82.031.247
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

L'EURO SI E' SVALUTATO DEL 40% IN 10 MESI: E' LA STESSA PERDITA DI VALORE CHE AVREBBE AVUTO LA LIRA. ALLORA, TORNIAMOCI

mercoledì 11 marzo 2015

Il quantitative easing, il famoso “cannone” di Draghi è partito da un paio di giorni, l’euro è già calato a 1,05 sul dollaro (a proposito, dove sono gli economisti che si stracciavano le vesti sull’ipotesi di un ritorno alla lira e relativa svalutazione? In 10 mesi l'euro ha perso il 40% dle suo valore di cambio, fosse poco) e dalla Germania sono partite pesanti bordate sull’operazione, definita, nella migliore delle ipotesi, come dannosa.

A questo aggiungiamo la bocciatura da parte della troika del piano presentato dal premier Tsipras riguardo il futuro percorso di risanamento della Grecia, con annesso scambio di minacce nemmeno tanto velate tra ministri europei e la miscela per la tempesta perfetta è servita.

Perchè la Germania si scaglia contro il QE di Draghi? Semplice, perchè una svalutazione dell’euro a questi livelli ridona un po’ di fiato alle economie degli altri paesi dell’eurozona, che possono puntare ad esportare una parte della loro produzione (attenzione: il vantaggio è relativo, in quanto il grosso degli scambi avviene comunque all’interno dell’area euro, dove la svalutazione non produce effetto) che non troverebbe altrimenti sbocco nei mercati interni a causa della crisi dei consumi dovuta all’austerità imposta dalla ue a trazione germanica, facendo nuovamente concorrenza all’apparato produttivo teutonico.

Certo, se al posto di economisti à la carte, dalle parti di Berlino ci fossero persone sensate, anzichè ringhiare contro il QE di Draghi, di per sè quasi inutile, perchè violerebbe i “sacri” principi dell’austerità, punterebbero a politiche di stimolo dei consumi interni all’eurozona, dato che le loro stesse esportazioni sono crollate a gennaio del 2,2%.

Come? “Krande Cermania” non esporta più? Direi che si tratta dell’ovvia conseguenza dell’aver tagliato il ramo su cui stavano seduti i tedeschi: se devasti il tuo principale mercato di sbocco, prima poi i tuoi prodotti non riuscirai più a venderli.

Eppure, nonostante tutti i segnali facciano comprendere come le politiche adottate dalla ue fino a questo momento siano drammaticamente sbagliati, dalle parti del Reich e dei suoi fedeli servitori, si continua ad insistere sull’austerità, anche a costo di far uscire la Grecia dalla moneta unica in modo assolutamente incontrollato.

Follia dei tedeschi? Fino ad un certo punto: i risparmiatori, oggi, sono disponibili a pagare pur di acquistare bund tedeschi, portandosi a casa un tasso d’interesse negativo. Questo significa che la Germania sta riducendo il suo debito pubblico grazie al... debito. In fondo se io mi indebito per 100 ad un tasso negativo, come sta accadendo oggi col bund, vuol dire che ne restiuirò di meno, con un chiaro vantaggio per le mie casse (ed un evidente danno per quelle degli investitori, talmente terrorizzati dal futuro da accettare di perdere una parte del proprio capitale pur di avere l’illusoria certezza di rientrare in possesso dell’altro).

Quindi, il caos che sta regnando nell’eurozona, con il rischio dell’uscita della Grecia dall’euro ed i quotidiani attacchi del mondo teutonico all’operato di Draghi, stanno portando l’ennesimo vantaggio alle casse tedesche a danno di tutto il resto dell’eurozona.

Un volta Agnelli era solito dire: “quello che va bene per la Fiat, va bene per l’Italia” e normalmente erano fior di sussidi di stato al “Gioanin Lamera” frutto di una tassazione selvaggia. Oggi si potrebbe parafrasarla in: “quello che va bene per la Germania, va bene per l’Europa”, con un bel drenaggio di denaro dai paesi dell’eurozona a favore delle banche e delle casse tedesche.

Il gioco, tuttavia, è destinato a rompersi: dalle rape non si cava sangue e di denaro in eurozona ne è rimasto ben poco da poter essere drenato. Quello che è rimasto è la rabbia di una popolazione sempre più esasperata dagli oligarchi europei che manifesta il suo disappunto in modo democratico ad ogni tornata elettorale e che si aspetta e pretende soluzioni radicali per tornare al benessere perduto.

