49.969.748
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

REPORTAGE DALL'IRAQ / LE STORIE DEGLI OCCIDENTALI ARRIVATI PER COMBATTERE NELLA MILIZIA CRISTIANA CONTRO L'ISIS

mercoledì 18 febbraio 2015

Dall'Occidente all'Iraq, per combattere tra le fila di una milizia cristiana contro la crescente minaccia posta dai jihadisti dello Stato Islamico (Is). Sono i cittadini occidentali che, come i migliaia che si sono uniti all'Is, hanno deciso di raggiungere l'Iraq ed entrare a far parte di 'Dwekh Nawsha', ''immolazione'' nell'aramaico antico ancora parlato dai cristiani assiri che si considerano la popolazione indigena irachena. La milizia è attiva a fianco dei peshmerga curdi a protezione dei villaggi cristiani minacciati dall'Is.

Tra i volontari, il sito di Ankawa cita il 28enne Brett, veterano dell'esercito americano tornato in Iraq per combattere l'Is in quella che descrive come la guerra tra il bene e il male. ''Vogliamo garantire la sicurezza qui, dove vive un grande popolo. Nelle città che stiamo controllando la gente ha ripreso a condurre una vita decente, possono andare al lavoro, le campane della chiesa suonano e riprenderemo anche altre città da Daesh'', ha detto usando l'acronimo arabo dell'Is.

Primo occidentale a essere entrato a far parte della milizia cristiana irachena, Brett è stato di recente seguito da altri, come l'ingegnere informatico Scott, per sette anni tra le fila dell'esercito americano. Inizialmente Scott voleva entrare a far parte delle unità di protezione del popolo curdo (Ypg) impegnate negli scontri contro l'Is per la liberazione di Kobane in Siria, ma ha cambiato idea dopo i sospetti di legami tra le milizie curde siriane e il Pkk, considerato dagli Usa un'organizzazione terroristica. ''Sono qui in Kurdistan per aiutare tutte le persone che vengono vendute come schiavi. Qui i bambini vengono uccisi, i cristiani sfollati ed è fondamentale proteggere chiunque, al di là della sua religione. Vengo dalla Carolina del Nord, negli Stati Uniti, ma sono più felice qui. Quello che voglio è cacciare Daesh (l'Is, ndr) dal Paese, distruggere le sue basi'', ha raccontato Scott.

Il dato comune a tutti i combattenti stranieri entrati a far parte della milizia cristiana è che la minaccia numero uno è oggi rappresentata dall'Is. ''Non sono troppo preoccupato per l'Is e per quello che può fare a me, sono solo un uomo. Ma io sono qui per proteggere degli innocenti a ogni costo. Vorrei che tutte le comunità lavorassero insieme, persone di ogni razza e religione insieme per combattere l'Is che è la vera minaccia, non solo in questa parte di mondo, ma anche in Europa e Nord America. E' un problema mondiale e dobbiamo essere tutti coinvolti'', ha detto Andrew, un altro foreign fighter. L'unica donna straniera tra le fila di Dwekh Nawsha racconta di essere stata ispirata dal ruolo femminile nelle milizie curde Ypg, ma spiega di identificarsi molto di più con i valori ''tradizionali'' dei combattenti cristiani.

Redazione Milano


REPORTAGE DALL'IRAQ /  LE STORIE DEGLI OCCIDENTALI ARRIVATI PER COMBATTERE NELLA MILIZIA CRISTIANA CONTRO L'ISIS


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MILIZIA   CRISTIANA   ISIS   IRAQ   COMBATTIMENTI   PKK   KOBANE   SCHIAVI   LIBERTA'   GUERRA   STERMINIO    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
 
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PRONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
 
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua
 
SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI SACRIFI DEI POLIZIOTTI

SINDACATI DI POLIZIA: LIBERO L'AFRICANO ACCOLTELLATORE DI MILANO, STATO NON MERITA I QUOTIDIANI

giovedì 20 luglio 2017
"Un sistema in cui la vita di un Servitore dello Stato vale poco o nulla, in cui chi si aggira armato in mezzo alla strada menando fendenti e aggredendo un poliziotto torna tranquillamente in
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
OLANDA AL VOTO IL 18 MARZO: SONDAGGI DANNO IN TESTA IL PVV DI WILDERS CHE VUOLE CACCIARE I MUSULMANI E USCIRE DALL'EURO

OLANDA AL VOTO IL 18 MARZO: SONDAGGI DANNO IN TESTA IL PVV DI WILDERS CHE VUOLE CACCIARE I
Continua

 
MARINE LE PEN: ''DISASTRO LIBIA COLPA DI SARKOZY E ORA VIA SCHENGEN, DIFESA STATO LAICO, PIU' FORZA A ESERCITO E POLIZIA''

MARINE LE PEN: ''DISASTRO LIBIA COLPA DI SARKOZY E ORA VIA SCHENGEN, DIFESA STATO LAICO, PIU' FORZA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!