48.332.222
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

CONFESERCENTI (COME TSIPRAS): L'INCUBO DELLA DEFLAZIONE, IL GOVERNO TAGLI RADICALMENTE LE TASSE O L'ITALIA E' MORTA

martedì 3 febbraio 2015

"Torna l'incubo deflazione, e non e' solo colpa degli energetici. Il calo dei prezzi del petrolio e' la principale causa del tasso di inflazione negativo registrato a gennaio, ma non l'unica. Ci troviamo infatti di fronte ad un mercato interno ancora fermo, come dimostra la dinamica del tasso di inflazione 'core', che non tiene conto degli energetici e dei prodotti freschi e che in un mese si e' dimezzato, passando dallo 0,6% allo 0,3%". Lo afferma in una nota la Confesercenti.

"Inoltre bisogna considerare che, paradossalmente, il calo dell'inflazione sarebbe stato ancora piu' grave se non fosse stato per l'aumento delle tariffe e dei pedaggi a gennaio, incrementi che pero' tolgono liquidita' a famiglie ed imprese frenando ulteriormente la domanda interna - aggiunge -. La verita' e' che la stagnazione dei consumi prosegue, e la combinazione di eccesso di pressione fiscale e credit crunch continua a frenare investimenti delle imprese e spesa delle famiglie.

Le vendite vanno bene solo per i discount, segnale di un mercato sempre piu' guidato dagli sconti: di fronte alla sostanziale stagnazione dei consumi, aiutano solo le promozioni, ormai praticate da quasi tutti gli esercenti e non calcolate nel tasso di inflazione. Secondo un sondaggio Confesercenti SWG, nel 2014 l'83% dei negozianti ha praticato uno sconto. Ancora piu' preoccupante e' che il rischio deflazione non e' un problema solo italiano: l'Eurostat a gennaio certifica la discesa in territorio negativo dell'intera Eurozona, Germania inclusa".

"Per invertire la tendenza occorre tirarsi su le maniche e intervenire rapidamente. Basta con l'austerita' a senso unico: bisogna sbloccare il credito e correggere il tiro di un fisco troppo esoso e punitivo su imprese e famiglie. E bisogna farlo presto: l'eventuale discesa nella spirale deflattiva cancellerebbe le legittime e necessarie speranze di un ritorno alla crescita", conclude l'associazione di categoria. Speranze di crescita ridotte al lumicino, guardando i dati reali e non le previsioni fantasiose del governo Renzi.

Redazione Milano.


CONFESERCENTI (COME TSIPRAS): L'INCUBO DELLA DEFLAZIONE, IL GOVERNO TAGLI RADICALMENTE LE TASSE O L'ITALIA E' MORTA


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CONFESERCENTI   DEFLAZIONE   TAGLIO   TASSE   GOVERNO   SPESE   COMMERCIO   ITALIA   RENZI.  


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
MAREA UMANA A MADRID CON LE BANDIERE DI ''PODEMOS'' SIMILE A SYRIZA. IGLESIAS, IL LEADER: ''LA SOVRANITA' NON E' A DAVOS!''

MAREA UMANA A MADRID CON LE BANDIERE DI ''PODEMOS'' SIMILE A SYRIZA. IGLESIAS, IL LEADER: ''LA
Continua

 
LA FINE DELL'EURO PASSA DA BERLINO, NON DA ATENE: LA GERMANIA VUOLE SFASCIARE TUTTO E CI STA PER RIUSCIRE

LA FINE DELL'EURO PASSA DA BERLINO, NON DA ATENE: LA GERMANIA VUOLE SFASCIARE TUTTO E CI STA PER
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!