50.718.367
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL ''PADRE DELL'EURO E DELLA UE'' GISCARD D'ESTAING: ''UNICA SOLUZIONE PER LA GRECIA E' USCIRE DALL'EURO''

martedì 24 febbraio 2015

LONDRA - Chiunque abbia un po' di cervello sa perfettamente che l'unico modo che ha la Grecia per rilanciare la sua crescita economica e' quello di uscire dall'euro visto che la nuova moneta avrebbe un tasso di cambio piu' adatto alle esigenze dell'economia greca.

Tale tesi e' ampliamente condivisa ma cio' che sorprende e' che tra i sostenitori c'e' anche Valery Giscard d'Estaing il quale oltre ad essere uno dei piu' fanatici sostenitori dell'Unione Europea e anche il padre della costituzione europea, e fondatore lui stesso della Ue, e prima ancora, principale sostenitore della nascita dell'euro.

In un'intervista rilasciata al giornale Les Echos - l'equivalente del Sole 24 Ore in Francia - l'ex presidente francese ha dichiarato che la Grecia non potra' mai ripartire fino a quando rimarra' in una valuta forte come l'euro e per tale motivo l'unica soluzione e' quella di uscire dalla moneta unica e adottare una nuova valuta piu' debole cosi' da rilanciare le esportazioni.

Secondo d'Estaing tale soluzione non creerebbe nessun problema all'Unione Europea visto che molti dei suoi membri sono fuori dall'euro ed eventualmente la Grecia potrebbe ritornare a farne parte in futuro quando la sua economia sara' risanata.

La dichiarazione di d'Estaing e' estremamente importante visto che con questa intervista ha lanciato un messaggio ai parassiti di Bruxelles facendo capire loro che non e' possibile difendere l'indifensibile e che la loro intransigenza non fa che peggiorare le cose e quindi sarebbe l'ora che prendano atto che non tutti possono rimanere nella moneta unica. E se non bastasse, questa intervista, che ha avuto enorme risalto in Francia, arriva 24 ore prima dei drammatici dati resi pubblici oggi da Eurostat sulla deflazione in Europa, che adesso trionfa in tutte le nazioni che usano l'euro - senza eccezioni - e anche nel resto della Ue, fatta salva la Gran Bretagna che sta vivendo uno dei boom economici più importanti della sua storia.

Ad ogni modo, anche se in ritardo d'Estaing ha capito che cosi' non si puo' andare avanti e sarebbe opportuno lo capissero anche i nostri politici di governo, ma ovviamente questo non avverra' mai. Come disse a suo tempo Fassina, allora responsabile "economia" del Pd, "il crollo dell'euro sarebbe la peggiore sconfitta della sinistra italiana, del mio partito, che l'ha voluto a tutti i costi".

 

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


IL ''PADRE DELL'EURO E DELLA UE'' GISCARD D'ESTAING: ''UNICA SOLUZIONE PER LA GRECIA E' USCIRE DALL'EURO''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GISCARD D'ESTAING   EURO   GRECIA   GOVERNO   VALUTA   LES ECHOS   PARIGI   ITALIA   FRANCIA   BRUXELLES   SOLE 24 ORE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO NORDADRICANO.

STRAGE ISLAMICA A BARCELLONA, PIU' DI 10 MORTI. L'AUTORE (CON ALTRI IN FUGA) E' UN ISLAMICO

giovedì 17 agosto 2017
BARCELLONA - La polizia catalana ha identificato il terrorista o uno dei terroristi che alla guida di un furgone ha investito e ucciso numerosi passanti sulla Rambla prima di darsi alla fuga a piedi.
Continua
 
MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA NAZIONALISTA DELLA FRANCIA

MACRON: PRIMA I LAVORATORI FRANCESI, POI TUTTI GLI ALTRI, INCLUSI QUELLI EUROPEI. STERZATA

lunedì 14 agosto 2017
LONDRA - Quando Emmanuel Macron e' stato eletto presidente della Francia tutti i sinistri di casa nostra hanno fatto a gara a dichiarare tale risultato come una vittoria contro il razzismo e il
Continua
PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO ''AFRICANO'' DELL'ITALIA

PADOAN AMMETTE D'AVER SBAGLIATO I CONTI DELLO STATO: MANCANO 5 MILIARDI, CHE SONO IL COSTO

sabato 12 agosto 2017
Il mitico ministro delle finanze “pierpiero” padoan, ha pubblicamente dichiarato, in perfetto rispetto della sua tradizione di non averne azzeccata una da quando siede su quella poltrona,
Continua
 
DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI PRESENTI NEL PAESE

DOPO LA MALESIA, ANCHE L'ALGERIA HA DECISO DI ESPELLERE - RIMPATRIANDOLI - I CLANDESTINI AFRICANI

lunedì 7 agosto 2017
LONDRA - Giorni fa avevamo riportato la notizia che la Malesia sta cacciando via tutti gli immigrati clandestini che da anni vivono nel suo territorio. Ebbene questo non e' affatto un caso isolato
Continua
RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I PRESTITI SEGNANO -2%

RIPRESA? SI' DELLE SOFFERENZE BANCARIE: I CREDITI MARCI SFONDANO IL MURO DEI 200 MILIARDI (+1%) E I

sabato 5 agosto 2017
Ripresa? Non si direbbe, dato che a salire non è l'economia italiana ma le sofferenze bancarie, e cioè i crediti elargiti dalle banche e non rimborsati da chi li ha ricevuti. "Tornano a
Continua
 
DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI: LE CASSE SONO VUOTE

DAL 2018 AL 2022 PIU' DI 900 MILIARDI DI TITOLI DI STATO DA RIFINANZIARE. IMPOSSIBILE RIMBORSARLI:

giovedì 3 agosto 2017
Secondo un’inchiesta di Unimpresa, nella prossima legislatura: 2018-2022, andranno a scadenza 900.143.000.000 di euro di debito pubblico, mettendo a serio rischio la stabilità ed il
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DISASTRO LIBIA HA RISVOLTI TREMENDI PER L'ITALIA: FORNITURE DI PETROLIO E GAS AD ALTISSIMO RISCHIO (CATASTROFE ENERGIA)

DISASTRO LIBIA HA RISVOLTI TREMENDI PER L'ITALIA: FORNITURE DI PETROLIO E GAS AD ALTISSIMO RISCHIO
Continua

 
COLDIRETTI: ''PERSI 246 MILIONI DI EURO DI EXPORT IN RUSSIA A GENNAIO 2015. DA AGOSTO 2014, PERSI 1,25 MILIARDI DI EURO''

COLDIRETTI: ''PERSI 246 MILIONI DI EURO DI EXPORT IN RUSSIA A GENNAIO 2015. DA AGOSTO 2014, PERSI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!