42.228.287
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA UE PUR DI COMBATTERE PUTIN E' PRONTA A COMPRARE GAS DA DUE DEI PEGGIORI REGIMI DITTATORIALI (E CORROTTI) DEL PIANETA

lunedì 23 febbraio 2015

BERLINO - Alla luce del conflitto tra l'Ucraina e la Russia, la Commissione europea vorrebbe avviare al piu' presto le trattative per l'importazione di gas dalle ex Repubbliche Sovietiche dell'Azerbaijan e del Turkmenistan, puntando cosi' su soluzioni politiche alquanto discutibili: e' quanto emerge dalla bozza della cosiddetta unione energetica europea, scrive "Der Spiegel". Perchè per non comprarlo da Putin, sarebbe disposta a comprarlo da due conclamati dittatori.

Quest'anno dovrebbe essere siglato un memorandum d'intesa tra l'Unione Europea e gli ex Stati dell'Unione Sovietica. L'accordo sarebbe parte di un pacchetto che la Ue intende sviluppare entro il 2016 per aumentare la sicurezza e la diversificazione dell'approvvigionamento di gas europeo.

Lo scorso dicembre il settimanale tedesco aveva riferito che la Ue intende raddoppiare la capacita' di un gasdotto dall'Azerbaijan: il paese potrebbe presto consegnare al Vecchio continente fino a 20 miliardi di metri cubi di gas all'anno.

Da diverso tempo, inoltre, la Turchia si sta impegnando per far arrivare il gas turkmeno in Europa. Finora il gas naturale turkmeno e' stato immesso solo raramente nelle condutture che dalla Russia arrivano in Ucraina.

"L'Unione Europea utilizzera' tutti gli strumenti di politica estera per creare dei partenariati energetici strategici con i paesi di produzione e di trasporto del gas", si legge nel progetto sull'unione energetica. Tra questi si contano anche l'Algeria, la Turchia, l'Azerbaijan e il Turkmenistan.

L'obiettivo dell'Ue e' anche quello di rafforzare la cooperazione con la Norvegia, con gli Stati Uniti e il Canada. In una precedente versione del documento, risalente al mese scorso, tra i potenziali partner energetici strategico della Ue era citato anche l'Iran, ma il riferimento ,scrive il settimanale tedesco, non compare nell'ultima versione della bozza.

Al suo posto si legge che la Ue "prende in considerazione altri potenziali fornitori". L'Europa cerca quindi di diversificare le sue fonti, anche se alcuni dei partner strategici rimangono alquanto controversi, a dir poco.

Il Turkmenistan detiene uno dei maggiori giacimenti di gas al mondo, ma l'ex Stato sovietico e' tutto fuorche' democratico e, secondo Transparency International, e' uno dei dieci paesi piu' corrotti del globo.

L'Azerbaijan occupa il 162esimo posto su 180 nella lista di Reporter Senza Frontiere sulla liberta' di stampa. Attualmente la Ue copre circa i due terzi del suo consumo di gas grazie alle importazioni: la Russia e' il maggiore esportatore e consegna quasi un terzo del gas utilizzato in Europa.

Quindi, la democratica Ue, bastione della libertà, pur di non comprare più il gas dall'odiata Russia, è disposta a comprarlo da due tra i più corrotti e dittatoriali regimi del pianeta Terra.

Sarebbe interessante sapere che ne pensa l'Italia, di tutto ciò. 

Redazione Milano.


LA UE PUR DI COMBATTERE PUTIN E' PRONTA A COMPRARE GAS DA DUE DEI PEGGIORI REGIMI DITTATORIALI (E CORROTTI) DEL PIANETA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GAS   UE   RUSSIA   TURKMENISTAN   AZERBAIJAN   DITTATURE   REGIMI   CORROTTI   EX USSR   BRUXELLES   ACCORDI   FORNITURE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua
 
NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei
Continua
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BOMBA FINANCIAL TIMES: ''SERVONO NUOVE VALUTE ASSIEME ALL'EURO, OPPURE GREXIT E DEFAULT SONO INEVITABILI'' (ANZI: CERTI)

BOMBA FINANCIAL TIMES: ''SERVONO NUOVE VALUTE ASSIEME ALL'EURO, OPPURE GREXIT E DEFAULT SONO
Continua

 
IN IRLANDA LA GENTE SI RIBELLA E SCENDE IN PIAZZA CONTRO L'AUSTERITY E LA NUOVA FOLLE TASSA SULL'ACQUA POTABILE

IN IRLANDA LA GENTE SI RIBELLA E SCENDE IN PIAZZA CONTRO L'AUSTERITY E LA NUOVA FOLLE TASSA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »