52.137.565
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

100.000 EURO DI MUTUO IN ITALIA COSTANO 27.360 EURO DI PIU' CHE NEL RESTO D'EUROPA, BANCHE LADRE.

venerdì 10 maggio 2013

Roma - Torna a crescere il differenziale di tasso tra mutui e prestiti offerti in Italia e quelli offerti nell'area euro. Per i mutui, il tasso applicato in Italia e' del 4,64% contro il 3,35% della media europea con un differenziale passato da 119 punti base di dicembre 2012 a 131 di febbraio 2013.

Per i prestiti il differenziale e' passato da 152 punti base di dicembre ai 183 di febbraio 2013. E' questo il calcolo di Adusbef e Federconsumatori dopo l'ultimo bollettino Bce uscito ieri e riferito a febbraio.

Una famiglia italiana che decide di sottoscrivere un mutuo di 100mila euro a 30 anni, ad esempio, paghera' una rata mensile di 76 euro in piu', (+912 euro all'anno) rispetto ad un mutuatario dell'area euro, per un totale di 27.360 euro in piu' a conclusione del mutuo.

Le banche italiane, affermano Elio Lannutti presidente dell'Adusbef e Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, "al riparo dalla concorrenza e da doverose sanzioni per abuso di mercato, accordi di cartello e patti leonini, continuano ad approfittare indisturbate anche del basso livello dell'Euribor per i tassi variabili (stabile da marzo) ed Eurirs per i tassi fissi (in calo) per imporre spread altissimi sui mutui saccheggiando le tasche dei consumatori e delle famiglie stremate dalla crisi".

Adusbef e Federconsumatori, ritengono non piu' tollerabili "gli usi ed abusi bancari", e chiedono al governo maggiore attenzione "per lenire i soprusi quotidiani a danno della clientela, che sono la palla al piede per la ripresa economica e produttiva, un vero e proprio gap per vincere la crisi".

Ansa.


100.000 EURO DI MUTUO IN ITALIA COSTANO 27.360 EURO DI PIU' CHE NEL RESTO D'EUROPA, BANCHE LADRE.




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PEGGIO DI UN FILM: RAGAZZINA SCAPPA DA CASA E FINISCE SEQUESTRATA DAGLI ZINGARI IN  UN CAMPO NOMADI. E' SUCCESSO A ROMA.

PEGGIO DI UN FILM: RAGAZZINA SCAPPA DA CASA E FINISCE SEQUESTRATA DAGLI ZINGARI IN UN CAMPO
Continua

 
CLANDESTINO, PREGIUDICATO, E ACCOLTO IN ITALIA CON TUTTI GLI ONORI COME ''RIFUGIATO'' UCCIDE A MILANO (UN MORTO + FERITI)

CLANDESTINO, PREGIUDICATO, E ACCOLTO IN ITALIA CON TUTTI GLI ONORI COME ''RIFUGIATO'' UCCIDE A
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA CSU BAVARESE METTE IN DUBBIO L'ALLEANZA IN PARLAMENTO CON LA CDU

25 settembre - MONACO DI BAVIERA - All'indomani del voto in Germania, ecco un'altra
Continua

AFD PRIMO PARTITO IN SASSONIA COL 27%: BATTUTA LA CDU DELLA MERKEL

25 settembre - DRESDA - Nel successo clamoroso di Afd, c'è una ulteriore e fantastica
Continua

MATTEO SALVINI: ''DIFFERENZA TRA NOI E AFD? CHE NOI ANDREMO A

25 settembre - MILANO - ''La grande differenza tra noi e Afd e' che noi andremo a
Continua

AFD IN CONFERENZA STAMPA: ''GOVERNO MERKEL HA ABBANDONATO LO STATO

25 settembre - BERLINO - ''Abbiamo ricevuto il mandato degli elettori di controllare
Continua

SALVINI: ''QUANDO UN POPOLO VOTA, COME IN GERMANIA, BISOGNA

25 settembre - ''Quando il popolo vota, bisogna prenderne atto. Ho sentito giornalisti
Continua

LA NUOVA DESTRA TEDESCA DI ALTERNATIVA PER LA GERMANIA SALE ALL'11%

22 settembre - BERLINO - A due giorni dal voto in Germania i sondaggi indicano una
Continua

INPS, DATI ORRIBILI: 76% DEGLI ASSUNTI NEL 2017 HA UN POSTO DI

21 settembre - In Italia ''si registra un'ulteriore compressione dell'incidenza dei
Continua

LA BCE SCHIANTA IL GOVERNO PD SUL LAVORO: CALO DISOCCUPAZIONE NON

21 settembre - FRANCOFORTE - Il giudizio è tranciante e di sicuro non farà piacere al
Continua

STRANIERO CERCA DI VIOLENTARE UNA RAGAZZA IERI IERI SERA A MILANO

21 settembre - MILANO - Un romeno di 31 anni con numerosi precedenti, tra cui una
Continua

PORTUALI DI BARCELLONA RIFIUTANO SERVIZI A NAVI DELLA POLIZIA:

21 settembre - BARCELLONA - I lavoratori portuali di Barcellona hanno deciso di non
Continua
Precedenti »