46.427.856
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALLARME / DA LUNEDI' LA RUSSIA CHIUDE I RUBINETTI DEL GAS PER L'UCRAINA E LA UE, SE KIEV NON PAGA I DEBITI ENTRO 48 ORE

giovedì 26 febbraio 2015

Se l'ucraina Naftogaz non paga le forniture di gas entro il fine settimana, Gazprom chiude i rubinetti e sarà crisi del metano anche per l'Europa. Questa la minaccia giunta da Mosca e secondo il portavoce di Gazprom Sergey Kuprianov: "il pagamento anticipato (di Naftogaz per febbraio) è sufficiente solo fino al fine settimana. Se non arriva un nuovo pagamento, ovviamente non potremo mandare nuove forniture", ha detto al canale televisivo Rossia 24.

La situazione è davvero delicata. Già era chiaro da ieri quando il presidente russo Vladimir Putin minacciava di smettere di approvvigionare l'Ucraina, se Gazprom non riceve il pagamento anticipato da Kiev. Ma chiudere i rubinetti all'Ucraina - fatto salvo il ribelle Donbas - significherebbe interrompere il flusso anche verso il vecchio continente. E non sarebbe una mossa da poco: i 147 miliardi di metri cubi di gas dalla Russia, giunti lo scorso anno in Europa, hanno rappresentato circa un terzo del fabbisogno del continente (il 40 per cento sono arrivati attraverso l'Ucraina).

Putin ieri ha affermato che, come previsto dal contratto Kiev-Mosca alla fine dell'anno scorso, il gigante del gas russo Gazprom può "sospendere le consegne" se non è pagato in anticipo.

"Questo può creare un pericolo per il transito verso l'Europa, per i nostri partner europei", ha specificato Putin, che ha poi aggiunto: la decisione del potere centrale di Kiev di tagliare il metano al Donbas, alle attuali temperature, "puzzava di genocidio". Oltre a sottolineare la situazione già difficile in cui versa chi sta a Est di Kiev.

Intanto è ok di Gazprom a Maros Sefcovic, il vicepresidente della Commissione europea che ha proposto di considerare la questione delle forniture di gas dalla Russia a Donetsk e Lugansk separatamente dal pacchetto invernale del gas russo-ucraino. Il colosso russo del metano dal 19 febbraio ha iniziato a fornire gas al sud-est dell'Ucraina attraverso le stazioni di misurazione Prokhorovka e Platovo, poichè Kiev aveva fermato la fornitura di gas nel Donbas.

Ora Gazprom incalza: "Siamo pronti a portare al di fuori della discussione (con Kiev) le forniture di gas al Donbas. E siamo pronti a fornire gli importi indicati (per il Donbas a Naftogaz) all'origine", ha detto Sergey Kupriyanov al canale televisivo Rossia24.

Sefcovic ha detto che sta cercando di mediare tra l'Ucraina e la Russia, al fine di evitare una nuova crisi del gas. Un nuovo conflitto tra Gazprom e l'ucraina Naftogas è venuto alla luce questa settimana. Kiev accusa Mosca di violare gli accordi e di non fornire gas prepagato all'Ucraina, fornendolo alle regioni separatiste.

Il vice presidente della Commissione europea ha detto che in questa fase, la Commissione ha "informazioni contrastanti da entrambe le parti" in merito alle forniture di gas alle regioni ribelli di Donetsk e Lugansk, e approcci contrastanti su come monitorare le forniture di gas a questi territori, visto che l'accesso è molto difficile per i funzionari dell'Unione europea.

Redazione Milano.


ALLARME / DA LUNEDI' LA RUSSIA CHIUDE I RUBINETTI DEL GAS PER L'UCRAINA E LA UE, SE KIEV NON PAGA I DEBITI ENTRO 48 ORE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GAZPROM   PUTIN   UE   EUROPA   GAS UCRAINA   GASDOTTI   CHIUSI   KIEV   PAGARE   DEBITI   ARRETRATI   BRUXELLES   COMMISSIONE UE   NAFTOGAS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento

LA RUVLUZIONE FISCALE DI TRUMP CHE ANDREBBE BENISSIMO ANCHE ALL'ITALIA (SOLO SE ESCE DALLA PRIGIONE

giovedì 27 aprile 2017
WASHINGTON - Donald Trump l'ha definita "grandiosa". Il suo consigliere economico la considera "un'opportunità che capita una volta per generazione". Il segretario al Tesoro Mnuchin crede che
Continua
 
FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''174.000 MIGRANTI CRIMINALI: STUPRI DI GRUPPO +106% OMICIDI +14% 193.000 REATI VIOLENTI''

FRANKFURTER ALLGEMEINE ZEITUNG: ''174.000 MIGRANTI CRIMINALI: STUPRI DI GRUPPO +106% OMICIDI +14%

giovedì 27 aprile 2017
BERLINO - La relazione sui crimini commessi in Germania nel 2016, presentata lunedi' scorso dal ministro dell'Interno Thomas de Maizière, non conteneva di fatto alcuna buona notizia, giusto
Continua
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
PER LA UE, LA FRANCIA ''DEVE'' RIENTRARE NEL 3% NEL 2017, PROPRIO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE PER LE PRESIDENZIALI...

PER LA UE, LA FRANCIA ''DEVE'' RIENTRARE NEL 3% NEL 2017, PROPRIO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE
Continua

 
FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%, TORY 26,6%

FARAGE ''SFONDA'' NEI SONDAGGI, TRAVOLTI LABURISTI E CONSERVATORI: UKIP AL 38,6%, LABOUR AL 27,6%,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!