44.284.249
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER DIVENTARE TEMPESTA''

giovedì 12 febbraio 2015

MADRID - In un articolo pubblicato sul quotidiano britannico "The Guardian", il leader del partito spagnolo Podemos, Pablo Iglesias, afferma che la posta in gioco della crisi greca e' "il progetto europeo".

Nel suo discorso di insediamento, ricorda, il nuovo primo ministro della Grecia, Alexis Tsipras, e' stato chiaro: "Il nostro obiettivo e' arrivare a una soluzione vantaggiosa sia per la Grecia che per i suoi partner. La Grecia vuole pagare il suo debito".

La risposta della Banca centrale europea al tentativo di conciliazione di Atene e' stata altrettanto chiara: negativa. Per Iglesias la posizione della Bce "e' incoerente oltre che arrogante": la stessa Eurotower che ha ammesso i suoi passati errori iniziando ad acquistare debito pubblico, invece di riconoscere che "la Grecia merita lo stesso trattamento degli altri paesi membri", ha deciso la linea dura contro Atene.

"Il problema dell'Europa - prosegue il politico - non e' che i greci abbiano votato per un'opzione differente da quella che li ha portati al disastro; questa e' semplicemente la normalita' democratica. Il triplice problema dell'Europa e' la disuguaglianza, la disoccupazione e il debito, e non e' ne' nuovo ne' limitato ai greci".

"Nessuno - continua - puo' negare che l'austerita' non ha risolto i problemi e che piuttosto ha esacerbato la crisi", facendo crollare la fiducia nella classe politica e dando forza ai partiti alternativi. Il governo greco ha mostrato spirito di collaborazione e chiesto un accordo ponte che dia alle parti tempo fino a giugno per concordare una soluzione; ha proposto di collegare i rimborsi dei prestiti alla crescita e manifestato la volonta' di attuare riforme strutturali.

Alla "moderazione di un governo che avrebbe tutte le ragioni per essere piu' drastico, la Bce e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, rispondono con dogmatica arroganza". Chi paghera' per questo?, chiede Iglesias. I piu' cinici e meno lungimiranti possono pensare che il problema riguardi la Grecia e non il resto della famiglia europea.

"L'austerita' ha frantumato lo spazio politico una volta occupato dalla socialdemocrazia", spiega, citando la crisi ideologica del Pasok in Grecia, dell'Spd in Germania e del Partito socialista in Francia. Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, aggiunge, sembra "il solo a cogliere in pieno quale sia la posta in gioco in Grecia, ma sta fermo".

"Il vento di cambiamento che soffia sull'Europa potrebbe diventare una tempesta", con conseguenze imprevedibili. E' in gioco il progetto europeo. Gli europeisti, conclude Iglesias, specialmente quelli della famiglia socialista, dovrebbero stringere la mano tesa da Tsipras: "Non e' a rischio solo la loro sopravvivenza politica ma l'Europa".

Redazione Milano.


IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER DIVENTARE TEMPESTA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

IGLESIAS   PODEMOS   SPAGNA   UE   GRECIA   PASOK   RENZI   TSIPRAS   MADRID   BRUXELLES   BERLINO   BCE   DEBITO   CRISI   EUROPA   TEMPESTA   AUSTERITA'    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO DI RENZI'' 11 ANNI

FINITO IL PROCESSO A VERDINI (PIU' ALTRI 45 IMPUTATI) CON LE RICHIESTE DI CONDANNA: PER ''L'AMICO

venerdì 24 febbraio 2017
Quarantacinque imputati, di cui 43 persone e 2 societa', 70 udienze e oltre 3.600 pagine processuali di impianto accusatorio. Sono alcuni dei numeri del processo per il crac dell'ex Credito
Continua
 
CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI VOI (STEPHEN BANNON)

CHE SIATE NAZIONALISTI ECONOMICI, POPULISTI, CONSERVATORI, LIBERTARI, VOGLIAMO POTER CONTARE SU DI

venerdì 24 febbraio 2017
Stephen K. Bannon, capo della strategia della Casa Bianca ed esponente della "Destra alternativa" statunitense ("Alt-Right"), ritenuto il vero ispiratore di molte posizioni espresse dal presidente
Continua
TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO FA TANTA PAURA ALLA UE

TRUMP AFFERMA IL PRIMATO DELLA POLITICA - DEL POPOLO - SULLA BUROCRAZIA E I BANCHIERI. PER QUESTO

giovedì 23 febbraio 2017
"Il presidente Trump riafferma il primato della politica sulla finanza". A dirlo in un'intervista con Labitalia Maurizio Primanni, ceo di Excellence Consulting, società di consulenza nel
Continua
 
SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE DIVENTARE SUBITO PRESIDENTE)

SONDAGGIO BOMBA: MARINE LE PEN VITTORIOSA AL 1° TURNO DELLE PRESIDENZIALI (POTREBBE ANCHE

giovedì 23 febbraio 2017
PARIGI - Crescono del 2,5 per cento rispetto a inizio febbraio per il leader del partito Front National, Marine Le Pen, le possibilita' di vincere al primo turno le elezioni presidenziali
Continua
PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN EURO (QUESTO TEME LA UE)

PER ABBANDONARE L'EURO BASTA UN DECRETO LEGGE E IL 96% DEI TITOLI DI STATO NON VA RIMBORSATO IN

mercoledì 22 febbraio 2017
Mentre si avvicinano le elezioni olandesi dove è molto probabile che il partito anti euro e anti Ue di Wilders, alleato di Salvini e della Le Pen, ottenga un risultato incoraggiante e quelle
Continua
 
COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA TROIKA IN ITALIA)

COMMISSIONE EUROPEA: L'ITALIA E' UNA MINACCIA PER LA STABILITA' DELLA ZONA EURO (E ANNUNCIA LA

mercoledì 22 febbraio 2017
BRUXELLES - La Commissione europea oggi ha deciso nuovamente di avviare un monitoraggio approfondito nei confronti dell'Italia per i suoi squilibri macroeconomici eccessivi che potrebbero avere - a
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DURO SCONTRO A BRUXELLES TRA LA GRECIA E IL RESTO DELLA UE: NON SI ARRIVA NEPPURE A UN COMUNICATO FINALE CONGIUNTO.

DURO SCONTRO A BRUXELLES TRA LA GRECIA E IL RESTO DELLA UE: NON SI ARRIVA NEPPURE A UN COMUNICATO
Continua

 
FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE, IMMIGRAZIONE ALL'AUSTRALIANA

FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!