34.216.052
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

EMERGE LA REGINA DELLE PORCATE FATTE DA MONTI: PAGO' 2,5 MILIARDI DI EURO AI BANKSTERS MORGAN STANLEY INVECE DI OPPORSI

lunedì 2 marzo 2015

TRANI - C'e' un nuovo "forte elemento indiziario" contro Standard & Poor's nel processo per manipolazione del mercato in corso a Trani. E' - secondo la procura - il pagamento di 2,5 miliardi di euro disposto "senza battere ciglio" dal Ministero dell'Economia italiano a Morgan Stanley dopo il declassamento del rating italiano (da A a BBB+) deciso "illegittimamente e dolosamente" da S&P nel 2011 "al solo fine di danneggiare l'Italia".

Il pagamento era previsto da una clausola del contratto di finanziamento tra il Mef e la banca d'affari americana. Cosa c'e' di strano? Apparentemente nulla, se non un particolare che la Consob ha comunicato alla procura di Trani: Morgan Stanley e' tra gli azionisti di Mc Graw Hill, il colosso che controlla Standard & Poor's.

I nuovi particolari emergono dalle indagini integrative svolte dal pm Michele Ruggiero dopo la conclusione dell'inchiesta che ha portato al rinvio a giudizio di S&P e di cinque tra manager e analisti dell'agenzia internazionale di rating: l'ex presidente mondiale Deven Sharma, il responsabile per l'Europa Yann Le Pallec, e i tre analisti senior del debito sovrano che firmarono i report sull'Italia, Eileen Zhang, Franklin Crawford Gill e Moritz Kraemer.

Gli atti sono stati depositati al Tribunale dinanzi al quale il 5 marzo riprendera' con le eccezioni preliminari il processo a S&P al quale hanno chiesto di costituirsi parte civile le associazioni dei consumatori e partecipano come persone offese Bankitalia e Consob.

Assente invece il Mef.

"Adesso capiamo - ironizza Renato Brunetta (Fi) su Twitter - perche' Palazzo Chigi e Ministero dell'Economia non si sono costituiti parte civile".

La tesi degli inquirenti tranesi che trapela dai nuovi atti e' che, di fatto, qualcuno con il downgrade del debito italiano ha guadagnato 2,5 miliardi di euro.

Dalle carte emerge che, a partire dagli anni Novanta, ci furono contratti di finanziamento tra il Mef e banche d'affari statunitensi nei quali c'erano clausole bilaterali nelle quali si diceva che in qualsiasi momento i contratti potevano essere chiusi e sarebbe stato liquidato l'attivo alla parte cui spettava.

Con Morgan Stanley, invece, la clausola era unilaterale.

Poteva essere esercitata - secondo l'accusa - solo dalla banca al verificarsi di due condizioni: il declassamento dell'Italia e se vi fosse stata un'esposizione elevata verso il nostro Paese (se la banca cioe' avesse avuto in portafoglio molti titoli italiani).

Di fatto - ragionano gli inquirenti - appena viene declassata l'Italia nel settembre 2011, Morgan Stanley recede dal contratto e chiede al Mef la liquidazione dell'attivo in suo favore per circa tre miliardi di euro, ottenendone 500 mila in meno.

Il Ministero dell'Economia e Finanza, pur sapendo che c'era un procedimento penale in corso a Trani che dubitava della legittimita' della condotta delle agenzie di rating, paga "senza battere ciglio". E all'epoca del pagamento ministro ad interim era Mario Monti.

Per il pm Ruggiero, il fatto che S&P e' legata a livello azionario a Morgan Stanley, che la banca ci ha guadagnato 2,5 miliardi e che il Ministero dell'Economia e Finanza, pur potendo tergiversare nel pagamento non lo ha fatto, sono elementi che rafforzano la tesi del "dolo puro manipolativo" contestato alla societa' di rating.

Agli atti - a quanto si apprende - c'e' anche un particolare: quando il Mef liquido' nel 2011 i 2,5 miliardi a Morgan Stanley, ai vertici della banca Usa c'era Domenico Siniscalco, prima ex direttore generale del Tesoro e poi ministro dell'Economia italiano. E chi fu il presidente del Consiglio che autorizzò il pagamento? Lo ripetiamo: Mario Monti. Che fece perdere all'Italia 2,5 miliardi di euro regalandoli alla banca d'affari americana.

A fronte di queste allucinanti notizie giudiziarie, le associazioni Adusbef e Federconsumatori "stanno studiando ulteriori denunce penali" nei confronti del ministero dell'Economia e delle Finanze, il cui comportamento viene definito "scandaloso" in relazione a quanto emerso dalle indagini della Procura di Trani su alcune agenzie di rating, coinvolte in un processo.

