43.234.016
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%, TORY 26,6%

venerdì 27 febbraio 2015

LONDRA - Secondo il sondaggio di Survation riferito dal quotidiano britannico "The Guardian", Nigel Farage, leader dell'Ukip, il Partito per l'indipendenza del Regno Unito, potrebbe vincere a mani basse la battaglia elettorale nel collegio di Thanet South, nel Kent, e diventare parlamentare: attualmente gli viene attribuito un consenso del 38,6 per cento, undici punti in piu' del Labour, a 27,6; a seguire i conservatori, col 26,6 per cento, i verdi col 3,2, i liberaldemocratici col due e il comico Al Murray con l'1,4 per cento.

E' la prima volta che Farage si trova in una posizione di vantaggio, secondo i suoi compagni di partito grazie al lavoro sul campo delle ultime settimane. Per il leader del movimento antieuropeista, che sta preparando il congresso di primavera, e' un importante incoraggiamento; dal suo punto di vista e' molto positivo che i Tory non siano al secondo posto: sara' piu' difficile per loro cercare di convincere gli elettori a votarli per fermare l'Ukip.

Una precedente rilevazione dello stesso istituto, risalente a novembre 2014, dava il Labour al 35 per cento, l'Ukip al 30 e i conservatori al 28.

Da allora Farage ha trascorso piu' tempo nel collegio e ha scelto Margate come sede del congresso. Farage, inoltre, ha conquistato ampio spazio nei media, non solo nazionali, negli ultimi giorni: e' stato invitato a parlare alla Conservative Political Action Conference (Cpac) del Partito repubblicano statunitense, dove ha ricevuto un'accoglienza da star e condiviso il palco con Sarah Palin, gia' candidata alla vicepresidenza, e ha rilasciato un'intervista a Fox News nella quale ha lanciato un allarme sulle infiltrazioni criminali nelle moschee della Gran Bretagna.

L'Ukpi di Farage potrebbe essere la "grande sorpresa" delle urne in Gran Bretagna, dove si voterà il prossimo 7 maggio per le elezioni politiche nazionali. Sebbene i sondaggi diano in vantaggio i Conservatori di Cameron sui Laburisti di Milibrand, la "variabile Farage" potrebbe ribaltare ogni pronostico, specialmente dopo questo sondaggio che mostra un fortissimo travaso di voti dal Labour all'Ukip, cosa mai accaduta in precedenza. Infatti, gli unici avvenimenti di questo tipo nel recente passato hanno mostrato esponenti di primo piano dei Tory passare con l'Ukip, e non certo dei laburisti.

Da parte sua, il Labour si dice "preoccupato" per la penetrazione del "populismo" tra gli elettori britannici, un modo per mettere le mani avanti di fronte a una possibile catastrofica sconfitta elettorale.

Max Parisi 


FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%, TORY 26,6%




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
 
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua
 
LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE DAL PESCECANE SOROS

LO HA GIA' FATTO CON FMI E BCE, ADESSO VIKTOR ORBAN CACCIA DALL'UNGHERIA ANCHE LE ONG FINANZIATE

lunedì 16 gennaio 2017
Mentre gli ultimi giorni della presidenza Obama consegneranno alla storia il peggior presidente che gli U.S.A. abbiano mai avuto, essendo impegnato allo spasimo a creare tensioni in mezzo mondo e
Continua
WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO IMMAGINARIO MAI ESISTITO''

WALL STREET JOURNAL: ''LA POLITICA DEI DEMOCRATICI E' VECCHIA, DEBOLE E SI RIFA' A UN PASSATO

lunedì 16 gennaio 2017
WASHINGTON - "Le elezioni presidenziali statunitensi coincidono assai di rado con una svolta permanente dell'ordine politico in quel paese - scrive l'editorialista John Steel Gordon sul Wall Street
Continua
 
DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA BIANCA (TENETEVI FORTE)

DONALD TRUMP RACCONTA AI QUOTIDIANI TEDESCHI E INGLESI COSA' FARA' APPENA INSEDIATO ALLA CASA

lunedì 16 gennaio 2017
La Brexit "una gran cosa" e con la Gran Bretagna Donald Trump vuole firmare un accordo commerciale vantaggioso per entrambi i Paesi, mentre l'Ue perderà altri pezzi e questo principalmente a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ALLARME / DA LUNEDI' LA RUSSIA CHIUDE I RUBINETTI DEL GAS PER L'UCRAINA E LA UE, SE KIEV NON PAGA I DEBITI ENTRO 48 ORE

ALLARME / DA LUNEDI' LA RUSSIA CHIUDE I RUBINETTI DEL GAS PER L'UCRAINA E LA UE, SE KIEV NON PAGA I
Continua

 
STAMPA TEDESCA: ''NON AIUTIAMO LA GRECIA PER SOLIDARIETA', MA PER PAURA CHE FINISCA NELL'ORBITA DELLA RUSSIA DI PUTIN''

STAMPA TEDESCA: ''NON AIUTIAMO LA GRECIA PER SOLIDARIETA', MA PER PAURA CHE FINISCA NELL'ORBITA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!