64.180.677
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

5 DEI 7 STATI UE NEI QUALI LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE E' AL TOP SONO DELL'EUROZONA: PEGGIO DELL'ITALIA SOLO LA GRECIA

giovedì 19 febbraio 2015

Sono circa due milioni e mezzo (26% del totale) i giovani italiani tra 15 e 29 anni che nel 2013 non sono inseriti in un percorso scolastico e/o formativo e neppure impegnati in un'attivita' lavorativa. Lo si legge nel rapporto dell'Istat 'Noi Italia'; mentre in Europa, solo la Grecia presenta un'incidenza maggiore (28,9%), mentre Germania e Francia registrano quote di Neet molto piu' contenute (8,7 e 13,8%).

Solo il 6,2% degli adulti e' impegnato in attivita' formative contro una media europea del 10,5%. Le performance migliori sono quelle dei paesi scandinavi. Nel 2013 in Italia risultano occupate quasi sei persone su dieci in eta' 20-64 anni, un tasso di occupazione tra i piu' bassi in Europa.

Anche secondo il rapporto di Caritas Europa uno dei portati piu' drammatici della crisi economica e' "l'esplosione dei 'Neet'", che sono i giovani tra i 15 e i 24 anni che non lavorano e non studiano.

Nei 7 Paesi piu' deboli dell'Unione Europea - da notare che la maggior parte sono dell'eurozona (Portogallo, Irlanda, Spagna, Italia, Grecia, oltre a Romania e Croazia) - , questi giovani 'Neet' sono il 18,1 per cento rispetto alla media del 13 per cento nei Paesi Ue.

L'Italia e' il paese piu' penalizzato dal fenomeno della disoccupazione giovanile che riguarda il 40 per cento dei lavoratori 15-24 enni.

Con un tasso di disoccupazione generale del 16,9 per cento rispetto alla media Ue del 10,8 per cento, nei 7 paesi c'e' una evidente tendenza ad una precarizzazione del lavoro, ad una diminuzione delle ore lavorate, ad un incremento del tasso di lavoro part- time.

Nell'Unione a 28 sono piu' di 25 milioni i cittadini privi di lavoro (8,4 mln in piu' rispetto al dato precrisi del 2008).

Le persone piu' colpite sono quelle con bassi livelli di istruzione e i giovani. Aumenta la disoccupazione di "lungo periodo". In Italia, nel 2013, il tasso di disoccupazione generale era inferiore alla media dei sette Paesi deboli (12,2 per cento) ma superiore alla media europea.

Per Istat il tasso di occupazione dei 55-64enni e' pari al 42,7% (+2,3 punti percentuali rispetto al 2012), inferiore alla media Ue28 (50,1%).

L'incidenza del lavoro a termine scende intanto al 13,2%, valore sostanzialmente in linea con la media europea ma inferiore a Germania, Francia e Spagna. Cresce invece la quota di occupati a tempo parziale (17,9%) soprattutto a causa dell'incremento del part time involontario. Cresce infine la disoccupazione di lunga durata (oltre 12 mesi), con un'incidenza del 56,4%, sopra una media Ue del 47,5%.

Sempre secondo l'Istituto di statistica "il 23,4% delle famiglie vive in una situazione di disagio economico, per un totale di 14,6 milioni di individui", con il 12,4% dei nuclei e' in "grave difficolta'".

Il quadro complessivo descritto da questi dati mostra un Paese in ginocchio, ma non il solo ad esserlo. L'aspetto davvero significativo dei dati riferiti all'Unione europea, è l'appartenza alla zona euro di 5 dei sette stati nelle peggiori condizioni. Chi adora l'euro, è bene rifletta.

Redazione Milano.


5 DEI 7 STATI UE NEI QUALI LA DISOCCUPAZIONE GIOVANILE E' AL TOP SONO DELL'EUROZONA: PEGGIO DELL'ITALIA SOLO LA GRECIA




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SORPRESA (ORRENDA PER LA COSIDDETTA ''INFORMAZIONE'' ITALIANA): TRUMP POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI DI META' MANDATO

SORPRESA (ORRENDA PER LA COSIDDETTA ''INFORMAZIONE'' ITALIANA): TRUMP POTREBBE VINCERE LE ELEZIONI

martedì 23 ottobre 2018
WASHINGTON - Tra due settimane, martedì 6 novembre, gli Stati Uniti torneranno a votare, in occasione delle elezioni di metà mandato. In gioco, ci sono i 435 seggi della Camera (dove il
Continua
 
UN PRODOTTO ALIMENTARE SU QUATTRO NON RIPORTA L'ORIGINE DELL'ALIMENTO IN ETICHETTA: PETIZIONE PERCHE' SIA OBBLIGATORIO

UN PRODOTTO ALIMENTARE SU QUATTRO NON RIPORTA L'ORIGINE DELL'ALIMENTO IN ETICHETTA: PETIZIONE

lunedì 22 ottobre 2018
CERNOBBIO - A rischio "fake" nel carrello della spesa un prodotto alimentare su quattro che non riporta obbligatoriamente l'origine in etichetta, dai salumi alle marmellate, dai ragù ai
Continua
MAURIZIO FUGATTI ELETTO PRESIDENTE DEL TRENTINO, CANCELLATO IL PD. LA LEGA PRIMO PARTITO A TRENTO, ROVERETO E BOLZANO

