76.618.196
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CON L'ACQUISTO DELLA PIRELLI, LA CINA NON HA COMPRATO SOLO UN'AZIENDA, HA MESSO LE MANI SULLA SUA TECNOLOGIA (E ADDIO)

mercoledì 25 marzo 2015

Mentre il “petardo” di Draghi, il famigerato più che famoso quantitative easing prosegue, provocando un’enorme fuga di capitali dall’eurozona (124 miliardi di euro solo nell’ultimo trimestre del 2014 secondo il Wall Street Journal, e per il solo effetto del suo annuncio), l’economia italiana continua il suo processo di desertificazione, nonostante i trionfalistici proclami del premier non eletto, sempre più simili agli ultimi dispacci di Hitler asserragliato nel bunker di Berlino.

La Pirelli, una delle aziende storiche italiane è passata in mani cinesi, per la precisione statali, attraverso la controllata pubblica Chemchina.

Certo, negli annunci tutti si sono sperticati nel dire che la governance (usare il termine italiano di amministrazione pare evidentemente obsoleto per i giornalisti) rimarrà in mani italiane, in quanto Tronchetti Provera resterà nel ruolo di amministratore delegato per i prossimi 5 anni, senza specificare cosa accadrà dopo.

La realtà, tuttavia, è un’altra: la Cina è divenuta azionista di maggioranza di Pirelli, avrà accesso alla sua tecnologia e, ovviamente, godrà degli utili dell’azienda, che voleranno nel paese del dragone.

E l’occupazione? Ovviamente al momento tutto rimarrà stabile, giusto per non irritare la popolazione, poi, tra qualche anno si vedrà.

Questo è l’ennesimo fallimento della “grande impresa” italiana, quella che ha sempre guardato dall’alto in basso i piccoli imprenditori che ogni giorno si alzano alle cinque per mandare avanti la baracca e che ama farsi fotografare alle primarie del PD. Quella “grande impresa” che ha vissuto di sussidi pubblici chiedendo meno stato, se questo significava tagliare servizi ai cittadini. La stessa “grande impresa” che fuori dall’Italia viene regolarmente umiliata, basti ricordare le scalate fallite di De Benedetti alla Societè Genérale de Belgique e di Pirelli a Continental.

Una “grande impresa” basata sulle scatole cinesi di società che controllano altre società che ne controllano altre ed altre ancora, fino a far sì che i “capitani coraggiosi” possano gestire multinazionali con meno del 5% reale del capitale. Quella “grande impresa” che basa il suo potere sul debito, scalando società con soldi di altri e sperando di ripagarli con quello che ha in cassa l’azienda scalata, come nel caso dell’opa Olivetti su Telecom, benedetta a piene mani da un certo Massimo D’Alema, che non è propriamente un esponente di un partito destra.

Già, perchè la “grande impresa” guarda con simpatia a sinistra, e disprezza la destra, perchè a destra votano le partite iva, quelli che vanno avanti giocandosi ogni giorno il loro futuro per battere la concorrenza e lottano contro uno stato vorace e predatore.

Gente inguardabile per la “grande impresa”, che gioca, appunto, con soldi non suoi e quando si stanca del giochino perchè incapace di farlo funzionare in maniera dignitosa, vende tutto al primo offerente.

Il paradosso drammatico è che per far tornare Fiat a produrre auto senza le distrazioni della finanza, è dovuto arrivare il figlio di un emigrante, Sergio Marchionne, mentre i “capitani coraggiosi” italiani si son venduti pure l’argenteria per continuare a fingere di fare qualcosa.

Dobbiamo ricordare che fine ha fatto un gioiello della tecnologia come Olivetti? Vogliamo parlare di Omnitel Pronto Italia, svenduta ai tedeschi della Mannesmann e poi passata a Vodafone? Vogliamo parlare dell’industria chimica?

No, non siamo contro l’impresa, anzi: noi siamo per l’impresa, ma per quella sana, quella che rischia ogni giorno del suo, che lotta per battere la concorrenza straniera sapendo di giocare con un braccio legato dietro la schiena e due palle ai piedi costituite da una classe politica parolaia ed inconcludente; siamo per le partite iva che si vedono tassate fino al 62% del loro reddito e nonostante questo sono orgogliose di ciò che fanno.

Questa è l’impresa di cui l’Italia deve andare orgogliosa e che un governo veramente degno di questo nome dovrebbe tutelare ed aiutare a crescere, anzichè massacrare con sistematica crudeltà come fatto dagli ultimi esecutivi.

