42.280.410
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FINANCIAL TIMES: ''LA ZONA EURO STA RISCHIANDO UNA STAGNAZIONE DELLA DURATA DI DECENNI COME IL GIAPPONE'' (EURO KILLER)

martedì 3 febbraio 2015

LONDRA - I rendimenti sui titoli di Stato decennali della Germania, i Bund, sono finti per la prima volta in assoluto a livelli più bassi di quelli del Giappone: un segnalare che "alimenta i timori che Eurolandia rischia una stagnazione che potrebbe durare decenni".

A lanciare l'allarme è il Financial Times, in apertura dell'edizione online. Il sorpasso simbolico si è verificato quando i tassi sui Bund sono scesi fino allo 0,306 per cento, mentre quelli sulle emissioni nipponiche equivalenti erano marginalmente aumentati, di 7 punti base allo 0,335 per cento.

Su questo tipo di titoli i rendimenti sono in un rapporto inversamente proporzionale con il prezzo: più quest'ultimo sale a seguito di acquisti, più un titolo è ritenuto solido e meno offre in termini di tassi retributivi.

Normalmente i tassi bassi sono ritenuti un bene per uno Stato, dato che significano ridotti costi di finanziamento e di rinnovo del debito pubblico. Tuttvia "il calo al di sotto dei tassi giapponesi non è considerato un segnale positivo - avverte il FT - perché sono ritenuti un sintomo di 'giapponesizzazione', termine che si riferisce a due decenni di lotta contro una spirale di deflazione, iniziata con una crisi nel 1990 che ha finito per portare al maggior debito pubblico del mondo".

Rispetto ai livelli del 2011, i tassi sui Bund sono calati di oltre 3 punti percentuali, o 300 punti base, e di recente hanno segnato ulteriori flessioni a seguito del piano di acquisti annunciato dalla Bce, il quantitative easing che partirà a marzo. Intanto i tassi giapponesi sonio risaliti, dopo aver segnato un recente minimo appena sopra lo 0,20 per cento sul termine decennale.

Oggi in particolare sono aumentati a seguito di un'asta di collocamento che ha evidenziato il più basso livello di domanda da un anno e mezzo. A ricordare i pericoli di deflazione che gravano su Eurolandia oggi ci hanno pensato stati i dati Eurostat: a dicembre si è nettamente aggravata la contrazione dei prezzi alla produzione nell'area euro, con un meno 1 per cento dal mese precedente.

Un segnale che non lascia presagire risalite dell'inflazione sui prezzi al consumo, sprofondata in territorio negativo al meno 0,6 per cento a gennaio, quindi in piena deflazione. La Bce ha un obiettivo di "stabilità dei prezzi" che vuole il caro vita inferiore ma vicino al 2 per cento annuo. E proprio per contrastare l'insidiosa debolezza dei prezzi ha deciso di far scattare il piano di acquisti di titoli. 

Tuttavia, nè l'annuncio di Draghi, nè la minaccia di acquisti enormi di titoli di stato della zona euro hanno sortito effetti. La situazione dell'eurozona si sta cronicizzando esattamente come accadde al Giappone, con tutti gli effetti devastanti che ha provocato e dei quali ancora adesso sta pagando il prezzo, in termini di stagnazione economica e mancanza di sviluppo. 

Redazione Milano. 


FINANCIAL TIMES: ''LA ZONA EURO STA RISCHIANDO UNA STAGNAZIONE DELLA DURATA DI DECENNI COME IL GIAPPONE'' (EURO KILLER)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

ZONA EURO   UE   FINANCIAL TIMES   GIAPPONE   DEFLAZIONE   GERMANIA   BUND   GIAPPONE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA D'ORA. E' BREXIT BOOM

CONTINUA IL BOOM ECONOMICO BRITANNICO, INDICI DELLO SVILUPPO DELLE IMPRESE SALGONO COME MAI PRIMA

mercoledì 7 dicembre 2016
LONDRA - La verità detta con tre parole è: mai così bene. A sentire i sostenitori della UE la vittoria del Brexit avrebbe causato alla Gran Bretagna poverta' e recessione ma
Continua
 
NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN GRANDE AFFARE PER L'ITALIA

NAZIONALIZZARE, SALVARE E RIVENDERE MPS, CARIGE, BANCHE VENETE, BANCA ETRURIA & SORELLE E' UN

martedì 6 dicembre 2016
Ricordate le previsioni degli analisti “qualificati” prima del referendum qualora avesse vinto  il NO? Crollo della borsa, spread alle stelle, siccità, carestia, morte dei
Continua
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
L'ECONOMIST PUBBLICA FOTOMONTAGGIO DELLA VENERE DI MILO CHE PUNTA UNA PISTOLA (AD ANGELA MERKEL). PROTESTE DI ATENE.

L'ECONOMIST PUBBLICA FOTOMONTAGGIO DELLA VENERE DI MILO CHE PUNTA UNA PISTOLA (AD ANGELA MERKEL).
Continua

 
VISTO DA VICINO: ECCO COSA PENSA E COSA VUOLE FARE VAROUFAKIS, L'UOMO CHE PROPONE ALL'EUROPA DI CAMBIARE VERSO (DAVVERO)

VISTO DA VICINO: ECCO COSA PENSA E COSA VUOLE FARE VAROUFAKIS, L'UOMO CHE PROPONE ALL'EUROPA DI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

SARDEGNA, LA GIUNTA REGIONALE VA IN PEZZI, TRAVOLTA DAL COLOSSALE

7 dicembre - CAGLIARI - Il Pd si sgretola in Sardegna. ''L'assessora regionale
Continua

IL TESORO SBUGIARDA (BUFALA) DELLA STAMPA DI TORINO: NIENTE FONDO

7 dicembre - ''Smentiamo che sia in preparazione una richiesta di prestiti al Fondo
Continua

LA LEGA CHIEDE UFFICIALMENTE CHE LA CORTE COSTITUZIONALE ANTICIPI

6 dicembre - ROMA - PARLAMENTO - La Lega - riunita con il segretario Matteo Salvini -
Continua

RENZI HA NOMINATO LA COMANDANTE DEI VIGILI DI FIRENZE ''CONSIGLIERE

6 dicembre - Nonostante il crollo del governo, ha una sorta di assicurazione a vita
Continua

CORTE COSTITUZIONALE: UDIENZA SU ITALICUM IL 24 GENNAIO (ADDIO

6 dicembre - La Corte costituzionale ha fissato per l'udienza del 24 gennaio 2017 la
Continua

SALVINI: ANDIAMO A COSTRUIRE UNA GRANDE ALLEANZA PER SCONFIGGERE

6 dicembre - ''Con Forza Italia ci sono stati contatti positivi. Noi andiamo a
Continua

''EFFETTO SCHIANTO RENZI'' COME ''EFFETTO BREXIT'': LA BORSA VOLA,

6 dicembre - MILANO - BORSA - Ora si può parlare apertamente di ''effetto Renzi''
Continua

LO SPREAD NON CRESCE, AL CONTRARIO CROLLA: OGGI A 158 PUNTI (1,92%)

6 dicembre - Altro sbugiardamento delle ''fosche previsioni'' dei soliti ''analisti''
Continua

LA MERKEL: ANCHE IN PROFUGHI VERRANNO RISPEDITI A CASA LORO (IN

6 dicembre - BERLINO - ''Non tutti'' i profughi entrati in Germania potranno
Continua

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua
Precedenti »