43.398.931
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER DIVENTARE TEMPESTA''

giovedì 12 febbraio 2015

MADRID - In un articolo pubblicato sul quotidiano britannico "The Guardian", il leader del partito spagnolo Podemos, Pablo Iglesias, afferma che la posta in gioco della crisi greca e' "il progetto europeo".

Nel suo discorso di insediamento, ricorda, il nuovo primo ministro della Grecia, Alexis Tsipras, e' stato chiaro: "Il nostro obiettivo e' arrivare a una soluzione vantaggiosa sia per la Grecia che per i suoi partner. La Grecia vuole pagare il suo debito".

La risposta della Banca centrale europea al tentativo di conciliazione di Atene e' stata altrettanto chiara: negativa. Per Iglesias la posizione della Bce "e' incoerente oltre che arrogante": la stessa Eurotower che ha ammesso i suoi passati errori iniziando ad acquistare debito pubblico, invece di riconoscere che "la Grecia merita lo stesso trattamento degli altri paesi membri", ha deciso la linea dura contro Atene.

"Il problema dell'Europa - prosegue il politico - non e' che i greci abbiano votato per un'opzione differente da quella che li ha portati al disastro; questa e' semplicemente la normalita' democratica. Il triplice problema dell'Europa e' la disuguaglianza, la disoccupazione e il debito, e non e' ne' nuovo ne' limitato ai greci".

"Nessuno - continua - puo' negare che l'austerita' non ha risolto i problemi e che piuttosto ha esacerbato la crisi", facendo crollare la fiducia nella classe politica e dando forza ai partiti alternativi. Il governo greco ha mostrato spirito di collaborazione e chiesto un accordo ponte che dia alle parti tempo fino a giugno per concordare una soluzione; ha proposto di collegare i rimborsi dei prestiti alla crescita e manifestato la volonta' di attuare riforme strutturali.

Alla "moderazione di un governo che avrebbe tutte le ragioni per essere piu' drastico, la Bce e la cancelliera tedesca, Angela Merkel, rispondono con dogmatica arroganza". Chi paghera' per questo?, chiede Iglesias. I piu' cinici e meno lungimiranti possono pensare che il problema riguardi la Grecia e non il resto della famiglia europea.

"L'austerita' ha frantumato lo spazio politico una volta occupato dalla socialdemocrazia", spiega, citando la crisi ideologica del Pasok in Grecia, dell'Spd in Germania e del Partito socialista in Francia. Il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, aggiunge, sembra "il solo a cogliere in pieno quale sia la posta in gioco in Grecia, ma sta fermo".

"Il vento di cambiamento che soffia sull'Europa potrebbe diventare una tempesta", con conseguenze imprevedibili. E' in gioco il progetto europeo. Gli europeisti, conclude Iglesias, specialmente quelli della famiglia socialista, dovrebbero stringere la mano tesa da Tsipras: "Non e' a rischio solo la loro sopravvivenza politica ma l'Europa".

Redazione Milano.


IL GUARDIAN INTERVISTA IL LEADER DI PODEMOS, IGLESIAS: ''IL CAMBIAMENTO POLITICO IN EUROPA STA PER DIVENTARE TEMPESTA''


Cerca tra gli articoli che parlano di:

IGLESIAS   PODEMOS   SPAGNA   UE   GRECIA   PASOK   RENZI   TSIPRAS   MADRID   BRUXELLES   BERLINO   BCE   DEBITO   CRISI   EUROPA   TEMPESTA   AUSTERITA'    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DURO SCONTRO A BRUXELLES TRA LA GRECIA E IL RESTO DELLA UE: NON SI ARRIVA NEPPURE A UN COMUNICATO FINALE CONGIUNTO.

DURO SCONTRO A BRUXELLES TRA LA GRECIA E IL RESTO DELLA UE: NON SI ARRIVA NEPPURE A UN COMUNICATO
Continua

 
FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE, IMMIGRAZIONE ALL'AUSTRALIANA

FARAGE PRESENTA IL PROGRAMMA DELL'UKIP PER LE ELEZIONI: REFERENDUM SULLA UE, TAGLI TASSE,
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »