46.414.225
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA GRECIA MOSTRA IL PIANO: AGGANCIARE UNA PARTE DEL DEBITO ESTERO ALLA CRESCITA, IL RESTO DIVENTA BOND PERPETUI ALLA BCE

martedì 3 febbraio 2015

LONDRA - In primo piano sul "Financial Times" la proposta del nuovo governo greco ai creditori stranieri: lo scambio del debito insoluto con nuove obbligazioni legate alla crescita. Il ministro delle Finanze, Yanis Varoufakis, ha incontrato ieri a Londra il cancelliere dello Scacchiere del Regno Unito, George Osborne, secondo il quale la situazione di stallo tra la Grecia e i partner dell'area dell'euro rappresenta "il rischio piu' grande per l'economia globale". Osborne evidentemente parla per conto di alcune grandi banche sistemiche che perderebbero lucrosissimi interessi sul debito greco, se venissero accettare le proposte di ristrutturazione del governo Tsipras.

L'esponente dell'esecutivo guidato da Alexis Tsipras invece ha dichiarato al quotidiano della City che Atene non ha intenzione di chiedere la cancellazione del debito estero, che ammonta a 315 miliardi di euro; puntera', al contrario, a un "menu' di swap" con l'emissione di due nuovi tipi di bond: il primo, indicizzato alla crescita economica nominale, sostituirebbe i prestiti del salvataggio europeo; il secondo, definito "perpetuo", prenderebbe il posto delle obbligazioni greche di proprieta' della Banca centrale europea.

A suo parere si tratterebbe di "una intelligente operazione ingegneristica sul debito" e non di uno "sconto", politicamente inaccettabile per la Germania e altri Stati creditori.

"Diro' ai nostri partner che stiamo mettendo insieme una combinazione di avanzo primario e riforme. Diro' loro di aiutarci a riformare il paese e di darci un po' di spazio fiscale per farlo, altrimenti continueremo a soffocare e avremo una Grecia deformata invece che riformata", ha aggiunto Varoufakis.

La tappa londinese e' parte di un tour nelle capitali europee, dove lo scetticismo sulla svolta greca e' ancora forte.

Varoufakis ha annunciato che il suo governo manterra' un avanzo primario dell'1-1,5 per cento del prodotto interno lordo e che dara' priorita' alla lotta contro l'evasione fiscale. Le proposte dettagliate saranno presentate entro la fine di febbraio. Per allora, la Grecia spera di assicurarsi un "programma ponte" della durata di quattro mesi in cui la Bce mantenga a galla il sistema bancario nazionale con liquidita' a condizioni favorevoli.

Se dovesse avere esito positivo il progetto presentato dal ministro delle finanze ellenico, il meccanismo - che è tecnicamente ineccepibile e certamente praticabile - potrebbe essere applicato ai debiti pubblici di altri stati della zona euro,ad iniziare dall'Italia, ma anche per Spagna, Portogallo, Irlanda, Belgio, Francia. 

La decisione se e quando approvarlo (o rigettarlo) non appartiene alla sfera della finanza, ma è tutta politica. E su di essa si baserà la profonda riforma dell'euro o la sua esplosione sgangherata che - indirettamente - è la minaccia paventata dal britannico Osborne.

Un fatto resta indiscutibile: il tempo necessario per arrivare a uan soluzione, qualunque sarà, è poco, finisce alla termien di qesto mese di febbraio.

Redazione Milano


LA GRECIA MOSTRA IL PIANO: AGGANCIARE UNA PARTE DEL DEBITO ESTERO ALLA CRESCITA, IL RESTO DIVENTA BOND PERPETUI ALLA BCE


Cerca tra gli articoli che parlano di:

GRECIA   GOVERNO   TSIPRAS   ITALIA   RISTRUTTURAZIONE   DEBITO   SWAP   PERPETUO   BCE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
I DATI DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE PROVANO E DIMOSTRANO CHE L'EURO E' UN DISASTRO SENZA RIMEDIO (LA STAMPA TACE)

I DATI DEL FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE PROVANO E DIMOSTRANO CHE L'EURO E' UN DISASTRO SENZA
Continua

 
RUSSIA VIETA IMPORT DALLA UE DI MACCHINARI PER L'EDILIZIA E DI TUTTO IL SETTORE METALMECCANICO (CATASTROFE PER L'ITALIA)

RUSSIA VIETA IMPORT DALLA UE DI MACCHINARI PER L'EDILIZIA E DI TUTTO IL SETTORE METALMECCANICO
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!