43.265.371
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi
++++++ La Commissione Ue ha inviato all'Italia la lettera con la richiesta di aggiustamento dei conti ++++++

I BUROCRATI DI BRUXELLES VOGLIONO IMPORRE AGLI AGRICOLTORI INGLESI COSA COLTIVARE NEI CAMPI (UE E' IN PREDA ALLA FOLLIA)

lunedì 2 febbraio 2015

LONDRA - E' abbastanza raro vedere un ministro protestare contro l'Unione Europea e per tale motivo la presa di posizione fatta pochi giorni da Liz Truss dovrebbe servire da monito per tutti coloro che obbediscono ai diktat dei parassiti di Bruxelles.

Per chi non lo sapesse, questa signora e' il segretario all'ambiente del Regno Unito e in tale veste ha usato parole pesanti per criticare la politica agricola dell'Unione Europea.

La signora Truss non e' per niente un'euroscettica e difatti e' convinta che far parte del mercato unico sia una cosa positiva, ma nonostante questo ritiene che molte direttive emanate dall'Unione Europea abbiano pesantemente danneggiato l'agricoltura britannica e imposto costi eccessivi a tutte le aziende agricole. Cose che sono accadute e accadono anche ai danni dell'agricoltura italiana, con la differenza che il ministro Martina del governo Renzi se ne guarda bene dal protestare, prono com'è ai diktat di Bruxelles.

Comunque, a far infuriare la signora Truss e' la direttiva che obbiga i contadini con un terreno agricolo superiore ai 30 acri (15 ettari) a piantare tre tipi diversi di prodotti agricoli al fine di garantire la fertilita' del suolo nel lungo termine e minimizzare l'impatto ambientale dell'agricoltura. Una cretinata solenne.

Tale regolamento e' stato pesantemente criticato dagli agricoltori britannici, perche' li obbliga a coltivare prodotti agricoli per cui non c'e' mercato, oppure che rendono pochissimo ecomicamente senza che ci siano, a loro dire, prove inconfutabili che tale sistema di coltivazione serva davvero a salvaguardare l'ecosistema e a proteggere il suolo, come provato dalle monocolture che ovunque nel mondo vengono praticate, Italia inclusa con il mais e il granoturco, per non dire delle risaie centenarie del pavese e del vercellese, i limoneti e aranceti del sud Italia, attivi dal Seicento.

E fermiamoci all'Italia, perchè se solo si osservasse cosa accade in Cina e in India, allora bisognerebbe affermare che milioni di ettari di entrambe queste grandi nazioni dovrebbero essere ormai terra sterile - secondo quanto sostengono gli euroburocrati incompetenti di Bruxelles - visto che sono coltivati a riso da millenni e ovviamente non mostrano alcun segno di quanto paventato dalla Ue per le coltivazioni intensive.

Altrettanto ovviamente, nessuno contesta la necessita' di introdurre regole per proteggere l'ambiente ma queste dovrebbero essere emanate dai singoli governi e non da anonimi burocrati che agiscono nell'ombra per conto di potenti lobby e per tale motivo la presa di posizione di Liz Truss e' stata accolta positivamente dalle associazioni agricole britanniche.

Se questo portera' a dei cambiamenti e' difficile dirlo anche perche' la revisione della politica agricola comunitaria non e' prevista prima del 2016 ma di certo questa critica riflette il crescente euroscetticismo dell'opinione pubblica del Regno Unito, oramai e' diventato impossibile da ignorare.

Sarebbe opportuno che anche in Italia quel ministro citato poco fa prendesse esempio da Liz Truss e protestasse contro i regolamenti dell'Unione Europea, ma per nostra sfortuna questo rimarra' solo un bel sogno. Anzi, un incubo per gli agricoltori italiani.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra.


I BUROCRATI DI BRUXELLES VOGLIONO IMPORRE AGLI AGRICOLTORI INGLESI COSA COLTIVARE NEI CAMPI (UE E' IN PREDA ALLA FOLLIA)




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua
 
IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META' FUORI'' (THERESA MAY)

IL GOVERNO BRITANNICO HA DECISO: BREXIT DURA SENZA COMPROMESSI: ''NON STAREMO META' DENTRO E META'

martedì 17 gennaio 2017
LONDRA - La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il Financial Times  questa mattina, mettera' alla prova i mercati valutari oggi, quando annuncera' un taglio netto con l'Unione
Continua
IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA DETTO ''SOVRANISTA'')

IL 28 GENNAIO A ROMA MANIFESTAZIONE NAZIONALISTA DI FDI E LEGA (MA GUAI AD USARE QUESTA PAROLA: VA

martedì 17 gennaio 2017
ROMA - "I sovranisti sono tutti quelli che vogliono mettere al centro della propria proposta gli interessi nazionali, la tutela delle nostre imprese, del made in Italy, la difesa dei confini, la
Continua
 
SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA RISPARMIATO 240 MILIARDI!