Lo rendono noto in un comunicato congiunto i presidenti delle due associazioni, Elio Lannutti (Adusbef) e Rosario Trefiletti (Federconsumatori). Il riferimento e' alla circostanza, emersa dalle indagini della Procura, del pagamento di 2,5 miliardi di euro disposto "senza battere ciglio" dal ministero dell'Economia italiano alla banca d'affari americana Morgan Stanley dopo il declassamento del rating italiano (da A a BBB+) deciso "illegittimamente e dolosamente" da S&P nel 2011 "al solo fine di danneggiare l'Italia".

Redazione Milano


EMERGE LA REGINA DELLE PORCATE FATTE DA MONTI: PAGO' 2,5 MILIARDI DI EURO AI BANKSTERS MORGAN STANLEY INVECE DI OPPORSI




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO CLAMOROSO SCOOP DEL TIMES E DEL FINANCIAL TIMES: ''C'E' UN PIANO SEGRETO UE SE VINCE IL BREXIT: ESERCITO EUROPEO''

DOPPIO CLAMOROSO SCOOP DEL TIMES E DEL FINANCIAL TIMES: ''C'E' UN PIANO SEGRETO UE SE VINCE IL

venerdì 27 maggio 2016
LONDRA - Pare incredibile, ma in Italia nessuno avvisa l'opinione pubblica che col Brexit cambierà radicalmente sia la Ue che le sue malridotte istituzioni e che in sede europea si stanno
Continua
 
IL SINDACO DEL PD DI VENTIMIGLIA E TUTTI I SUOI CONSIGLIERI ABBANDONANO IL PD PER PROTESTA CONTRO IL CAOS MIGRANTI!

IL SINDACO DEL PD DI VENTIMIGLIA E TUTTI I SUOI CONSIGLIERI ABBANDONANO IL PD PER PROTESTA CONTRO

giovedì 26 maggio 2016
VENTIMIGLIA -  Il sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano, un assessore, undici consiglieri del Pd e il direttivo del circolo del Pd locale si sono autosospesi dal partito per protesta contro
Continua
RIVOLTA DI POPOLO IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS E PIU' DEL 60% DEI FRANCESI STA CON GLI SCIOPERANTI

RIVOLTA DI POPOLO IN FRANCIA CONTRO IL GOVERNO HOLLANDE-VALLS E PIU' DEL 60% DEI FRANCESI STA CON

giovedì 26 maggio 2016
PARIGI -  Lo scontro tra il governo socialista Hollande-Valls sulla contestatissima legge sul "lavoro", una specie di versione francese dell'italico Jobs Act, è arrivato al calor bianco.
Continua
 
FRANCIA: RIVOLTA GENERALE DEL PAESE CONTRO HOLLANDE E IL SUO GOVERNO. FERMI TRENI CENTRALI ATOMICHE AEREI RAFFINERIE

FRANCIA: RIVOLTA GENERALE DEL PAESE CONTRO HOLLANDE E IL SUO GOVERNO. FERMI TRENI CENTRALI ATOMICHE

mercoledì 25 maggio 2016
PARIGI - Questa mattina si sono aggiunti a tutti gli altri in sciopero, anche i lavoratori delle centrali atomiche di Francia e così si va verso la paralisi totale della nazione contro
Continua
SONDAGGI MANIPOLATI: GLI AVVERSARI DEL BREXIT NON SONO IN TESTA. IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA UN VERO SONDAGGIO DI YOUGOV

SONDAGGI MANIPOLATI: GLI AVVERSARI DEL BREXIT NON SONO IN TESTA. IL TIMES DI LONDRA PUBBLICA UN

mercoledì 25 maggio 2016
LONDRA - Tutta una serie di sondaggi - pagati da ambienti fermamante contrari al Brexit - hanno segnalato in questi giorni che gli "europeisti" britannici sarebbero tornati ad essere maggioranza e
Continua
 
LA COMMISSIONE UE VORREBBE BLOCCARE PRELIEVI E TRASFERIMENTI DI C/C IN ALTRO ISTITUTO SE LA BANCA ''FOSSE A RISCHIO''

LA COMMISSIONE UE VORREBBE BLOCCARE PRELIEVI E TRASFERIMENTI DI C/C IN ALTRO ISTITUTO SE LA BANCA

mercoledì 25 maggio 2016
Messa in archivio la pratica delle elezioni austriache, la Ue a trazione tedesca - sempre più simile al IV reich -  è tornata prontamente  ad occuparsi di ciò che le
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA CONSOB ''ACCENDE IL FARO'' SULLE BANCHE POPOLARI PER INSIDER TRADING, NEL MIRINO QUELLA DEL PADRE DELLA MINISTRA BOSCHI

LA CONSOB ''ACCENDE IL FARO'' SULLE BANCHE POPOLARI PER INSIDER TRADING, NEL MIRINO QUELLA DEL
Continua

 
PER AMANDA KNOX IN OGNI CASO NIENTE ESTRADIZIONE: LA LEGGE USA VIETA UN SECONDO PROCESSO SE L'IMPUTATO E' STATO ASSOLTO

PER AMANDA KNOX IN OGNI CASO NIENTE ESTRADIZIONE: LA LEGGE USA VIETA UN SECONDO PROCESSO SE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ALFANO: ''VERDINI E' IN MAGGIORANZA, IPOCRITA NON DIRLO...''

27 maggio - ''Il tema della presenza di Verdini e Ala in maggioranza e' ipocrita''
Continua

BANCA INTESA SAN PAOLO VEDE NERO: DI RIPRESA NON SE NE PARLA.

27 maggio - ''L'andamento dell'indice generale di fiducia delle imprese e' coerente
Continua

ALTRI 3.000 AFRICANI HANNO OTTENUTO UN PASSAGGIO VERSO L'ITALIA

27 maggio - E' salito a 1.252 il numero degli africani trasbordati verso l'Italia
Continua

FINANCIAL TIMES: FUGA DA TUTTI I MERCATI AZIONARI, RITIRATI 100 MLD

27 maggio - NEW YORK - E' in corso una colossale fuga dai titoli azionari negli
Continua

SALVINI: ''MARCHINI NON ARRIVA AL BALLOTTAGGIO NEANCHE SE NOLEGGIA

27 maggio - ROMA - ''Giorgia Meloni è l'unica candidata sindaco di Roma di
Continua

PIL USA SI IMPENNA DEL 1° TRIMESTRE 2016, AUMENTO TASSI SEMPRE

27 maggio - NEW YORK - La crescita dell'economia Usa e' stata rivista al rialzo nel
Continua

LA RUSSIA DISTRUGGE GLI IMPIANTI E I MEZZI DI TRASPORTO DEL

27 maggio - MOSCA - La Russia ha intensificato i suoi attacchi aerei contro le
Continua
IL PREFETTO DI IMPERIA AVVISA: CACCEREMO I MIGRANTI ACCAMPATI A VENTIMIGLIA

IL PREFETTO DI IMPERIA AVVISA: CACCEREMO I MIGRANTI ACCAMPATI A

27 maggio - VENTIMIGLIA - Ricominciano gli accampamenti degli africani che non
Continua

LO SPAGNOLO BANCO POPULAR CONTINUA A PRECIPITARE IN BORSA (BAIL IN

27 maggio - MADRID - Continua a precipitare lo spagnolo Banco Popular alla Borsa di
Continua

KIEV VIETA AL PREMIO NOBEL PER LA PACE GORBACIOV INGRESSO IN

27 maggio - MOSCA - ''Possiamo solo esprimere rammarico dopo un altro ampliamento
Continua

UNA NEONAZISTA DEL BATTAGLIONE AIDAR SI CANDIDA PRESIDENTE

27 maggio - KIEV - Due giorni dopo la sua scarcerazione dalla Russia, la ex pilota
Continua

BERLUSCONI ANNUNCIA CHE ''VUOLE PASSARE LA MANO'' (CHE AVETE

27 maggio - MILANO - ''Io penso che dopo 30 anni per me sia arrivato il momento di
Continua

CALA LA FIDUCIA DEI CONSUMATORI ITALIANI, ARRIVA ESTATE ''FREDDA''

27 maggio - Dall'Istat arrivano numeri negativi. Dopo industria e commercio, anche
Continua

MINISTERO DELL'INTERNO AMMETTE ''GRANDI NUMERI NEGLI SBARCHI''

27 maggio - ''E' un momento di grande pressione, perché in poche ora abbiamo grandi
Continua

FRANCIA VERSO LA PARALISI TOTALE: TUTTI I SINDACATI INVITANO ALLO

27 maggio - I sindacati francesi invitano a ''ampliare le manifestazioni'' e gli
Continua

LEGA CHIEDE INCONTRO URGENTE CON RENZI SU DISASTRO IMMIGRAZIONE

27 maggio - ROMA - PARLAMENTO - ''Di fronte alle 4000 persone salvate ieri, ai morti
Continua

ORDA DI ALTRI 2.000 AFRICANI IN ARRIVO OGGI DALLA LIBIA (13 BARCONI

27 maggio - Giornata caldissima anche quella di oggi sul fronte dell'immigrazione di
Continua

4.000 AFRICANI TRASPORTATI IN ITALIA OGGI (11.000 IN 72 ORE) E'

26 maggio - Sono oltre 4mila i migranti africani trasportati in Italia nella sola
Continua

LA FAMIGLIA BENETTON ALLA LARGA DALLE BANCHE VENETE: INVESTIRE LI'?

26 maggio - La famiglia Benetton non ne vuole proprio sapere, delle banche venete a
Continua

ANCORA UN NAUFRAGIO POCO FA A RIDOSSO DELLE COSTE LIBICHE, ALMENO

26 maggio - Ancora un naufragio di migranti nel Canale di Sicilia, a 35 miglia dalle
Continua
Precedenti »