I grandi giocatori d’azzardo sanno quando fermarsi, così come i grandi campioni sportivi. Questo sarebbe il momento opportuno per i tedeschi di mollare il gioco e creare un’uscita ordinata dalla moneta unica che, comunque, per la sua struttura intrinseca non potrà durare a lungo, anzichè andare avanti un minuto di troppo e portare l’intera eurozona ad un collasso caotico che travolgerà anche loro.

 

Luca Campolongo


L'EURO SI E' SVALUTATO DEL 40% IN 10 MESI: E' LA STESSA PERDITA DI VALORE CHE AVREBBE AVUTO LA LIRA. ALLORA, TORNIAMOCI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EURO   LIRA   CAMBIO   VALORE   PERDITA   INGENTE   ECONOMISTI   ITALIA   GERMANIA   QE   DRAGHI   BCE   SVALUTAZIONE   ESPORTAZIONI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA ITALIANA LA CENSURA

LA STAMPA BRITANNICA RIPORTA LA NOTIZIA CHE IL 65% DEGLI ITALIANI DISPREZZA LA UE. LA STAMPA

lunedì 25 maggio 2020
  LONDRA - Alcuni giorni fa, in molti sono rimasti sorpresi dal fatto che George Soros si sia mostrato preoccupato per il fatto che l'Italia potrebbe presto uscire dall'Unione Europea e come
Continua
 
CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID. CONSEGNE A SETTEMBRE

CI SIAMO: MULTINAZIONALE BRITANNICA ASTRAZENECA PREPARA 400.000.000 DI DOSI DEL VACCINO ANTI COVID.

giovedì 21 maggio 2020
LONDRA - Ci siamo, il vaccino è pronto e la produzione su scala planetaria è al via. La multinazionale Astrazeneca ha concluso i primi accordi per la produzione di almeno 400 milioni di
Continua
GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA: GLOBALIZZAZIONE ADDIO

GIAPPONE HA DECISO DI TRASFERIRE IN PATRIA TUTTE LE PRODUZIONI INDUSTRIALI DELOCALIZZATE IN CINA:

martedì 12 maggio 2020
La battaglia intrapresa dal Giappone contro il coronavirus ha acceso a Tokyo un campanello d'allarme in merito alla dipendenza del sistema paese dalle catene di fornitura della Cina. Gia' da alcuni
Continua
 
COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E ADESSO VUOLE IL MES

COL GOVERNO CONTE L'ITALIA VA IN ROVINA: HA SOLO PROPOSTO AGLI ITALIANI DI FARE DEBITI IN BANCA E

lunedì 11 maggio 2020
Mentre l’Italia prova a ripartire con la Fase2, riprendiamo i nostri interventi e lo facciamo analizzando cosa ha fatto o meglio, cosa non ha fatto il governo pentapiddino per tenere a galla
Continua
IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA DALLE BANCHE PER CREDITO

IL 70% DELLE IMPRESE ITALIANE DA' UN GIUDIZIO MOLTO NEGATIVO SUL GOVERNO E 95% ATTENDE RISPOSTA

martedì 5 maggio 2020
Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in grande prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal governo per contrastare la crisi
Continua
 
RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO CHIAVI NEGOZI A SALA!

RIVOLTA DEI TITOLARI DI BAR RISTORANTI GELATERIE ABBIGLIAMENTO PARRUCCHIERI ESTETISTI! 3.000 DANNO

mercoledì 29 aprile 2020
MILANO - Regole chiare su come riaprire. Questo chiedono, oltre alla riduzione delle tasse locali, i commercianti milanesi. Tremila di loro, per lo piu' titolari di bar, ristoranti e gelaterie, ma
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA JOSEPH STIGLITZ: ''EURO E POLITICA UE SONO FOLLIE. IL PROBLEMA NON E' LA GRECIA''.

IL PREMIO NOBEL PER L'ECONOMIA JOSEPH STIGLITZ: ''EURO E POLITICA UE SONO FOLLIE. IL PROBLEMA NON
Continua

 
ABBIAMO FATTO I CONTI (FONTE BANKITALIA): EURO PIU' SVALUTATO DELLA LIRA ITALIANA, SUL DOLLARO (E VEDRETE NEL 2016...)

