43.381.049
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

DOMENICA SI VOTA IN TUTTA LA FRANCIA ALLE AMMINISTRATIVE, IL FRONT NATIONAL DI MARINE LE PEN PRONTO ALLA VITTORIA

venerdì 20 marzo 2015

PARIGI - Con le elezioni nei dipartimenti del 22 e 29 marzo, la Francia potrebbe abbandonare il tradizionale bipolarismo per entrare ufficialmente nell'era del tripartitismo.

Il voto infatti si preannuncia come un nuovo trionfo del Front national, la formazione nazionalista di Marine Le Pen, premiata da un elettorato deluso dai partiti tradizionali. Il Fn già dal primo turno di domenica dovrebbe porre fine alla sua quasi-esclusione dalle assemblee dipartimentali.

Spesso definito "di protesta", il voto per l'Fn è in realtà contro l'immigrazione, contro l'Europa e l'euro e per la sicurezza, secondo la politologa Virginie Martin, presidente del Think Tank Different. La stagnazione dell'economia e la paura generata dagli attentati jihadisti di gennaio a Parigi fanno il resto, dando man forte alla Le Pen, che con i suoi discorsi va dritta al cuore degli elettori che si sentono abbandonati dal governo che ha mancato sulle riforme economiche e sociali.

Il successo della leader dell'Fn Marine Le Pen va anche ricercato nelle soluzioni a cui sostiene di lavorare, al contrario, secondo lei, dei principali partiti francesi, il Partito socialista e l'Ump, che hanno per obiettivo principale quello di "combattere l'Fn", il che non "risolve la disoccupazione".

Un argomento sostenuto anche da numerosi analisti: per Virginie Martin, l'Ump e i socialisti non propongono "praticamente nessun modello di società" a differenza del Front National.

E' anche l'indebolimento dei due partiti tradizionali a rafforzare il Front National. A due mesi dal sussulto di unità nazionale manifestato dalla classe politica dopo gli attentati di gennaio, la sinistra e la destra sono di nuovo alle prese con dei dissensi interni che, per molti elettori, prendono il sopravvento sulle riforme.

La prima vittima delle elezioni sarà verosimilmente la sinistra (socialisti, comunisti, ecologisti). A capo dei tre quinti dei 101 dipartimenti, rischia di perderne la maggior parte perché disunita e penalizzata da tre anni di presidenza impopolare di Francois Hollande.

Secondo gli esperti saranno proprio i simpatizzanti socialisti a disertare in massa le urne. Secondo tutti gli istituti di sondaggi, l'astensione dovrebbe in questa tornata elettorale raggiungere un nuovo record propro per la protesta dell'elettorato (ex elettorato ormai) del Partito Socialista dello screditatissimo Hollande.

L'Ump, da parte sua, spera di invertire il rapporto destra/sinistra nei dipartimenti, attualmente favorevole alla sinistra. Il partito guidato dall'ex presidente Nicolas Sarkozy dovrebbe centrare l'obiettivo al secondo turno grazie all'attesa convergenza forzata dei voti della sinistra in chiave di contrasto al Fn. Ma l'Ump dovrà anche fare i conti con l'esodo di una parte dei suoi elettori verso il Front National, e quindi certe "sicurezze" di Sarkozy alle urne potrebbero uscire demolite.

Un fatto comunque è certo: lunedì ci sarà un'altra Francia, comunque vada a finire per Sarkozy. La salita del Front National è indiscutibile. Dipenderà unicamente dalla percentuale, stabilire se sarà una semplice vittoria che tutti danno per scontata, oppure un trionfo che farebbe fortemente vacillare sia il governo Valls sia lo stesso Hollande all'Eliseo.

Redazione Milano. 


DOMENICA SI VOTA IN TUTTA LA FRANCIA ALLE AMMINISTRATIVE, IL FRONT NATIONAL DI MARINE LE PEN PRONTO ALLA VITTORIA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CLAMOROSO  / ATTACCO FRONTALE IN GERMANIA ALL'UNIONE EUROPEA: ''SI STA DIVORANDO DALL'INTERNO, E' VICINA AL FALLIMENTO''

CLAMOROSO / ATTACCO FRONTALE IN GERMANIA ALL'UNIONE EUROPEA: ''SI STA DIVORANDO DALL'INTERNO, E'
Continua

 
IL WALL STREET JOURNAL: ''UN ENORME FLUSSO DI CAPITALI E' IN USCITA DALL'EUROZONA VERSO STATI UNITI, DANIMARCA, SVIZZERA''

IL WALL STREET JOURNAL: ''UN ENORME FLUSSO DI CAPITALI E' IN USCITA DALL'EUROZONA VERSO STATI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »