43.370.734
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

STAMPA TEDESCA: ''NON AIUTIAMO LA GRECIA PER SOLIDARIETA', MA PER PAURA CHE FINISCA NELL'ORBITA DELLA RUSSIA DI PUTIN''

lunedì 2 marzo 2015

BERLINO - Il "si'" del Bundestag alla proroga degli aiuti alla Grecia non ha nulla a che vedere con la solidarieta', scrive Berthold Kohler, opinionista del "Frankfurter Allgemeine Zeitung", secondo cui quasi nessuno associa la parola affidabilita' al nuovo governo di Atene.

L'esecutivo di Tsipras, "si rivela ogni giorno di piu' come una truppa di scaltri affabulatori, il cui obiettivo e' quello di attenersi il meno possibile agli impegni assunti da Atene in cambio degli aiuti finanziari" scrive Kohler aggiungendo che pur di farsi mantenere dai suoi partner, Atene e' passata alle minacce, "come quella di inondare l'Unione Europea di immigrati".

Solo un debitore sicuro di tenere in pugno il suo interlocutore puo' comportarsi in questo modo, prosegue. E anche l'Unione Europea, nonostante le dichiarazioni e la graniticita' di facciata, "non lascia alcun dubbio in proposito".

Il motivo principale del "si'" agli aiuti ad Atene e' "la paura per la solidita' e il futuro della costruzione europea". A questo timore l'anno scorso si e' aggiunta anche la minaccia per l'ordinamento pacifico europeo da parte della Russia: la riconquista di Putin ha complicato ulteriormente le incognite politiche in Europa.

Se la Russia di Putin dimostrera' nuovamente la sua potenza aggressiva, la questione greca non riguardera' piu' solamente la bancarotta o i principi dell'Unione Europea.

L'Ue, avverte l'opinionista del "Faz", non e' pronta per questo confronto: ha un fianco scoperto che va da Budapest, attraverso Sofia, fino ad Atene. La Grecia potrebbe bloccare le sanzioni e sabotare la politica energetica europea che mira a ridurre la dipendenza dal gas e dal petrolio russo. All'interno della Nato Atene potrebbe diventare un "rischio di sicurezza" di primo grado.

Se la Grecia dovesse andare in bancarotta, Mosca avrebbe sufficienti riserve di valuta per comprare un paese in rovina: una pugnalata alle spalle di Bruxelles e Berlino. 

Neppure una parola, da parte dell'opinionista, sull'origine della difficilissima situazione attuale: il completo fallimento delle politiche economiche imposte alla Grecia dalla troika su ordine della Germania. Se invece di distruggere l'economia e il tessuto sociale greco, la Ue avesse aiutato la Grecia a risorgere lasciando - come era giusto, ma non è accaduto - le perdite finanziare ingentissime a carico delle sconsiderate banche private tedesche e francesi che hanno fatto pessimi investimenti in Grecia, invece di addossarli al popolo greco, nulla di quanto accaduto sarebbe avvenuto, inclusa la vittoria della sinistra radicale di Tsipras. Che è una reazione, non la causa del male. 

E ora, pur di non ammettere le proprie responsabilità, l'elite tedesca arriva a sventolare "la minaccia russa".

Pazzesco.

Max Parisi


STAMPA TEDESCA: ''NON AIUTIAMO LA GRECIA PER SOLIDARIETA', MA PER PAURA CHE FINISCA NELL'ORBITA DELLA RUSSIA DI PUTIN''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   FAZ   Frankfurter Allgemeine Zeitung   ATENE   RUSSIA   UE   KOHELER   PUTIN   GERMANIA   BANCHE   TSIPRAS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%, TORY 26,6%

FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%,
Continua

 
''ALLE AMMINISTRATIVE DEL 31 MARZO VINCERA' MARINE LE PEN E PER HOLLANDE SARA' UNA SCONFITTA STORICA'' (SCRIVE LIBERATION)

''ALLE AMMINISTRATIVE DEL 31 MARZO VINCERA' MARINE LE PEN E PER HOLLANDE SARA' UNA SCONFITTA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »