46.382.358
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TURCHIA - DOPO LA CINA - SECONDA NAZIONE AL MONDO PER PRODUZIONE DI MERCI CONTRAFFATTE, E BRUXELLES LA VUOLE NELLA UE!

lunedì 9 febbraio 2015

LONDRA - E' un fatto abbastanza risaputo che il paese dove si produce il piu' alto volume di prodotti contraffati sia la Cina ma ciò che molti ignorano e' che il secondo paese nella lista dei contraffattori e' la Turchia.

E difatti un recente rapporto rilasciato dal Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy (BASCAP), un organismo che monitora e studia la contraffazione a livello mondiale, ha stimato che il valore dei prodotti contraffati e piratati in Turchia e' di circa 10 miliardi di dollari e se a queste cifre si include l'ammontare di carburante e sigarette vendute di contrabbando il valore totale sale a 20 miliardi di dollari.

A parte le copie di video, musica e programmi informatici pirata, il mercato del falso comprende prodotti alimentari con ingredienti contraffatti, bevande, medicine, elettronica, componenti d'auto e prodotti per la casa. Le autorita' giustificano questo fenomeno col fatto che la Turchia impone tasse elevate sui prodotti importati e col scarso controllo alle dogane, un mix che facilita le attivita' dei contrabbandieri.

Tale problema potrebbe essere di scarso interesse per gli italiani se non fosse per il fatto che i parassiti di Bruxelles vogliono a tutti i costi che la Turchia entri nella UE, una prospettiva che metterebbe a serio e ulteriore rischio - come se ce ne fosse bisogno - la nostra economia italiana, visto che le nostre imprese dovrebbero subire la concorrenza sleale di imprese turche che non rispettano i brevetti e i diritti d'autore.

Ovviamente il parlamento turco potrebbe benissimo approvare leggi piu' severe ma nessuno puo' garantire che tali leggi vengano rispettate anche perche' i parassiti di Bruxelles potrebbero benissimo chiudere tutte e due gli occhi pur di convincere la Turchia a diventare parte dell'Unione Europea e quindi l'unico modo per essere tutelati e' tenere il paese anatolico fuori dalla UE.

Naturalmente, rispetto il rischio immane della Turchia in Europa, il governo italiano tace, e il primo ministro Renzi - andato in visita in Turchia tempo fa - al contrario si è detto ben disposto rispetto questa decisione. C'è da domandarsi se Renzi sia il capo del governo italiano o del governo turco. O quali inconfessabili interessi stia difendendo.

GIUSEPPE DE SANTIS


TURCHIA - DOPO LA CINA - SECONDA NAZIONE AL MONDO PER PRODUZIONE DI MERCI CONTRAFFATTE, E BRUXELLES LA VUOLE NELLA UE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TURCHIA   UE   DENTRO   ITALIA   FALSI   MERCI   CONTRAFFATTE   ILLEGALI   PERICOLOSE   DANNI   PRODUZIONE   BRUXELLES   NEGOZI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua
QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO PUBBLICO DEI RIBELLI

QUATTRO CARDINALI SI RIBELLANO A PAPA BERGOGLIO, SABATO A ROMA PRENDE FORMA LA RIVOLTA: CONVEGNO

mercoledì 19 aprile 2017
ROMA - Dopo i dubbi (in latino, "dubia") che quattro cardinali gli hanno indirizzato in una lettera - privata ma poi pubblicata - la ribellione a Papa Francesco prende la forma di un convegno a due
Continua
 
L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA ''MONETA-GENERALE''

L'EURO-MARCO E' IL TRIONFO DEL PIANO DI WALTER FUNK, GOVERNATORE BUNDESBANK CON HITLER: SI CHIAMAVA

martedì 18 aprile 2017
“La Germania dovrebbe, visto che è divenuta pacifica e ragionevole, prendersi tutto ciò che l’Europa e il mondo intero le ha negato in due grandi guerre, una sorta di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAMERON CONVOCA RIUNIONE D'EMERGENZA DEL GOVERNO E BANCA D'INGHILTERRA PER L'USCITA DELLA GRECIA DALL'EURO E CROLLO EURO

CAMERON CONVOCA RIUNIONE D'EMERGENZA DEL GOVERNO E BANCA D'INGHILTERRA PER L'USCITA DELLA GRECIA
Continua

 
ARTICOLO BOMBA / STAMPA TEDESCA: ''L'ATTUALE EUROZONA E' ALLA FINE, SE VERRANNO RESPINTE LE PROPOSTE DELLA GRECIA''

ARTICOLO BOMBA / STAMPA TEDESCA: ''L'ATTUALE EUROZONA E' ALLA FINE, SE VERRANNO RESPINTE LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!