48.408.701
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GRAVE ALLARME DEI SERVIZI DI SICUREZZA SPAGNOLI: KAMIKAZE DELL'ISIS IN EUROPA DALL'ITALIA TRAVESTITI DA MIGRANTI

domenica 8 febbraio 2015

MADRID - I kamikaze dell'Isis puntano a colpire il cuore dell'Europa, mescolandosi ai migliaia di profughi in fuga da Siria e Iraq, con la Libia che potrebbe divenire "l'aeroporto" dello Stato islamico per colpire l'Occidente. E' la Spagna a rilanciare l'allerta con un inquietante studio sulle 'rotte' dei jihadisti firmato da un'agenzia della polizia nazionale. Intanto, alcuni combattenti stranieri avrebbero gia' fatto ritorno in patria per compiere attentati, avvertono gli attivisti anti-Assad e anti-Isis annidati a Raqqa, la 'capitale' dello Stato islamico in Siria.

E il Centcom americano, il comando centrale delle Forze armate, sottolinea che il flusso di foreign fighters in Siria e Iraq e' decisamente diminuito negli ultimi 4-5 mesi: un dato 'positivo', che indebolisce militarmente Abu Bakr al Baghdadi, ma che al tempo stesso inquieta le intelligence perche' ripropone con forza la minaccia rappresentata dai 'lupi solitari' pronti a colpire in Occidente. Una 'legione' che potrebbe ricevere inaspettati rinforzi proprio attraverso i canali della migrazione illegale.

Il rapporto spagnolo, firmato dall'Ucrif (l'agenzia che monitora i flussi di clandestini e la falsificazione dei documenti) e pubblicato in prima pagina da El Pais, indica tre rotte principali a disposizione dei jihadisti. La prima e' la strada via terra fino alle coste della Libia e della Mauritania. Da qui, una volta arrivati sula costa spagnola, i 'migranti camuffati' con visti falsificati - "in particolare negli ultimi tempi con timbri tedeschi" - potrebbero facilmente raggiungere la Francia o la Germania.

Una seconda via e' quella che, dopo un transito in Turchia o Grecia, porta fino agli scali sudamericani, in Brasile, Venezuela o Peru'. Poi il rientro in Europa, sempre via Madrid. Da qui, segnala il dossier dell'Ucrif, gli infiltrati possono arrivare nei Paesi del Nord Europa. Infine la terza via: questa parte dai Paesi asiatici, Afghanistan e Pakistan in particolare, poi lo scalo in Europa prima di arrivare alla destinazione finale, la Gran Bretagna.

In questo quadro, il rapporto segnala la scoperta di una cellula legata all'Isis, sei persone di origine libanese, che in un solo mese ha raccolto oltre 100.000 euro dal traffico di esseri umani. Soldi "finiti nelle tasche dello Stato islamico", e soprattutto di una struttura legata a Baghdadi che dirigeva direttamente il traffico di esseri umani.

A fine gennaio, un rapporto dell'Isis pubblicato dai media libici rivelava che Baghdadi punta alla Libia "per arrivare in Europa" con i migranti e "trasformarla in inferno".

"Molti di loro - prosegue il testo riferendosi ai profughi - possono superare i punti di sicurezza marittimi italiani e raggiungere il cuore delle citta'. Se potremo sfruttare questo canale e svilupparlo in modo strategico come si deve, la situazione in questi Paesi del sud dell'Europa si trasformera' in inferno".

Nelle ultime ore l'ambasciatore libico presso gli Emirati arabi, Aref Ali Nayed, ha avvertito che l'Isis ha trasformato la Libia "in un bancomat, distributore di carburante e aeroporto dal quale sostanzialmente puo' attaccare qualsiasi bersaglio in Europa".


GRAVE ALLARME DEI SERVIZI DI SICUREZZA SPAGNOLI: KAMIKAZE DELL'ISIS IN EUROPA DALL'ITALIA TRAVESTITI DA MIGRANTI


Cerca tra gli articoli che parlano di:

KAMIKAZE   ISIS   BARCONI   ROTTE   ATTENTATI   ITALIA   SPAGNA   ROTTE   GERMANIA  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua
LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE MINACCE DI BRUXELLES

LA UE SI SPACCA SUI MIGRANTI: POLONIA, UNGHERIA, SLOVACCHIA E REPUBBLICA CECA SI ALLEANO CONTRO LE

lunedì 12 giugno 2017
Il ministro dell'Interno polacco, Mariusz Blaszczak, ha annunciato che i governi di Polonia, repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria, hanno rifiutato qualsiasi sanzione imposta da Bruxelles ai Paesi
Continua
 
I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA PATRIMONIALE SULLA PRIMA CASA

I POTERI FORTI EUROPEI VOGLIONO STRANGOLARE DI TASSE GLI ITALIANI: L'OCSE ''CONSIGLIA'' UNA

mercoledì 7 giugno 2017
PARIGI -  I poteri forti vogliono che gli italiani siano strangolati da nuove onerose tasse. L'Ocse taglia le stime sull'Italia e "consiglia" il governo Pd di rimettere l'Imu sulla prima casa.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
VAROUFAKIS: ''ANCHE L'ITALIA A RISCHIO CRAC MI HANNO DETTO ALTI FUNZIONARI ITALIANI CHE CI DANNO RAGIONE MA HANNO PAURA''

VAROUFAKIS: ''ANCHE L'ITALIA A RISCHIO CRAC MI HANNO DETTO ALTI FUNZIONARI ITALIANI CHE CI DANNO
Continua

 
L'ISIS ACCUSA IL COLPO MICIDIALE INFERTO DA ANONYMOUS: S.O.S. IN RETE DI TAGLIAGOLE CHE NON SANNO PIU' CHE FARE

L'ISIS ACCUSA IL COLPO MICIDIALE INFERTO DA ANONYMOUS: S.O.S. IN RETE DI TAGLIAGOLE CHE NON SANNO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!