56.358.960
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL: ''UE IN CONDIZIONI PIETOSE: 18 MILIONI DI DISOCCUPATI, CRESCITA ZERO E IL QE DELLA BCE NON SERVE''

giovedì 12 marzo 2015

NEW YORK - "A sette anni dal crollo di Lehman Brothers, l'andamento economico dell'eurozona non solo non e' ancora tornato ai livelli del 2008, ma si presenta in condizioni pietose: 18 milioni di europei disoccupati cercano un lavoro e le prospettive di crescita sono quantomeno mediocri, per non dire nulle".

"Le classi dirigenti europee sono sotto pressione per rilanciare l'economia continentale, eppure - scrive il chief economist di Allianz Se, Michael Heise, sul "Wall Street Journal" -  persino produrre una diagnosi condivisa del problema pare oltre la loro portata".

Il malessere europeo, spiega Heise, non e' solo l'effetto della crisi del 2008, ma il sintomo di un male piu' profondo: un mix di declino, scarsa produttivita' e diseguaglianze crescenti, eccesso di dirigismo e soprattutto tassazione che hanno depresso la domanda nelle economie "ricche" del pianeta.

Di fronte a problemi di questo tipo, spiega l'economista, risposte come l'alleggerimento quantitativo della Bce e la compressione dei tassi di interesse reali in territorio negativo rischiano di essere un mero palliativo, se non addirittura di aggravare il problema nel medio e lungo periodo.

L'esperienza recente dimostra che le politiche monetarie accomodanti e le politiche fiscali espansive sostenute da costi di finanziamento ultra-bassi non bastano, al di la' di effetti momentanei, a rilanciare e sostenere la domanda.

In gioco ci sono altri fattori: la disoccupazione dell'eurozona all'11 per cento, ad esempio, e le conseguenti preoccupazioni per il futuro: "Anziche' stimolare la domanda, gli attuali tassi di interesse prossimi allo zero rendono quasi impossibile accumulare ricchezza per la vecchiaia senza incorrere in paurosi livelli di rischio".

E' per questa ragione che nonostante la stagnazione dei redditi, l'aumento della tassazione sui risparmi e il calo dei tassi di interesse, le famiglie non accennano a ridurre la loro propensione al risparmio: perchè hanno giustamente paura del futuro.

E purtroppo, "lo scenario appare simile sul fronte delle imprese": il business dell'eurozona e' paralizzato dall'incertezza delle prospettive macroeconomiche e dai rischi geopolitici, e per questo stenta a investire: iniettare liquidita' nel sistema creditizio, sottolinea Heise, non serve a nulla, se a mancare non e' l'offerta ma la domanda di credito.

Peggio farebbe un ulteriore inasprimento fiscale, che in molti paesi dell'eurozona appare insostenibile gia' ai suoi livelli attuali. L'unica opzione che resta e' di aggredire il problema alla radice: per promuovere la crescita, i governi devono "migliorare l'ambiente degli investimenti" tramite incentivi fiscali, una regolamentazione piu' snella e politiche di sostegno all'innovazione. In sintesi: tagliare radicalmente le tasse senza distruggere lo stato sociale.

Le esperienze passate, quelle scandinave ad esempio, dimostrano che "un costante consolidamento della riduzione fiscale, unito a riforme per la crescita, stimolano la fiducia e rilanciano gradualmente la domanda". Tuttavia, l'Unione europea non marcia verso questa direzione, ma putroppo in quella opposta.

Redazione Milano.


WALL STREET JOURNAL: ''UE IN CONDIZIONI PIETOSE: 18 MILIONI DI DISOCCUPATI, CRESCITA ZERO E IL QE DELLA BCE NON SERVE''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

WALL STREET JOURNAL   QE   DRAGHI   DISOCCUPAZIONE   CRISI   TASSE   TAGLIO   DOMANDA   ALLIANZ   HEISE   OFFERTA   CAPITALI   EURO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA UE HA INTRODOTTO UN ''REGOLAMENTO'' CON PRETESE ASSURDE CHE AMMAZZANO I VERI RISTORANTI (A VANTAGGIO DI MCDONALD'S)

LA UE HA INTRODOTTO UN ''REGOLAMENTO'' CON PRETESE ASSURDE CHE AMMAZZANO I VERI RISTORANTI (A
Continua

 
L'EX CANCELLIERE TEDESCO SCHMIDT: ''LA GRECIA DEVE USCIRE DALL'EURO, E NON DOVEVA ENTRARE NEPPURE NELL'UNIONE EUROPEA''

L'EX CANCELLIERE TEDESCO SCHMIDT: ''LA GRECIA DEVE USCIRE DALL'EURO, E NON DOVEVA ENTRARE NEPPURE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »