47.408.777
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NOMISMA: PREZZI DEGLI IMMOBILI IN CALO IN ITALIA ALMENO FINO AL 2017 E POI STAGNAZIONE (NIENTE RIPRESA DEL MERCATO)

mercoledì 25 marzo 2015

Prezzi ancora in calo nel mercato immobiliare, nonostante l'aumento delle transazioni. Nel 2015 il mattone scendera' in media di tre punti percentuali: -2,9% per le abitazioni, -3,1% per gli uffici e -2,6% per i negozi. E' quanto emerge dall'Osservatorio sul mercato immobiliare curato da Nomisma, che sottolinea come la flessione sia piu' accentuata rispetto alle previsioni elaborate nel novembre 2014 a causa, in particolare, della deflazione.

Per l'istituto bolognese il 2016 sara' l'anno di conclusione della fase di flessione dei prezzi degli immobili, con una sostanziale invarianza rispetto ad oggi, mentre nel 2017 si avra' forse l'attesa inversione dei prezzi con una risalita tra il 2,5% e il 3% a seconda dei comparti. In particolare per quanto riguarda le case, la grande citta' che registrera' un calo piu' sostenuto, tra le 13 monitorate e' Firenze (-3,8%) seguita da Roma (-3,4%). Milano registra invece la diminuzione piu' contenuta (-1,6%). 

Per il 2015 Nomisma stima un aumento dell'attivita' transattiva di circa 50 mila unita' abitative, per un totale nell'ordine di 468 mila transazioni (forte dei segnali di irrobustimento offerti dai primi tre mesi dell'anno). L'istituto bolognese evidenzia la centralita' dei comuni capoluogo (di grande e media dimensione), che condizionano l'inversione del ciclo registrato nel 2014. Per il biennio 2016-2017 Nomisma stima un aumento delle compravendite che portera' a oltrepassare la soglia delle 500.000, ma nulla a che vedere con i dati del periodo 2004/2007, quando le transazioni annue si attestavano oltre le 800.000 unita'. Il mercato immobiliare, è la sintesi, non tornerà più a quei livelli di compravendite per molti anni a seguire.

Per l'istituto bolognese la prospettiva, superata l'ascesa (probabile) del 2017, e' quella di una stabilizzazione delle compravendite su livelli molto piu' bassi rispetto a quelli pre-crisi. Non a caso Nomisma indica chiaramente nel Rapporto come "nessuna crescita travolgente e' alle porte, niente di paragonabile alla prepotente ascesa che ha caratterizzato gran parte dello scorso decennio".

Anche per il settore del credito, la consapevolezza degli eccessi del passato e il mancato smaltimento di molte "scorie" prospetta, quindi, una situazione di relativo attendismo. Anche a fronte di realta' bancarie tornate decisamente su posizioni espansive, per Nomisma e' evidente come un quadro di sostegno fortemente disomogeneo limiti la crescita del comparto immobiliare. La quota di transazioni sostenute da mutuo - in un quadro di aumento del numero di transazioni nel 2014 del +3,6% - e' cresciuta del 12,7% (dati Agenzia delle Entrate), a conferma dell'importanza del sostegno bancario nelle tendenze positive del settore.

Per il 2015 Nomisma stima una crescita dei mutui nell'ordine del 30% (a cui concorrera' ancora la componente di surroga e sostituzione), per un totale di circa 32 miliardi di euro erogati. Sempre per il corrente anno, Nomisma stima come la quota di disinvestimenti degli operatori stranieri risultera' nettamente piu' esigua rispetto agli acquisti, con un saldo netto che si dovrebbe confermare sui valori del 2014, vale a dire prossimo ai 2 miliardi di euro. Sempre poca cosa, comunque.

Nella sostanza, il mrcato del mattone si può dire tramontato, in Italia, per ciò che riguarda possibilità di guadagni nel breve e anche nel medio periodo.  E il dato sostanziale è, per Nomisma, il calo dei prezzi per almeno altri due anni.

