44.990.036
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA CASSAZIONE: ANCHE SE SOLO VIA INTERNET, E' ''VIOLENZA SESSUALE'' (6-12 ANNI DI GALERA)

venerdì 10 maggio 2013

 

Una vera piaga quella che si sta diffondendo su Internet: adescare i minori attraverso le chat dei social network, per poi minacciarli della diffusione delle loro foto che li vedono ritratti senza vestiti. Si chiama “sexting” ed è lo scambio di messaggi e fotografie a sfondo sessuale. I minori ci “cascano” sempre più spesso, perché si fidano o perché vengono astutamente “coartati”.

La Cassazione ha, di recente, affrontato il delicato tema della “violenza sessuale” attraverso mezzi telematici. Con una sentenza che farà discutere [1], la Suprema Corte ha preso in esame il caso di un uomo che, dopo aver adescato online due ragazzine minori di 14 anni, le aveva ricattate di diffondere foto e video di queste ultime che le ritraevano nude e in pose oscene.

Sottolineano i giudici che il reato di violenza sessuale presuppone una minaccia nei confronti della vittima: tale minaccia non deve essere necessariamente fisica. È sufficiente infatti che il male prospettato alla vittima sia tale da incuterle timore.

Dunque, perché si abbia il reato di violenza sessuale, è sufficiente qualsiasi intimidazione psicologica o pressione morale, in grado di obbligare il soggetto passivo a subire gli atti sessuali.

Il fatto che non vi sia stata una congiunzione carnale o contatti fisico tra l’autore del reato e la vittima non implica una diminuzione di pena (attenuante). Pertanto, anche una comunicazione a distanza, come quella su internet, non può ricevere trattamenti più lievi.

[1] Cass. sent. n. 19033/2013.

Fonte: La legge per tutti. 

 


LA CASSAZIONE: ANCHE SE SOLO VIA INTERNET, E' ''VIOLENZA SESSUALE'' (6-12 ANNI DI GALERA)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ZAIA METTE I PUNTINI SULLE I A TRE QUESTIONI (DELLA PRIMA FREGA UN ACCIDENTI A NESSUNO) CENTRALI PER LA LEGA.

ZAIA METTE I PUNTINI SULLE I A TRE QUESTIONI (DELLA PRIMA FREGA UN ACCIDENTI A NESSUNO) CENTRALI
Continua

 
MARONI: SI' A UNA MOSCHEA NELL'AREA MILANESE... (COSI', PER CURIOSITA', HA SENTITO CHE NE PENSANO I MILANESI, PRIMA?)

MARONI: SI' A UNA MOSCHEA NELL'AREA MILANESE... (COSI', PER CURIOSITA', HA SENTITO CHE NE PENSANO I
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »