61.518.360
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE CENSURE BRUTALI AL WEB

martedì 27 gennaio 2015

Non e' un mistero che i parassiti dell'Unione Europea e i membri del governo Renzi vogliano a tutti i costi che la Turchia entri nell'Unione Europea e i giornali di regime non fanno che dire che questo paese e' un esempio positivo di compatibilita' tra islam e democrazia.

Purtroppo la storia insegna che nessun paese musulmano e' mai stato democratico e gli eventi degli ultimi giorni dimostrano che questo vale anche per la Turchia.

E difatti pochi giorni fa un tribunale turco ha emesso una sentenza che impone le autorita' competenti di bloccare tutte le pagine di facebook che offendono l'islam e il profeta Maometto e i giudici hanno aggiunto che sono pronti a bloccare facebook se si rifiuta di adempiere a questa sentenza.

Tale decisione segue un'altra sentenza emessa pochi giorni prima che vieta l'accesso in Turchia a tutte le pagine che parlano della foto pubblicata da Charlie Hebdo che ha scatenato l'attentato terroristico a Parigi.

Tali decisioni riflettono la politica filoislamica perseguita dal presidente Tayyip Erdogan il quale sta facendo pressioni al parlamento per far passare una legge che permette ai ministri di vietare siti che contengono materiale che rappresenta una minaccia per l'ordine pubblico, la liberta' e i diritti civili.

Ovviamente non esiste un criterio per stabilire in maniera oggettiva cosa possa costituire una minaccia e quindi non sono pochi coloro che credono che il vero obiettivo di questa legge e' quello di censurare storie che rivelano casi di corruzione o materiale considerato antiislamico.

Al momento il fondatore di facebook Mark Zuckerberg ha detto che non ha la minima intenzione di cedere ai ricatti del governo turco ma alcune pagine incriminate sono state rimosse e c'e' chi teme che altre verranno rimosse in futuro per evitare che il social network possa venire bloccato nello stesso modo in cui e' stato bloccato in Pakistan.

Fino ad ora non e' chiaro come andra' a finire questa vicenda ma quel che e' certo e' che la Turchia sta diventanto una dittatura filoislamica dove ogni critica viene repressa in maniera feroce come in altri stati fondamentalisti e per tale motivo questo paese deve rimanere fuori dall'Unione Europea perche' con l'Europa non ha niente in comune e con tutti i problemi che abbiamo l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno e' essere invasi da decine di milioni di musulmani turchi.

GIUSEPPE DE SANTIS - Londra


LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE CENSURE BRUTALI AL WEB


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TURCHIA   ERDOGAN   FACEBOOK   MAOMETTO   iSLAM   FILOISLAMICO   CORRUZIONE   INGRESSO   EUROPA   TRIBUNALE    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI COLOSSI TEDESCHI E UE

ECONOMIA TEDESCA AD ALTO RISCHIO: BRIDGEWATER PUNTA 22 MILIARDI DI DOLLARI CONTRO SIEMENS E ALTRI

mercoledì 28 marzo 2018
Il Financial Times non fa sconti alla Germania e con un articolo che suona come un rumorosissimo campanello d'allarme svela dati e percentuali sull'economia e la finanza tedesca da spavento. "Chi
Continua
 
LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO (DAVVERO DA LEGGERE)

LE GRAN BUFALE SUI CIBI: SPINACI, HANANAS, PASTA, LATTE, GLUTINE, ZUCCHERO DI CANNA E TANTO ALTRO

martedì 27 marzo 2018
Le gran bufale sull'alimentazione e sui cibi che inondano il web e che vengono spacciate per verità scientifiche smascherate una volta per tutte. Ecco alcuni esempi:"I cibi senza glutine sono
Continua
TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO' NASCERE E SI TORNA AL VOTO

TUTTE LE IPOTESI DI GOVERNO RUOTANO SULL'ASSE LEGA-M5S. SENZA DI LORO, NESSUN ESECUTIVO PUO'

martedì 27 marzo 2018
Il ruolo di Forza Italia, ammesso e non concesso ne avrà mai uno, le divergenze sul programma, l'incognita delle ripercussioni sull'elettorato: i nodi che si stagliano sul binario
Continua
 
IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO ''MIGRANTI'' DI 1 MLD)

IL NUOVO GOVERNO AUSTRIACO TAGLIA LE TASSE E RIDUCE IL DEFICIT DELLO STATO A ZERO! (TAGLIO COSTO

lunedì 26 marzo 2018
LONDRA - Come tutti i paesi anche l'Austria deve varare la sua legge finanziaria ma il piano annunciato lo scorso mercoledì, e passato sotto silenzio per ciòc he riguarda
Continua
MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA ITALIA TERREMOTATA

MATTEO SALVINI VUOLE FAR NASCERE UN GOVERNO ''SUL PROGRAMMA'' DA FDI TIMIDA APERTURA ALL'M5S, FORZA

lunedì 26 marzo 2018
"Nel rispetto di tutto e tutti il prossimo premier non potra' che essere indicato dal centrodestra". Archiviata l'intesa con i Cinque Stelle sulle presidenze delle due Camere, Matteo Salvini
Continua
 
CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE PIU' STRIMINZITO

CGIA DI MESTRE: L'ITALIA PER COLPA DELLA UE E' IL PAESE PIU' TARTASSATO D'EUROPA E CON IL WELFARE

sabato 24 marzo 2018
Con tasse record in Ue e con una spesa sociale tra le più basse d'Europa, in Italia il rischio povertà o di esclusione sociale ha raggiunto livelli di guardia molto preoccupanti.
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA POLITICA ECONOMICA EUROPEA''

GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA
Continua

 
NUOVE SANZIONI ALLA RUSSIA? GOVERNO TSIPRAS LE RESPINGE E SI SGANCIA DALLA ''POLITICA ESTERA UE''. LETTERA ALLA MOGHERIN

NUOVE SANZIONI ALLA RUSSIA? GOVERNO TSIPRAS LE RESPINGE E SI SGANCIA DALLA ''POLITICA ESTERA UE''.
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!