51.966.360
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE CENSURE BRUTALI AL WEB

martedì 27 gennaio 2015

Non e' un mistero che i parassiti dell'Unione Europea e i membri del governo Renzi vogliano a tutti i costi che la Turchia entri nell'Unione Europea e i giornali di regime non fanno che dire che questo paese e' un esempio positivo di compatibilita' tra islam e democrazia.

Purtroppo la storia insegna che nessun paese musulmano e' mai stato democratico e gli eventi degli ultimi giorni dimostrano che questo vale anche per la Turchia.

E difatti pochi giorni fa un tribunale turco ha emesso una sentenza che impone le autorita' competenti di bloccare tutte le pagine di facebook che offendono l'islam e il profeta Maometto e i giudici hanno aggiunto che sono pronti a bloccare facebook se si rifiuta di adempiere a questa sentenza.

Tale decisione segue un'altra sentenza emessa pochi giorni prima che vieta l'accesso in Turchia a tutte le pagine che parlano della foto pubblicata da Charlie Hebdo che ha scatenato l'attentato terroristico a Parigi.

Tali decisioni riflettono la politica filoislamica perseguita dal presidente Tayyip Erdogan il quale sta facendo pressioni al parlamento per far passare una legge che permette ai ministri di vietare siti che contengono materiale che rappresenta una minaccia per l'ordine pubblico, la liberta' e i diritti civili.

Ovviamente non esiste un criterio per stabilire in maniera oggettiva cosa possa costituire una minaccia e quindi non sono pochi coloro che credono che il vero obiettivo di questa legge e' quello di censurare storie che rivelano casi di corruzione o materiale considerato antiislamico.

Al momento il fondatore di facebook Mark Zuckerberg ha detto che non ha la minima intenzione di cedere ai ricatti del governo turco ma alcune pagine incriminate sono state rimosse e c'e' chi teme che altre verranno rimosse in futuro per evitare che il social network possa venire bloccato nello stesso modo in cui e' stato bloccato in Pakistan.

Fino ad ora non e' chiaro come andra' a finire questa vicenda ma quel che e' certo e' che la Turchia sta diventanto una dittatura filoislamica dove ogni critica viene repressa in maniera feroce come in altri stati fondamentalisti e per tale motivo questo paese deve rimanere fuori dall'Unione Europea perche' con l'Europa non ha niente in comune e con tutti i problemi che abbiamo l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno e' essere invasi da decine di milioni di musulmani turchi.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE CENSURE BRUTALI AL WEB


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TURCHIA   ERDOGAN   FACEBOOK   MAOMETTO   iSLAM   FILOISLAMICO   CORRUZIONE   INGRESSO   EUROPA   TRIBUNALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA CONDIZIONE UMANA''

IL PRESIDENTE TRUMP ALL'ONU: ''GLI STATI-NAZIONE RESTANO IL VEICOLO MIGLIORE PER L'ELEVAZIONE DELLA

mercoledì 20 settembre 2017
NEW YORK - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha minacciato di radere al suolo la Corea del Nord, se quest'ultima dovesse intraprendere azioni offensive contro gli Usa o i loro alleati
Continua
 
E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO, PIAZZE IN RIVOLTA

E' IN CORSO IL GOLPE SPAGNOLO IN CATALOGNA: GUARDIA CIVIL ARRESTA 12 MEMBRI DEL GOVERNO CATALANO,

mercoledì 20 settembre 2017
BARCELLONA - Il braccio di ferro tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo di Mariano Rajoy, pupillo della Ue e fedele servitore della Commissione europea.  e' entrato nella sua fase piu'
Continua
SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA' BATTUTO L'URSS, ATTENTI!

SOLIDARNOSC SCENDE IN PIAZZA A VARSAVIA CONTRO LA UE: GIU' LE MANI DALLA POLONIA! ABBIAMO GIA'

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Probabilmente nessuno e' a conoscenza del fatto che sabato scorso migliaia di polacchi hanno protestato davanti l'ufficio di rappresentanza della Commissione europea a Varsavia e la cosa non
Continua
 
UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A LONDRA NELLA TUBE

UN SIRIANO (ARRIVATO DALL'ITALIA) E UN IRAKENO, I TERRORISTI ISLAMICI CHE HANNO TENTATO LA STRAGE A

lunedì 18 settembre 2017
LONDRA - Ha un nome e un volto, almeno sulla stampa britannica, un dei due arrestati per la bomba sulla metropolitana di Londra di venerdì: si tratta di Yahya Faroukh, 21 anni, rifugiato
Continua
LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A 10.500 EURO-ANNO

LA FRANCIA DICHIARA GUERRA AI MOTORI DIESEL DI AUTO E CAMION, SUPER INQUINANTI: NUOVA TASSA FINO A

lunedì 18 settembre 2017
PARIGI - La Francia dichiara guerra ai motori diesel. Il governo francese prevede un inasprimento della tassa "bonus-malus" sulle emissioni inquinanti degli scarichi delle automobili, soprattutto di
Continua
 
DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL'' DELLA NUOVA LEGA

DAL PALCO - PER LA PRIMA VOLTA BLU, COLORE DEL NAZIONALISMO - MATTEO SALVINI LANCIA IL ''NEW DEAL''

domenica 17 settembre 2017
PONTIDA - Da Pontida, Matteo Salvini ha lanciato messaggi chiari: law and order per il Paese, e un new deal - un nuovo corso - per giustizia, economia, sociale, Europa. "Mano libera alla Polizia", ha
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA POLITICA ECONOMICA EUROPEA''

GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA
Continua

 
NUOVE SANZIONI ALLA RUSSIA? GOVERNO TSIPRAS LE RESPINGE E SI SGANCIA DALLA ''POLITICA ESTERA UE''. LETTERA ALLA MOGHERIN

NUOVE SANZIONI ALLA RUSSIA? GOVERNO TSIPRAS LE RESPINGE E SI SGANCIA DALLA ''POLITICA ESTERA UE''.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!