56.245.823
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

NELL'EST UCRAINA E' GUERRA: RIBELLI ACCERCHIANO 10.000 SOLDATI DI KIEV, BOMBARDAMENTI SULLE CITTA', DECINE DI MORTI.

venerdì 30 gennaio 2015

All'indomani della decisione dei ministri degli esteri Ue di prorogare le sanzioni alla Russia sino a settembre, i previsti colloqui di Minsk saltano prima ancora di cominciare, mentre nell'est dell'Ucraina il conflitto causa un altro pesante bilancio di vittime civili da ambo le parti: almeno 12 a Donetsk, roccaforte dei ribelli filorussi, e sette a Debaltseve, strategico nodo stradale e ferroviario tra Donetsk e Lugansk controllato da Kiev e diventato il nuovo fronte caldo dei combattimenti, con 8000-10000 soldati ucraini accerchiati.

Mosca intanto continua a mostrare i muscoli, mentre Putin convoca l'ennesimo consiglio per la sicurezza per l' "all' aggravarsi del conflitto a est". Dopo il provocatorio avvicinamento di bombardieri alle coste inglesi, oggi il ministro della difesa Serghiei Shoigu ha annunciato ''il potenziamento delle forze russe nelle aree strategiche'' in risposta all'attuale situazione politica e militare intorno alla Russia, diventata tesa per la crisi ucraina: da un lato le sanzioni, dall'altro il rafforzamento della Nato ad est. Shoigu ha assicurato che la Russia proseguira' l'ammodernamento delle forze armate entro il 2020 per non farsi superare militarmente da nessuno.

I colloqui di pace a Minsk sono sfumati prima ancora di iniziare: i leader dei ribelli se ne sono andati dalla capitale bielorussa accusando i rappresentanti dell'Ucraina di non voler partecipare, ma si sono detti disponibili a proseguire i negoziati per il cessate il fuoco sulla linea di contatto.

Nello stesso tempo hanno minacciato di rilanciare la loro offensiva sino ai confini delle due regioni separatiste se l'esercito di Kiev non cessera' di bombardare le loro postazioni e le zone popolate, come capitato anche oggi a Donetsk: da cinque a sette persone - a seconda delle fonti - sono state uccise dai proiettili di artiglieria che hanno colpito la 'Casa della cultura' mentre venivano distribuiti degli aiuti umanitari, da due a cinque civili sono morti quando una granata ha centrato un filobus e altri cinque infine hanno perso la vita in un bombardamento nella periferia ovest della citta'.

Ma almeno sette civili - secondo Kiev - sono morti anche a Debaltseve, cittadina di 45 mila abitanti a 50 km a nord est di Donetsk e controllata dalle truppe governative. Dopo la conquista della vicina Uglegorsk (che secondo Kiev non sarebbe pero' capitolata completamente), i ribelli filorussi hanno annunciato di aver accerchiato a Debaltsevo sino a 10 mila soldati ucraini, promettendo loro la liberta' in cambio della deposizione delle armi. E' la stessa promessa fatta lo scorso agosto ai governativi accerchiati a Ilovaisk, ma in quella occasione l'esercito preferi' tentare la fuga sotto l'artiglieria. Fu una carneficina: 241 vittime.

Redazione Milano


NELL'EST UCRAINA E' GUERRA: RIBELLI ACCERCHIANO 10.000 SOLDATI DI KIEV, BOMBARDAMENTI SULLE CITTA', DECINE DI MORTI.


Cerca tra gli articoli che parlano di:

EST   UCRAINA   RIBELLI   KIEV   GUERRA   RUSSIA   NATO   UE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD ALL'SPD, TUTTA UNA RAPINA

LE SINISTRE ''EUROPEE'' SONO I PARTITI DI TASSE & BANCHIERI PER SPOLIARE IL CETO MEDIO: DAL PD

giovedì 11 gennaio 2018
BERLINO - Il possibile aumento dell'aliquota fiscale massima da parte di una nuova grande coalizione - preteso dal socialdemocratico SPD  per formare il nuovo governo - preoccupa molto i
Continua
 
CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA EUROPA CRESCONO (+2,4%)

CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE IN ITALIA CONTINUA INESORABILE ANCHE NEL 2017 (-1%) MENTRE IN TUTTA

mercoledì 10 gennaio 2018
La ripresa in Italia non c'è, anzi il Paese continua la discesa verso la povertà di massa. La prova sta nel continuo e inarrestabile calo del valore degi immobili, in assoluta contro
Continua
CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR. L'ALZHEIMER NON E' IMBATTIBILE

CONTRASTARE E RALLENTARE L'ALZHEIMER SI PUO' CON ''TRAIN THE BRAIN'' SVILUPPATO DAL CNR.