MAURIZIO FUGATTI ELETTO PRESIDENTE DEL TRENTINO, CANCELLATO IL PD. LA LEGA PRIMO PARTITO A TRENTO,

lunedì 22 ottobre 2018
TRENTO - E' fatta, il nuovo presidente della Provincia autonoma di Trento è della Lega. Il nuovo governatore del Trentino quindi e' Maurizio Fugatti, attuale sottosegretario alla Salute
Continua
 
ANCHE L'ESTONIA VIRA A DESTRA. NASCE IL PARTITO EKRE: ''LA UE E' COME L'UNIONE SOVIETICA''  (A MAGGIO 2019 PUO' VINCERE)

ANCHE L'ESTONIA VIRA A DESTRA. NASCE IL PARTITO EKRE: ''LA UE E' COME L'UNIONE SOVIETICA'' (A

lunedì 22 ottobre 2018
LONDRA - Probabilmente nessuno e' al corrente che il 3 Maggio del 2019 in Estonia ci saranno le elezioni per eleggere il nuovo parlamento eppure questa consultazione elettorale e' importante perche'
Continua
PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL COSTO DELLA UE: ITALIA HA DATO 110 MILIARDI DI EURO IN PIU' DI QUANTO RICEVUTO DALLA UE

PRIMA L'ITALIA / INCHIESTA SUL COSTO DELLA UE: ITALIA HA DATO 110 MILIARDI DI EURO IN PIU' DI

lunedì 22 ottobre 2018
Riuscite a capacitarvi di quanto sia colossale questo numero? Si tratta di 212.989.270.000.000 di Lire, ovvero 110.000.000.000 di euro. Sapete cosa sono? Sono i soldi che l’Italia ha versato
Continua
 
GOVERNATORE FONTANA: ''SIAMO A UN PASSO DALL'AUTONOMIA: OGGI CONSEGNIAMO IL PIANO LOMBARDO AL MINISTRO ERIKA STEFANI''

GOVERNATORE FONTANA: ''SIAMO A UN PASSO DALL'AUTONOMIA: OGGI CONSEGNIAMO IL PIANO LOMBARDO AL

lunedì 22 ottobre 2018
MILANO -  "Ecco il piano lombardo per l'autonomia. Roma faccia in fretta". Lo ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera in edicola oggi, il presidente della Regione Lombardia,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
BILANCIO DELLA STAGIONE DEI SALDI: UN DISASTRO MAI VISTO. CROLLO DELLE VENDITE DEL 6,3%. SOLO IL 36% HA FATTO ACQUISTI

BILANCIO DELLA STAGIONE DEI SALDI: UN DISASTRO MAI VISTO. CROLLO DELLE VENDITE DEL 6,3%. SOLO IL
Continua

 
SCHAEUBLE: ''NON VERRA' ANTICIPATO NEPPURE UN EURO, ALLA GRECIA'' (GOVERNO TSIPRAS RIPRESENTA IL TAGLIO DEL DEBITO)

SCHAEUBLE: ''NON VERRA' ANTICIPATO NEPPURE UN EURO, ALLA GRECIA'' (GOVERNO TSIPRAS RIPRESENTA IL
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

LA MANOVRA NON PIACE ALLA COMMISSIONE UE? PER FORZA, NON E' SCRITTA

23 ottobre - ''È la prima manovra italiana che non piace alla UE. Non mi meraviglio:
Continua

LA COMMISSIONE (DEGLI OLIGARCHI) UE RESPINGE LA MANOVRA DEL GOVERNO

23 ottobre - BRUXELLES - La Commissione europea ha respinto la manovra del governo
Continua

SALVINI: MOSCOVICI SCIOCCATO ANCHE DALL'ESPULSIONE DI MINORENNI

23 ottobre - ''Chissa' se Moscovici sara' scioccato anche per la tentata espulsione
Continua

LA FRANCIA RESPINGE IN ITALIA ANCHE I MINORENNI, VIETATO DAL

23 ottobre - CLAVIERE - La Francia ha cercato di restituire all’Italia anche dei
Continua

BOMBA NELLA CASSETTA DELLA POSTA DI GEORGE SOROS. FATTA DETONARE

23 ottobre - WASHINGTON - La polizia ha trovato un ordigno nella cassetta postale
Continua

2,12 TONNELLATE DI HASHISH SEQUESTRATE DAI CARABINIERI DI GENOVA:

23 ottobre - GENOVA - I carabinieri del comando provinciale di Genova stanno
Continua

BAYER CONDANNATA DA TRIBUNALE USA (68,38 MLN USD): GLIFOSATO CAUSA

23 ottobre - SAN FRANCISCO - Bayer crolla in Borsa a Francoforte dopo la condanna
Continua

LA LEGA E' IL PRIMO PARTITO DEL TRENTINO CON IL 27,09% (NEL 2013

22 ottobre - TRENTO - La Lega e' il primo partito in Trentino col 27,09% raggiunto
Continua

++++MAURIZIO FUGATTI VERSO LA VITTORIA!++++ TRIONFO DELLA LEGA IN

22 ottobre - TRENTO - In Trentino si profila la vittoria del candidato leghista
Continua

ARRIVANO I ''CIR'' (CONTI INDIVIDUALI DI RISPARMIO) CON SGRAVI

22 ottobre - ''I cittadini italiani a differenza dei loro colleghi tedeschi francesi
Continua
Precedenti »