50.014.716
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE, IMMIGRAZIONE ALL'AUSTRALIANA

giovedì 12 febbraio 2015

LONDRA  - Dal quotidiano "The Telegraph" Nigel Farage, leader dell'Ukip, il Partito per l'indipendenza del Regno Unito, lancia il suo appello ai connazionali, in vista delle elezioni politiche del prossimo maggio, esortandoli a credere nella Gran Bretagna e attacca i due principali partiti, Labour e Tory, accusandoli di aver dimenticato che "c'e' un paese al di fuori di Westminster" e di condurre una prevedibile campagna elettorale, l'uno in difesa del sistema sanitario nazionale e l'altro contro il debito pubblico, dopo averlo incrementato negli ultimi cinque anni.

"Non va tutto bene", secondo Farage, e' "c'e' bisogno di un partito politico positivo, con solide idee per il futuro".

"L'Ukip sara' quel partito", promette, sottolineando che e' ormai l'unico a rappresentare tutto il territorio nazionale.

Farage prevede che nessuno avra' la maggioranza assoluta; a suo parere quello che le forze politiche tradizionali temono di piu' e' una presenza importante dell'Ukip in parlamento.

Il leader annuncia che il partito mettera' al centro della sua campagna non solo il costo della vita ma i costi della crisi del governo nazionale e dell'appartenenza all'Unione Europea.

Elenca poi una serie di valori e obiettivi: "una Gran Bretagna che possa governarsi da sola", con una politica dell'immigrazione all'australiana basata su un sistema a punti e "un'identita' nazionale fondata sulle radici giudaico-cristiane"; una Gran Bretagna che commerci liberamente con il mondo e funzioni senza uno "Stato-balia"; che prosperi non sul debito ma su beni tangibili.

Tra le promesse, tre miliardi di sterline in piu' all'anno per la sanita', sulla cui gestione, pero', i cittadini dovranno avere voce in capitolo e l'abolizione delle tasse scolastiche per chi studia materie scientifiche e tecnologiche.

Farage dice un no categorico al mandato d'arresto europeo perchè "viola la sovranità nazionale britannica. Uno stato si riconosce tale perchè amministra la giustizia, e col mandato d'arresto europeo il Regno Unito perde questa facoltà, base della nostra nazione".

Inoltre, l'Ukip ha messo nel programma un altro grosso "no" ed è ad altre imposte sugli immobili.

Il programma di Farage sembra avere una grande presa sull'elettorato, in vista delle politiche nazionali che si terranno il prossimo maggio, infatti i sondaggi concordano nel dare l'Ukip "in forte ascesa".

Ma a dominare il programma presentato oggi da Farage, c'è l'irrevocabile fermezza nel pretendere che - nel caso di alleanze parlamentari con i conservatori di David Cameron per formare il nuovo governo - sia indetto entro quest'anno il referendum nazionale per la premanenza della Gran Gretagna nell'Unione europea.

"Questa è la condizione irrinunciabile per entrare in un qualsiasi governo" ha detto Farage, e Cameron da parte sua ha già annunciato che se i conservatori vinceranno le elezioni, il referendum in questione lo anticiperà al 2016 dal 2017, data già stabilita. Come si vede, c'è disponibilità.

Ora, bisogna solo attendere l'esito elettorale.

Redazione Milano.


FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE, IMMIGRAZIONE ALL'AUSTRALIANA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

FARAGE   UKIP   ELEZIONI   GRAN BRETAGNA   LONDRA   CAMERON   PROGRAMMA   IMMIGRAZIONE   SANITA'   TASSE   SCUOLA   GRATIS    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE PROFUGHI DA MIGRANTI''

ANNUNCIO-BOMBA DI MACRON: ''ENTRO L'ESTATE LA FRANCIA CREERA' IN LIBIA HOTSPOT PER SELEZIONARE

giovedì 27 luglio 2017
PARIGI -  Certamente possiede una insospettata capacità diplomatica e lo ha dimostrato con il vertice di Parigi con il premier libico Fayez Serraj e il generale Khalifa Haftar, e
Continua
 
DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE SOPHIA AL 31.12.2018''

DER SPIEGEL: ''IL GOVERNO ITALIANO HA RINUNCIATO A PORRE IL VETO AL PROLUNGAMENTO DELLA MISSIONE

mercoledì 26 luglio 2017
BERLINO - La missione navale europea Sophia al largo della Libia continuera' fino alla fine del 2018. Lo hanno riferito al settimanale tedesco Der Spiegel fonti diplomatiche, secondo quali l'Italia
Continua
DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA CATASTROFE SENZA FINE.

DAL 1° GENNAIO AL 30 GIUGNO 2017 SONO FALLITE IN ITALIA 6.188 IMPRESE: 35 AL GIORNO. UNA

martedì 25 luglio 2017
Nel secondo trimestre del 2017 sono state 3.190 le aziende che hanno portato i libri in tribunale (facendo così salire a 6.188 il numero nei primi sei mesi dell'anno). Una cifra che, dopo il
Continua
 
''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE'' (NEW YORK TIMES)

''CRISI IN LIBIA: MACRON SPIAZZA IL GOVERNO PD ITALIANO CHE VIVE ORA UNA PROFONDA FRUSTRAZIONE''

martedì 25 luglio 2017
NEW YORK - La decisione del governo francese di organizzare oggi a Parigi un incontro tra il premier libico sostenuto dall'Onu, Fayez al Serraj, e il generale Khalifa Haftar, "uomo forte" della Libia
Continua
NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA ACCADE IN MALESIA

NIENTE ACCOGLIENZA: I CLANDESTINI VENGONO ARRESTATI ED ESPULSI, NEGLI STATI ISLAMICI. ECCO COSA

lunedì 24 luglio 2017
I mass media non fanno che ripetere fino alla nausea che l'Italia deve accogliere tutti gli immigrati che arrivano e convenientemente ignorano il fatto che altri paesi usano la mano dura per cacciare
Continua
 
A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU RADDOPPIATA, IVA 25%)

A OTTOBRE IL PD DI RENZI DOVRA' VARARE UNA ''MANOVRA'' DA 48 MILIARDI IMPOSTA DALLA UE (IMU

venerdì 21 luglio 2017
In queste settimane, l’ex sindaco di firenze e mai rimpianto premier, si muove sottotraccia per far star sereno Gentiloni, alla stessa maniera in cui fece star sereno Letta, ovvero trovare
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER DIVENTARE TEMPESTA''

IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER
Continua

 
RAPPORTO BOMBA DI BARCLAYS: ''BUCO DI 61 MILIARDI NEI CONTI ITALIANI, SE GREXIT, GRECIA MORTA SE RESTA NELL'EURO'' (ADDIO)

RAPPORTO BOMBA DI BARCLAYS: ''BUCO DI 61 MILIARDI NEI CONTI ITALIANI, SE GREXIT, GRECIA MORTA SE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!