea pubblica i risultati del cosiddetto Eurobarometro, un sondaggio fatto a livello europeo per conoscere il livello di popolarita' dell'Unione
Continua
 
SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA E SALVINI PREMIER!

SALVINI HA PERSO LA PAZIENZA CON M5S, FORSE SI ANDRA' A VOTARE A OTTOBRE, FORSE DOPO. LEGA DA SOLA

venerdì 9 agosto 2019
Governo al capolinea, si va verso la parlamentarizzazione della crisi, con il premier Giuseppe Conte che potrebbe andare in Senato, per la fiducia, con un calendario ancora da decidere. Intanto ieri
Continua
CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA BASTIGLIA S'AVVICINA

CONTADINI FRANCESI IN RIVOLTA CONTRO MACRON CHE FIRMA IL CETA E GILET GIALLI IN PIAZZA: PRESA DELLA

lunedì 5 agosto 2019
LONDRA - I guai sembrano non finire mai per il presidente francese Emmanuel Macron. Non bastassero i gilet gialli adesso ci sono anche i contadini che protestano vivamente contro l'inquilino
Continua
 
ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA L'ITALIA, SEMPRE!

ANALISI / IL PUNTO SULL'ALLEANZA LEGA-M5S, LE RAGIONI CHE UNISCONO E QUELLE CHE DIVIDONO: MA PRIMA

lunedì 5 agosto 2019
La politica è entrata ufficialmente in vacanza e l’augurio è che sia estremamente vantaggiosa ai 5S per raccogliere le idee ed uscire dal tunnel dell’opposizione interna
Continua
FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE LA BREXIT NEL MONDO

FARAGE PRESENTA A NEW YORK WORLD4BREXIT PER COMBATTERE LE CAMPAGNE DIFFAMATORIE DI SOROS E LANCIARE

lunedì 29 luglio 2019
LONDRA - Nigel Farage e' veramente determinato a far uscire la Gran Bretagna dalla UE e lo dimostra il fatto che da molti anni sia in politica con questo scopo prima tramile lo UKIP e adesso col
Continua
 
LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO +13% CREMONA +13,2%

LOMBARDIA: BOOM DELL'EXPORT! IL DATO E' CLAMOROSO: +5,8% RISPETTO IL 2018. MILANO +7,4% BERGAMO

giovedì 25 luglio 2019
MILANO - Dal cioccolato ai formaggi, dal buon cibo al latte sino alle biciclette, alle barche e agli articoli sportivi. Cresce in maniera esponenziale l'export di prodotti legati al turismo dalla
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DRAGHI IN PARLAMENTO RACCONTA UNA VALANGA DI BUGIE, LA PIU' CLAMOROSA: ''CON LA LIRA LO SPREAD ERA ALLE STELLE'' (BUFALA)

DRAGHI IN PARLAMENTO RACCONTA UNA VALANGA DI BUGIE, LA PIU' CLAMOROSA: ''CON LA LIRA LO SPREAD ERA
Continua

 
DATI CATASTROFICI SULL'EXPORT IN RUSSIA: PERSI 5,3 MILIARDI E IL DISASTRO AUMENTA DI MESE IN MESE (-28,5% A FEBBRAIO)

DATI CATASTROFICI SULL'EXPORT IN RUSSIA: PERSI 5,3 MILIARDI E IL DISASTRO AUMENTA DI MESE IN MESE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!