Redazione Milano


NOMISMA: PREZZI DEGLI IMMOBILI IN CALO IN ITALIA ALMENO FINO AL 2017 E POI STAGNAZIONE (NIENTE RIPRESA DEL MERCATO)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

NOMISMA   CASE   PREZZI   CALO   ULTERIORE   CRISI   ANALISI   MERCATO   STAGNAZIONE   ANNI   COMPRAVENDITE   MILANO   ROMA   FIRENZE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO DEBITO-PIL AL 2,4%)

GOVERNO UNGHERESE TAGLIA LE TASSE E AUMENTA GLI AIUTI A FAMIGLIE, SCUOLA E SICUREZZA (CON RAPPORTO

mercoledì 24 maggio 2017
LONDRA - In diverse occasioni abbiamo parlato di miracolo economico ungherese perche', al contrario delle nazioni dell'area euro, l'Ungheria ha ridotto le tasse e le bollette di luce, acqua, gas e
Continua
 
VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA LE ALTRE DUE KAPUTT

VI SIETE SCORDATI DI MPS, POPOLARE DI VICENZA E VENETO BANCA? LA UE-BCE NO: LA PRIMA FORSE SI SALVA

mercoledì 24 maggio 2017
La vicenda delle tre banche italiane da salvare, MPS, BPVI e VenetoBanca sembra assumere sempre più i contorni della farsa se non della tragedia. Mentre i tedeschi hanno sistemato le loro
Continua
BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL DIRITTO DI FARLO?)

BCE VUOLE CONDIZIONARE LE SCELTE POLITICHE DEI PAESI DELL'EURO A PARTIRE DALL'ITALIA (CHI LE DA' IL

mercoledì 24 maggio 2017
FRANCOFORTE - Ormai, la Bce si comporta non più come una banca, ma come fosse a capo della Ue con il diritto di veto e critica su stati, governi, elezioni. Questa sua invadenza ormai non ha
Continua
 
IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN CONCERTO

IL KAMIKAZE ISLAMICO DI MANCHESTER HA UCCISO IN NOME DI ALLAH BAMBINI INNOCENTI ANDATI A SENTIRE UN

martedì 23 maggio 2017
LONDRA - Un "attacco codardo contro persone innocenti e giovani indifesi". Cosi' la premier britannica Theresa May ha definito l'attentato kamikaze di ieri sera alla Manchester Arena, che ha
Continua
KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI ISLAMICI LO FESTEGGIANO

KAMIKAZE ISLAMICO FA STRAGE DI ADOLESCENTI A UN CONCERTO A MANCHESTER (22 MORTI) E SUL WEB ALTRI

martedì 23 maggio 2017
MANCHESTER - La "massiccia esplosione" avvenuta la notte scorsa nella MANCHESTER arena, proprio alla fine del concerto di Ariana Grande, sarebbe avvenuta nel foyer dell'Arena, nella zona
Continua
 
LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA' L'INVASIONE DELL'ITALIA

LA DANIMARCA SBARRA LE FORNTIERE AI ''MIGRANTI'': BLOCCO SARA' ATTIVO FINCHE' LA UE NON FERMERA'

lunedì 22 maggio 2017
LONDRA - Tutto coloro che sono nauseati dall'arrivo di finti rifugiati sulle coste italiane trasportati dalla LIbia da una sorta di "agenzia viaggi" per metà formata dalla mafie islamiche sul
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL FALO' MPS HA BRUCIATO FINORA 300 MILIONI DI EURO DEGLI INVESTITORI ESTERI E ALTRI 270 TRA POCHISSIMO (DISASTRO)

IL FALO' MPS HA BRUCIATO FINORA 300 MILIONI DI EURO DEGLI INVESTITORI ESTERI E ALTRI 270 TRA
Continua

 
CON L'ACQUISTO DELLA PIRELLI, LA CINA NON HA COMPRATO SOLO UN'AZIENDA, HA MESSO LE MANI SULLA SUA TECNOLOGIA (E ADDIO)

CON L'ACQUISTO DELLA PIRELLI, LA CINA NON HA COMPRATO SOLO UN'AZIENDA, HA MESSO LE MANI SULLA SUA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!