 

Luca Campolongo


CON L'ACQUISTO DELLA PIRELLI, LA CINA NON HA COMPRATO SOLO UN'AZIENDA, HA MESSO LE MANI SULLA SUA TECNOLOGIA (E ADDIO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CINA   PIRELLI   TECNOLOGIA   ACQUISTO   COPIARE   PRODURRE   PREZZI   PNEUMATICI   COSTI   ZERO   PECHINO   MILANO   TRONCHETTI PROVERA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
 
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
 
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua
 
PROF. PREGLIASCO: ''HO VISTO AL PIO ALBERGO TRIVULZIO PROFESSIONISTI BRAVISSIMI E PROTOCOLLI ATTUATI SIN DALL'INIZIO''

PROF. PREGLIASCO: ''HO VISTO AL PIO ALBERGO TRIVULZIO PROFESSIONISTI BRAVISSIMI E PROTOCOLLI

lunedì 27 aprile 2020
MILANO  - "Al Pio Albergo Trivulzio si sta facendo, come in tutte le altre strutture, al meglio per garantire la salute di tutte le persone che sono assistite. Non possiamo massacrare le Rsa
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NOMISMA: PREZZI DEGLI IMMOBILI IN CALO IN ITALIA ALMENO FINO AL 2017 E POI STAGNAZIONE (NIENTE RIPRESA DEL MERCATO)

NOMISMA: PREZZI DEGLI IMMOBILI IN CALO IN ITALIA ALMENO FINO AL 2017 E POI STAGNAZIONE (NIENTE
Continua

 
L'ITALIA RISPETTA I DETTAMI DELLA UE, MA DISOCCUPAZIONE E DEBITO PUBBLICO CONTINUANO A CRESCERE: NON C'E' VIA D'USCITA.

L'ITALIA RISPETTA I DETTAMI DELLA UE, MA DISOCCUPAZIONE E DEBITO PUBBLICO CONTINUANO A CRESCERE:
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua

DIMISSIONI A CATENA AL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA: TUTTA GENTE DI

15 maggio - ''Prima le dimissioni di Basentini, capo del Dap, ora quelle di Baldi,
Continua

FONTANA: TEST SIEROLOGICI INUTILI PER SINGOLI, SONO TEST

15 maggio - MILANO. ''I test sierologici sono inutili per cittadini singoli che non
Continua

GOVERNATORE FONTANA: MES? E' PERICOLO ESTREMO, STESSI SOLDI IN

15 maggio - MILANO - ''La vedo come una situazione di estremo pericolo perche' le
Continua

IN GERMANIA IERI 101 MORTI DA COVID 913 NUOVI CONTAGIATI

15 maggio - BERLINO - I casi di coronavirus in Germania sono saliti a 173.152
Continua

IN GERMANIA DIMINUISCONO I MORTI DA COVID MA AUMENTANO I CONTAGI

14 maggio - BERLINO - La Germania registra 89 decessi per Covid-19 nelle ultime 24
Continua

QUESTO E' IL MOMENTO DI FARE LA FLAT TAX PER SALVARE L'ITALIA

14 maggio - ''La proposta di taglio fiscale l'abbiamo messa nelle mani del governo,
Continua

BANKITALIA: L'IMPATTO DEL CORONAVIRUS SULL'ECONOMIA SARA' ENORME

12 maggio - ROMA - ''I dati disponibili sulla fiducia e le aspettative di famiglie e
Continua

RIPRENDONO A CRESCERE I CASI DI COVID IN GERMANIA: DA 357 A 933 IN

12 maggio - BERLINO - Crescono i casi ed i decessi per coronavirus in Germania.
Continua

GERMANIA: SALE ANCORA LEGGERMENTE L'INDICE DI CONTAGIO, ADESSO R0 =

11 maggio - BERLINO - In Germania il tasso di riproduzione del contagio da
Continua

TOTI: LA DISOCCUPAZIONE POTREBBE RADDOPPIARE, ECONOMIA DEVE

11 maggio - GENOVA - ''La produzione industriale e' crollata del 30%. Turismo e
Continua

UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI: DATI ISTAT MOSTRANO UN DISASTRO

11 maggio - Secondo i dati resi noti oggi dall'Istat, la produzione industriale a
Continua

SALVINI: ACCETTARE IL MES E' UN PERICOLO PER L'ITALIA

11 maggio - ''L'Europa può e deve continuare ad essere casa nostra però è
Continua

GALLERA: DA OGGI OBBLIGO MISURAZIONE TEMPERATURA ALL'INGRESSO POSTO

11 maggio - MILANO - I dati del coronavirus in Lombardia ''sono positivi. Il +18
Continua
Precedenti »