46.422.793
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

ALTRO ATTACCO ISLAMICO NEL CUORE DELL'EUROPA ALLA DEMOCRAZIA E ALLA LIBERTA' D'ESPRESSIONE: ORA, GUERRA. STERMINIAMOLI.

domenica 15 febbraio 2015

A gennaio la Francia, oggi la Danimarca. La liberta' di espressione in Europa torna ancora una volta sotto attacco del terrorismo dei tagliagole islamici. Ieri a Copenhagen prima una sparatoria con un morto e tre feriti durante un convegno organizzato in ricordo della strage al giornale satirico francese Charlie Hebdo a gennaio.

Poche ore dopo una seconda sparatoria, nei pressi di una sinagoga nel centro della citta', con tre feriti. Non e' ancora chiaro se i due episodi siano collegati. Il bilancio del violentissimo attentato avvenuto nel pomeriggio all'interno di un locale dove si svolgeva il dibattito e' di almeno un morto - un civile sui 40 anni - e di tre agenti feriti, che non sono in pericolo di vita.

All'evento partecipavano tra gli altri l'ambasciatore francese in Danimarca Franois Zimeray e il vignettista svedese Lars Vilks, in passato minacciato di morte per avere pubblicato una vignetta satirica dove aveva raffigurato il profeta Maometto con le fattezze di un cane, e che potrebbe essere stato il bersaglio dell'attacco.

Poi, verso mezzanotte, ancora spari davanti a una sinagoga del centro, che colpiscono una persona alla testa e due poliziotti a gambe e braccia. Le vittime sono solo ferite, non si sa quanto gravemente. Lo sparatore fugge a piedi e la polizia setaccia l'area, fermando auto, evacuando la stazione di Norreport e invitando i cittadini a non circolare nella zona.

Il terrore era esploso che erano da poco passate le 16. Al Krudttoenden cafe, noto locale che organizza concerti jazz, si era da poco aperto il convegno dal titolo ''Arte, blasfemia e liberta' di espressione''. E proprio quando l'ambasciatore francese si apprestava ad introdurre il dibattito, una raffica di colpi di arma da fuoco investiva i presenti.

Alcuni agenti di polizia presenti hanno risposto al fuoco, mentre tra i partecipanti al convegno si diffondeva il panico, tra chi fuggiva all'esterno del locale o chi cercava riparo. ''Sono vivo'', ha immediatamente twittato il diplomatico francese.

Subito dopo e' iniziata la caccia all'uomo. In un primo momento si era parlato di due attentatori che si erano dati alla fuga a bordo di un'auto, poi ritrovata dalla polizia. Ma in serata la stessa polizia danese ha precisato che l'attentatore sarebbe uno solo e ha poi diffuso una sua foto. ''Ritengo che obiettivo dell'attacco fosse Lars Vilks'' ha affermato Helle Merete Brix, una degli organizzatori del convegno.

"Ho sentito qualcuno sparare con armi automatiche e altri gridare - ha raccontato Niels Ivar Larsen, uno degli speaker dell'evento -. La polizia ha risposto al fuoco e mi sono nascosto dietro al bar, tutto sembrava surreale, come se fossimo in un film''.

Al momento non e' giunta alcuna rivendicazione della sparatoria, ma il servizio di sicurezza nazionale danese ha indicato che si e' trattato probabilmente di un ''attacco terroristico''. Ne e' convinta la premier Helle Thorning-Smith: ''L'intero paese e' in stato di allerta'', ha detto. Drammatiche le fotografie e le immagini mandate in onda dai media locali subito dopo l'attentato. Secondo il canale TV2, in una finestra del Krudttoenden cafe ci sono almeno una trentina di fori di proiettile, segno della violentissima sparatoria.

''Viene da chiedersi, anche se al momento non possiamo confermarlo, se fossimo noi gli obiettivi dell'attacco'', ha dichiarato - stando a Le Monde online - Claus Oxfeldt, responsabile dei sindacati di polizia danese, ricordando che le forze dell'ordine erano state bersaglio degli attacchi terroristici di gennaio a Parigi.

Il presidente francese Francois Hollande ha condannato come un ''atto riprovevole'' la sparatoria e ha poi offerto alla premier danese Helle Thorning-Schmidt ''la piena solidarieta' della Francia''. Il ministro dell'Interno francese, Bernard Cazeneuve, si rechera' il prima possibile a Copenaghen. ''Desidero esprimere a Helle Thorning-Schmidt la totale solidarieta' dell'Italia e del governo per l'attentato di oggi. 

Fin qua, la cronaca.

Ora, resta una sola cosa da fare: spegnere per sempre l'isis, uccidendoli tutti. Come fecero i veneziani con la battaglia di Lepanto. L'unica cosa che capiscono, gli islamici assassini, è la legge del terrore. Vanno sterminati senza pietà e senza limiti. Casa per casa, paese per paese, città per città.Finchè non ne resterà neppure uno.

Costerà vittime e dolore, questa guerra. Ma l'hanno iniziata loro. E ora va vinta da noi. Perchè loro vogliono ucciderci. Tutti.

Max Parisi


ALTRO ATTACCO ISLAMICO NEL CUORE DELL'EUROPA ALLA DEMOCRAZIA E ALLA LIBERTA' D'ESPRESSIONE: ORA, GUERRA. STERMINIAMOLI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

COPENAGHEN   SPARATORIA   LIBERTA'   DEMOCRAZIA   GUERRA   ISIS   MAOMETTO   PEDOFILO   ATTACCO   STERMINARE   ISIS   ISLAMICI   ASSASSINI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LIBIA, LA SITUAZIONE - CHE AGLI ITALIANI NON RACCONTANO - E' TERRIFICANTE: C'E' UN'ARMATA ISIS PRONTA A COLPIRE L'ITALIA

LIBIA, LA SITUAZIONE - CHE AGLI ITALIANI NON RACCONTANO - E' TERRIFICANTE: C'E' UN'ARMATA ISIS
Continua

 
SONDAGGIO FRANCESE: GLI ELETTORI DELL'UMP SEMPRE PIU' VICINI A MARINE LE PEN, FACENDOLA TRIONFARE ALLE AMMINISTRATIVE.

SONDAGGIO FRANCESE: GLI ELETTORI DELL'UMP SEMPRE PIU' VICINI A MARINE LE PEN, FACENDOLA TRIONFARE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!