ABBIAMO FATTO I CONTI (FONTE BANKITALIA): EURO PIU' SVALUTATO DELLA LIRA ITALIANA, SUL DOLLARO (E
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ZAIA: ''L'APP IMMUNI HA GRANDI LIMITI, IMPOSSIBILE GESTIRLA''

3 giugno - VENEZIA - ''L'app immuni ha due grandi limiti, uno legato alla privacy e
Continua

NELLO SCORSO MESE DI APRILE, PERSI IN ITALIA 274.000 POSTI DI LAVORO

3 giugno - ROMA - Una perdita di 274 mila posti di lavoro in un solo mese, quello
Continua

LA BANCA D'INGHILTERRA INVITA LE BANCHE INGLESI A PREPARARSI ALLA

3 giugno - LONDRA - Il governatore della Bank of England (BoE), Andrew Bailey ha
Continua

SENATRICE ELENA TESTOR ADERISCE ALLA LEGA ED ENTRA NEL GRUPPO AL

3 giugno - La senatrice Elena Testor ha lasciato Forza Italia e ha aderito
Continua

IN SPAGNA LA CATASTROFE DEL CORONAVIRUS HA CANCELLATO 133.000

3 giugno - La crisi scatenata dal coronavirus ha provocato in Spagna la scomparsa
Continua

LA POLIZIA DELLA DITTATURA COMUNISTA CINESE SPARA SULLA FOLLA A

27 maggio - La polizia agli ordini della dittatura comunista cinese che a Hong Kong
Continua

MINACCE DI MORTE AL GOVERNATORE FONTANA: ADESSO E' SOTTO SCORTA

27 maggio - Da due giorni il presidente della Regione Lombardia, Attilio FONTANA, e'
Continua

L'IMPATTO DEL COVID SULL'ECONOMIA DELL'EUROZONA SARA' IL DOPPIO DEL

27 maggio - FRANCOFORTE - La Bce ha preparato diverse stime sull'impatto della crisi
Continua

SUPER FLOP DEI TEST COVID: ALLA PROVA DEI FATTI, SOLO IL 25% HA

26 maggio - Tutta questa ''corsa'' (e polemiche di ogni genere) a fare test
Continua

FRANCIA SE NE FREGA DELLA UE: MASSICCI AIUTI DI STATO ALLE AZIENDE

26 maggio - PARIGI - Addio libero mercato, addio regole e regoline della Ue che
Continua

LEGA: LA UE DEVE IMPORRE SANZIONI AL REGIME COMUNISTA CINESE!

26 maggio - ''L'Europa non può essere silente davanti a quanto sta succedendo ad
Continua

INSEGNANTI PRECARI ILLUSI E TRADITI DAL GOVERNO CONTE, TUTTO

25 maggio - ''Polpetta avvelenata di Conte a Pd e LeU durante la trattativa sul
Continua

FONTANA:ZERO DECESSI IN LOMBARDIA E' DATO POSITIVO MA NON

25 maggio - MILANO - ''La cosa che mi rasserena e' il numero dei nuovi contagiati
Continua

L'ACQUISTO DI BTP ''ITALIA'' DEDICATI AI RISPARMIATORI PRIVATI HA

19 maggio - Gli ordini del retail per il nuovo BTp Italia hanno superato i 4
Continua

SALVINI: 120 NAZIONI DEL MONDO CHIEDONO SPIEGAZIONI ALLA CINA, E

19 maggio - ''Ci sono 120 paesi al mondo, in tutto il mondo, in tutti i continenti,
Continua

FONTANA: D'ACCORDO CON ZAIA, ABBIAMO DOVUTO FARE DA SOLI CONTRO IL

19 maggio - MILANO - Il governatore lombardo Attilio Fontana, in collegamento su Rai
Continua

IERI VENDUTI 4 MILIARDI DI BTP ''ITALIA'' AI RISPARMIATORI OGGI 1

19 maggio - MILANO - Parte forte anche la seconda giornata di collocamento, sempre
Continua

SALVINI: AVEVO RAGIONE, ALTRO CHE MES, BOOM ACQUISTI DEGLI ITALIANI

18 maggio - Il leader della Lega, Matteo Salvini, commenta la partenza ''a razzo''
Continua

TOTI: LIGURIA NON HA MAI CHIUSO, ADESSO RIAPRIRE I CONFINI

18 maggio - GENOVA - ''La Liguria non ha mai chiuso: i suoi porti hanno sempre
Continua

PERQUISIZIONI IN CORSO DEL ROS DEI CARABINIERI NELLA SEDE ONLUS

15 maggio - FANO - Perquisizioni in corso, da questa mattina, da parte dei
Continua
Precedenti »