43.432.259
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

TURCHIA - DOPO LA CINA - SECONDA NAZIONE AL MONDO PER PRODUZIONE DI MERCI CONTRAFFATTE, E BRUXELLES LA VUOLE NELLA UE!

lunedì 9 febbraio 2015

LONDRA - E' un fatto abbastanza risaputo che il paese dove si produce il piu' alto volume di prodotti contraffati sia la Cina ma ciò che molti ignorano e' che il secondo paese nella lista dei contraffattori e' la Turchia.

E difatti un recente rapporto rilasciato dal Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy (BASCAP), un organismo che monitora e studia la contraffazione a livello mondiale, ha stimato che il valore dei prodotti contraffati e piratati in Turchia e' di circa 10 miliardi di dollari e se a queste cifre si include l'ammontare di carburante e sigarette vendute di contrabbando il valore totale sale a 20 miliardi di dollari.

A parte le copie di video, musica e programmi informatici pirata, il mercato del falso comprende prodotti alimentari con ingredienti contraffatti, bevande, medicine, elettronica, componenti d'auto e prodotti per la casa. Le autorita' giustificano questo fenomeno col fatto che la Turchia impone tasse elevate sui prodotti importati e col scarso controllo alle dogane, un mix che facilita le attivita' dei contrabbandieri.

Tale problema potrebbe essere di scarso interesse per gli italiani se non fosse per il fatto che i parassiti di Bruxelles vogliono a tutti i costi che la Turchia entri nella UE, una prospettiva che metterebbe a serio e ulteriore rischio - come se ce ne fosse bisogno - la nostra economia italiana, visto che le nostre imprese dovrebbero subire la concorrenza sleale di imprese turche che non rispettano i brevetti e i diritti d'autore.

Ovviamente il parlamento turco potrebbe benissimo approvare leggi piu' severe ma nessuno puo' garantire che tali leggi vengano rispettate anche perche' i parassiti di Bruxelles potrebbero benissimo chiudere tutte e due gli occhi pur di convincere la Turchia a diventare parte dell'Unione Europea e quindi l'unico modo per essere tutelati e' tenere il paese anatolico fuori dalla UE.

Naturalmente, rispetto il rischio immane della Turchia in Europa, il governo italiano tace, e il primo ministro Renzi - andato in visita in Turchia tempo fa - al contrario si è detto ben disposto rispetto questa decisione. C'è da domandarsi se Renzi sia il capo del governo italiano o del governo turco. O quali inconfessabili interessi stia difendendo.

GIUSEPPE DE SANTIS


TURCHIA - DOPO LA CINA - SECONDA NAZIONE AL MONDO PER PRODUZIONE DI MERCI CONTRAFFATTE, E BRUXELLES LA VUOLE NELLA UE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TURCHIA   UE   DENTRO   ITALIA   FALSI   MERCI   CONTRAFFATTE   ILLEGALI   PERICOLOSE   DANNI   PRODUZIONE   BRUXELLES   NEGOZI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

DOPPIO SALTO CARPIATO AVVITATO DI BEPPE GRILLO: ''DONALD TRUMP DICE COSE ABBASTANZA SENSATE''

lunedì 23 gennaio 2017
Donald Trump? "Sono abbastanza ottimista, sembra un moderato". Vladimir Putin? "In politica estera e' quello che dice le cose piu' sensate". Dal settimanale francese Le Journal du Dimanche Beppe
Continua
 
SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO ALLONTANANDO (CASTA IMPERA)

SULLA LEGGE ELETTORALE SALVINI E GRILLO SU POSIZIONI MOLTO SIMILI, MA LE ELEZIONI SI STANNO

lunedì 23 gennaio 2017
Mentre i giudici della Consulta preparano le loro toghe in vista della seduta di domani, nasce un  asse tra Lega e Movimento cinque stelle sulla legge elettorale. Tanto Beppe Grillo quanto
Continua
DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE DI AGIRE NEL PAESE

DOPO RUSSIA E UNGHERIA, ANCHE LA MACEDONIA VUOLE VIETARE A SOROS E ALLE SUE ORGANIZZAZIONI GOLPISTE

lunedì 23 gennaio 2017
LONDRA - Dopo Russia e Ungheria anche la Macedonia si appresta a vietare tutti gli enti non governativi finanziati da George Soros e a tale proposito e' stata lanciata l'operazione SOS, Stop
Continua
 
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
 
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
CAMERON CONVOCA RIUNIONE D'EMERGENZA DEL GOVERNO E BANCA D'INGHILTERRA PER L'USCITA DELLA GRECIA DALL'EURO E CROLLO EURO

CAMERON CONVOCA RIUNIONE D'EMERGENZA DEL GOVERNO E BANCA D'INGHILTERRA PER L'USCITA DELLA GRECIA
Continua

 
ARTICOLO BOMBA / STAMPA TEDESCA: ''L'ATTUALE EUROZONA E' ALLA FINE, SE VERRANNO RESPINTE LE PROPOSTE DELLA GRECIA''

ARTICOLO BOMBA / STAMPA TEDESCA: ''L'ATTUALE EUROZONA E' ALLA FINE, SE VERRANNO RESPINTE LE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!