martedì 9 gennaio 2018
Le patologie neurodegenerative riguardano in Italia 1 milione 200 mila persone, di cui circa 800 mila hanno l'Alzheimer. "L'opinione diffusa che non ci siano speranze se ci si ammala e' vera, ma solo
Continua
 
CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA (O SALTANO UE E EURO)

CENTRODESTRA VINCERA' E DOPO LE ELEZIONI I VERTICI DELLA UE DOVRANNO SCENDERE A PATTI CON L'ITALIA

lunedì 8 gennaio 2018
"Il centrodestra vincerà le elezioni. Lo dicono tutti i sondaggi: uniti siamo tra il 37 e il 40%; il Movimento 5 stelle è staccato al 26-28%; quel che resta del Pd di Renzi sprofonda al
Continua
IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN DURO DEL FPOE!

IN AUSTRIA LA DESTRA NAZIONALISTA VA AL GOVERNO! KURZ CANCELLIERE, STRACHE SUO VICE, ALL'INTERNO UN

sabato 16 dicembre 2017
VIENNA - I nazionalisti vanno al governo in Austria, finalmente. E non solo, Vienna batte Berlino sul tempo, dato che in Germania un qualsiasi nuovo governo è ancora ben al di là
Continua
 
POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE IMPORCI. PUNTO E BASTA

POLONIA SLOVACCHIA UNGHERIA E REPUBBLICA CECA: NON ACCOGLIEREMO MAI MIGRANTI CHE LA UE VORREBBE

giovedì 14 dicembre 2017
BRUXELLES - Slovacchia, Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria (noti anche come "Paesi Vysegrad") sono pronti a dare tutto il contributo economico possibile all'Italia, ma non accetteranno mai
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
LA GRECIA ROVESCIA  IL TAVOLO IN FACCIA AL PRESIDENTE DELL'EUROGRUPPO: LA TROIKA NON DEVE METTERE PIU' PIEDE AD ATENE!

LA GRECIA ROVESCIA IL TAVOLO IN FACCIA AL PRESIDENTE DELL'EUROGRUPPO: LA TROIKA NON DEVE METTERE
Continua

 
NEL FEUDO ELETTORALE DEL PARTITO SOCIALISTA FRANCESE, VINCE AL PRIMO TURNO LA CANDIDATA DEL FRONT NATIONAL

NEL FEUDO ELETTORALE DEL PARTITO SOCIALISTA FRANCESE, VINCE AL PRIMO TURNO LA CANDIDATA DEL FRONT
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

CALDEROLI: QUANDO SAREMO AL GOVERNO ESPELLEREMO TUTTI I CLANDESTINI

12 gennaio - ''Due immigrati clandestini, un nigeriano e un marocchino, martedi'
Continua

FACEBOOK CENSURA LE NOTIZIE, LE SINISTRE GLOBALI NON RIESCONO A

12 gennaio - Facebook ha introdotto cambiamenti radicali all'algoritmo che ci fa
Continua

TUTTO IL CENTRODESTRA SOSTIENE ATTILIO FONTANA: CONFERENZA STAMPA A

11 gennaio - MILANO - 'Al lavoro!Piu' Lombardia. Fontana presidente' e' la scritta in
Continua

BRUNETTA: ''PRONTO IL PROGRAMMA DEL CENTRODESTRA. LO PRESENTEREMO

11 gennaio - ''Nella giornata di oggi chiuderemo il lavoro, positivo e proficuo, del
Continua

MACRON STA PER PRESENTARE LEGGE SULL'IMMIGRAZIONE DI STAMPO

11 gennaio - PARIGI - Il presidente francese Emmanuel Macron si prepara alla prova
Continua

MATTEO SALVINI: ''AVREI PREFERITO CHE MARONI SI RICANDIDASSE, MA HA

11 gennaio - MILANO - ''MARONI mi ha detto di avere fatto in Lombardia tutto quello
Continua

BERLUSCONI: ATTILIO FONTANA CANDIDATO PRESIDENTE IN LOMBARDIA VA

10 gennaio - MILANO - ''Non c'è nulla che ci allontana da Salvini che ha indicato un
Continua

LE SOFFERENZE DEL SISTEMA BANCARIO ITALIANO CONTINUANO INESORABILI

10 gennaio - A novembre 2017 - ultimo dato disponibile - le sofferenze nette sui
Continua

BERLUSCONI: ''MAI UN GOVERNO DI LARGHE INTESE COL PD. MAI''

9 gennaio - ''Non c'e' mai stata e non ci sara' neanche in futuro'' la possibilita'
Continua

CLAUDIO BORGHI: ''APPENA LA LEGA AL GOVERNO, PREPARERA' LA

9 gennaio - ''Un secondo dopo che la Lega siederà al Governo, metterà in atto
Continua
Precedenti »