43.440.815
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

WALL STREET JOURNAL, INCHIESTA BOMBA: ''GLI AFFARUCCI SPORCHI DEI CONIUGI CLINTON AD HAITI'' (HILLARY, CIAO CASA BIANCA)

lunedì 9 marzo 2015

NEW YORK - La fondazione per l'assistenza allo sviluppo dei coniugi Clinton e' sotto la lente di ingrandimento della stampa statunitense, dopo la rivelazione che proprio attraverso tale fondazione Hillary Clinton ha ricevuto donazioni da governi stranieri, come il Qatar, pur essendo chiara la sua intenzione di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali per i Democratici.

Ieri il "Wall Street Journal" ha sganciato una nuova bomba contro i Clinton, esponendo gli intrecci quantomeno sospetti tra la Clinton Foundation, in prima linea negli sforzi di ricostruzione di Haiti dopo il devastante terremoto del 2010, e tante aziende e soggetti economici che al business della ricostruzione partecipano attivamente.

La compagnia di costruzioni brasiliana Oas e l'InterAmerican Development Bank (Idb), ad esempio, hanno donato all'organizzazione degli ex coniugi presidenziali statunitensi rispettivamente 1 e 5 milioni di dollari. Pochi mesi dopo la nomina di Hillary Clinton a segretario di Stato della prima amministrazione Obama, a fine 2009, il marito, l'ex presidente Bill, e' stato nominato inviato speciale dell'Onu ad Haiti, una posizione che gli ha dato un'enorme influenza sulle politiche di assistenza statunitensi al piccolo Stato insulare.

Dopo il terremoto del 2010, Bill Clinton e' stato nominato anche co-presidente della Haiti Recovery Commission, e il dipartimento di Stato Usa, ignorando qualunque considerazione relativa a potenziali conflitti di interessi, ha indirizzato qualunque soggetto economico intenzionato a partecipare alla ricostruzione proprio alla fondazione privata dell'ex presidente. Inevitabile, dunque, che "vantare le giuste relazioni con Bill sia piu' che importante, se l'obiettivo e' quello di beneficiare degli aiuti esteri stanziati dagli Stati Uniti per la ricostruzione di Haiti".

Cosi' non doveva essere per Mariela Antigata, specialista finanziaria giunta ad Haiti con un contratto triennale di consulenza per vigilare sull'integrita' delle procedure di concessione degli appalti, e licenziata dall'Idb dopo aver denunciato che i progetti della banca e delle fondazioni coinvolte nella ricostruzione puntavano a spendere fondi anziche' a conseguire risultati.

Tra i contratti denunciati da Antigata figuravano anche quelli per la costruzione di strade assegnati alla brasiliana Oas, che oggi e' coinvolta anche nello scandalo di corruzione della compagnia petrolifera Petrobras.

Il problema dei Clinton, conclude il quotidiano, e' che "ovunque si vada ad Haiti, i coniugi appaiono sotto forma di un enorme conflitto di interessi". Haiti "non trionfera' mai nella sua annosa lotta contro la corruzione, fino a quando il governo statunitense continuera' a conferire a un ex presidente Usa il potere di dispensare centinaia di milioni di dollari nell'assenza quasi totale di qualunque forma di controllo".

Redazione Milano


WALL STREET JOURNAL, INCHIESTA BOMBA: ''GLI AFFARUCCI SPORCHI DEI CONIUGI CLINTON AD HAITI'' (HILLARY, CIAO CASA BIANCA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''

WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO

lunedì 16 gennaio 2017
WASHINGTON - "Le elezioni presidenziali statunitensi coincidono assai di rado con una svolta permanente dell'ordine politico in quel paese - scrive l'editorialista John Steel Gordon sul Wall Street
Continua
DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA BIANCA (TENETEVI FORTE)

DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA

lunedì 16 gennaio 2017
La Brexit "una gran cosa" e con la Gran Bretagna Donald Trump vuole firmare un accordo commerciale vantaggioso per entrambi i Paesi, mentre l'Ue perderà altri pezzi e questo principalmente a
Continua
 
IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017 ELEZIONI POLITICHE!

IL PARTITO NAZIONALSITA OLANDESE ''FREEDOM PARTY'' IN TESTA A TUTTI I SONDAGGI E IL 15 MARZO 2017

lunedì 19 dicembre 2016
LONDRA - Come nell'ex Unione Sovietica anche nell'Unione Europea le autorita' si servono della magistratura per perseguitare chi osa opporsi alle loro politiche migratorie e mondialiste e la lista di
Continua
WALL STREET JOURNAL: ''MA QUALE PERICOLO RUSSIA! IL PERICOLO PER GLI USA SONO LA CRISI DELL'ITALIA E L'EURO'' (BOOM!)

WALL STREET JOURNAL: ''MA QUALE PERICOLO RUSSIA! IL PERICOLO PER GLI USA SONO LA CRISI DELL'ITALIA

mercoledì 14 dicembre 2016
WASHINGTON - "La nomina dell'amministratore delegato di Exxon Mobil, Rex Tillerson, alla guida del dipartimento di Stato Usa, e' forse la miglior risposta del presidente eletto Donald Trump al
Continua
 
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LE OLIGARCHIE DELLA UE RESPINGONO LE RIFORME PRESENTATE DALLA GRECIA, CHE RISPONDE: FAREMO REFERENDUM D'USCITA DALL'EURO

LE OLIGARCHIE DELLA UE RESPINGONO LE RIFORME PRESENTATE DALLA GRECIA, CHE RISPONDE: FAREMO
Continua

 
IRLANDA IN EBOLLIZIONE: PROTESTE DI PIAZZA CONTRO LA UE E LE FALSITA' CHE RACCONTA SULLA RIPRESA IRLANDESE CHE NON C'E'.

IRLANDA IN EBOLLIZIONE: PROTESTE DI PIAZZA CONTRO LA UE E LE FALSITA' CHE RACCONTA SULLA RIPRESA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!