SORPRESA: E' LA GERMANIA CHE HA I MAGGIORI BENEFICI DAI TASSI A ZERO DELLA BCE. LA MERKEL HA

lunedì 16 gennaio 2017
BERLINO - Volendo usare una pittoresca espressione napoletana, si potrebbe dire che la Germania che continua a lamentarsi dei tassi di interesse portati a zero dalla Bce perchè questo
Continua
L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI DELLA COSTITUZIONE

L'FMI TAGLIA LE STIME DELL'ITALIA, COLPEVOLE DI NON AVERE VOTATO SI' AI DELIRANTI MANEGGIAMENTI

lunedì 16 gennaio 2017
Il Fondo Monetario Internazionale taglia di nuovo le stime di crescita del Pil italiano e prevede che quest'anno verra' registrata una crescita dello 0,7% anziche' dello 0,9%, che era la proiezione
Continua
 
RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN SALUTE (LEGGERE)

RADIOGRAFIA DELLE BANCHE ITALIANE: ALCUNE MALATE TERMINALI, ALTRE IN CONDIZIONI GRAVI, NESSUNA IN

lunedì 16 gennaio 2017
L'epicentro della catastrofe delle banche italiane resta sempre Siena, dove l'intervento dello Stato, seppure ha arrestato lo spettro del bail, in e' peraltro ancora da svolgersi, ma le situazioni
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
NEL FEUDO ELETTORALE DEL PARTITO SOCIALISTA FRANCESE, VINCE AL PRIMO TURNO LA CANDIDATA DEL FRONT NATIONAL

NEL FEUDO ELETTORALE DEL PARTITO SOCIALISTA FRANCESE, VINCE AL PRIMO TURNO LA CANDIDATA DEL FRONT
Continua

 
TUTTO IL MONDO E' PAESE / LE 25 INCREDIBILI SCUSE DEGLI INGLESI PER GIUSTIFICARE L'ASSENZA DI UN GIORNO DAL LAVORO

TUTTO IL MONDO E' PAESE / LE 25 INCREDIBILI SCUSE DEGLI INGLESI PER GIUSTIFICARE L'ASSENZA DI UN
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua

THERESA MAY: ''MEGLIO NESSUN ACCORDO CON LA UE CHE UN CATTIVO

17 gennaio - LONDRA - La Gran Bretagna lascerebbe l'Ue senza un accordo commerciale
Continua

PRIMO MINISTRO BRITANNICO: ''MODELLO UE INCOMPATIBILE CON LA NOSTRA

17 gennaio - LONDRA - Il modello dell'Ue e delle istituzioni sovranazionali ''non era
Continua

THERESA MAY: ''VIA DAL MERCATO UNICO E DA CORTE DI GIUSTIZIA E

17 gennaio - LONDRA - L'atteso di scorso di Theresa May sulla Brexit è arrivato ed
Continua

TAJANI PUO' FARCELA, DOPO LA CAPRIOLA DEI LIBERALI CHE HANNO

17 gennaio - BRUXELLES - ''Da Grillo a Berlusconi in meno di una settimana'': i
Continua

RUSSIA PRONTA A COOPERARE CON USA, UE E NATO CON RISPETTO RECIPROCO

17 gennaio - MOSCA - La Russia e' pronta a cooperazione con gli Stati Uniti, l'Unione
Continua

SCANDALO MOTORI DIESEL SI ALLARGA ANCHE ALLA RENAULT

16 gennaio - PARIGI - Lo scandalo dei motori diesel ''truccati'' si allarga. Oltre a,
Continua

ISTAT: E' UFFICIALE, 2016 L'ANNO DELLA DEFLAZIONE IN ITALIA (DAL

16 gennaio - Italia in deflazione nel 2016. In media d'anno, i prezzi al consumo
Continua

BORIS JOHNSON: ''BREXIT, TRUMP PER UN ACCORDO RAPIDO CON IL REGNO

16 gennaio - BRUXELLES - ''Una gran bella notizia'': così il ministro degli Esteri
Continua

SETTE CLANDESTINI INDIVIDUATI AD ASTI SU UN TRENO PROVENIENTE DALLA

16 gennaio - ASTI - Sette uomini, cinque algerini e due marocchini, sono stati
Continua
Precedenti »