45.148.356
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA POLITICA ECONOMICA EUROPEA''

martedì 27 gennaio 2015

FRANCOFORTE - Con le parole "la Troika e' finita", il populista greco Alexis Tsipras ha descritto la sua vittoria elettorale di fronte a migliaia di ateniesi in festa. In realta' - scrive il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung - la vittoria del movimento di sinistra di Tsipras "Syriza" rappresenta soprattutto una dura sconfitta per la comunicazione del governo tedesco e per i principi della politica economica europea rappresentati da Berlino e da altri paesi del Nord Europa.

Dalla prospettiva del Nord, la crisi della Grecia e' stata un simbolo del fallimento delle vecchie ricette: spesa pubblica finanziata con ricorso al credito, svalutazione della moneta e stampa di denaro da parte della banca centrale.

Secondo l'opinionista della Faz Tobias Piller, il lavoro della "Troika" formata da Commissione europea, Bce e Fmi si e' basato invece su una visione politica opposta, basata sul virtuosismo dei conti e sulla compressione della spesa pubblica improduttiva: l'idea di fondo e' che solo le aziende private e i soggetti davvero produttori di ricchezza, inseriti in un ambiente competitivo sul fronte normativo, burocratico e del lavoro, possano garantire un benessere economico sostenibile.

Affinche' fiorisca l'attivita' imprenditoriale, pero', c'e' bisogno di un clima positivo per gli investimenti, di mercati aperti, di imposte sostenibili e di uno stato snello ma funzionante: tutti elementi che l'economia Greca, pur soffocata dall'austerita', non e' stata in grado di conseguire.

Invece, secondo il quotidiano tedesco "Sueddeutsche Zeitung", cio' dipende anche dal fatto che i politici ellenici, incluso l'ex premier Antonis Samaras, hanno applicato tagli drastici allo Stato sociale senza incidere pero' sul vecchio sistema clientelare e sulle vecchie strutture di potere consolidate.L'esito delle elezioni politiche in Grecia rappresenta insomma un doppio scacco: Berlino e Bruxelles sono preoccupate perche' i greci - ora che germoglia il germe della ripresa economica - non hanno rieletto il governo formato dai conservatori e dai socialisti, dando invece fiducia a una sinistra radicale che fa promesse irrealizzabili e che si coalizza con la destra populista.

La Grecia, del resto, e' allo stremo. Berlino e Bruxelles, secondo il quotidiano tedesco, devono insistere sul rispetto degli accordi e sul mantenimento delle condizioni vincolate all'emissione di credito, perche' "se i greci avranno il permesso di cambiare le regole, poi anche italiani e spagnoli chiederanno lo stesso trattamento". D'altra parte, ammette il quotidiano, non si puo' chiedere a nessuno di fare l'impossibile: la vita di milioni di persone nei Paesi piu' in crisi del Mediterraneo e' diventata quasi insostenibile, situazione che dalla prospettiva tedesca passa troppo spesso del tutto inosservata.

Redazione Milano.


GRANDE STAMPA TEDESCA: ''VITTORIA DI SYRIZA E' LA DURA SCONFITTA DEL GOVERNO TEDESCO E DELLA POLITICA ECONOMICA EUROPEA''




 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA' L'ACQUISTO DI BTP E BOT''

L'ECONOMIST: ''L'ITALIA E' IL PAESE CHE POTREBBE ABBATTERE LA UE NEL 2018, QUANDO LA BCE FINIRA'

venerdì 24 marzo 2017
LONDRA - "L'Unione Europea - osserva il settimanale britannico "The Economist" nella rubrica Charlemagne, dedicata agli affari europei - puo' anche essere una costruzione franco-tedesca, ma quando il
Continua
 
CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA ELETTORALE

CLAMOROSO / EMERGONO LE PROVE: OBAMA HA DAVVERO DATO ORDINE DI SPIARE LO STAFF DI TRUMP IN CAMPAGNA

giovedì 23 marzo 2017
WASHINGTON - Le agenzie di intelligence statunitensi hanno davvero intercettato figure della campagna elettorale di Donald Trump e del suo team di transizione presidenziale. Lo ha dichiarato ieri,
Continua
SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10% INVESTIMENTI +16%

SPETTACOLARE BOOM ECONOMICO DELL'UNGHERIA DI ORBAN: PIL +4% DISOCCUPAZIONE AL 4,3%, STIPENDI +10%

giovedì 23 marzo 2017
BUDAPEST - L'economia ungherese e' destinata a crescere a un tasso superiore al 4 per cento nel 2017 grazie a una crescita degli investimenti e dei consumi superiore di molto alla media
Continua
 
L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN SEGRETO)

L'EUROPARLAMENTO DECIDE DI AUMENTARE A 1,9 MILIARDI LA SPESA DEL PROPRIO BILANCIO (E LO HA FATTO IN

mercoledì 22 marzo 2017
LONDRA - Il parlamento europeo da sempre e' sotto accusa per il fatto che spreca i soldi dei contribuenti dei Paesi che malauguratamente hanno aderito alla Ue, tuttavia se qualcuno pensa che adesso
Continua
ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO PROCESSO PER USURA!

ALESSANDRO PROFUMO (APPENA NOMINATO AL VERTICE DI FINMECCANICA DA GENTILONI-PADOAN) E' FINITO SOTTO

mercoledì 22 marzo 2017
Alessandro Profumo finisce sotto processo per usura bancaria, reato molto grave. Il gup del Tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, ha rinviato a giudizio l'ex presidente di Mps insieme a
Continua
 
ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO L'ITALIA. (LEGGERE)

ECCO VENTI OTTIME RAGIONI - PRESENTATE DAL POLO SOVRANISTA - PER LASCIARE LA UE CHE STA DEVASTANDO

lunedì 20 marzo 2017
ROMA - Dire NO alla Ue non basta, va spiegato chiaramente, perchè non è un "atto di fede politica", è la precisa constatazione che la Ue è una minaccia gravissima al
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
QUALCUNO SAPEVA IN ANTICIPO CHE IL GOVERNO AVREBBE VARATO UN PROVVEDIMENTO SULLE BANCHE POPOLARI, ENORMI SPECULAZIONI

QUALCUNO SAPEVA IN ANTICIPO CHE IL GOVERNO AVREBBE VARATO UN PROVVEDIMENTO SULLE BANCHE POPOLARI,
Continua

 
LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE CENSURE BRUTALI AL WEB

LA TURCHIA, CHE MEMBRI DEL GOVERNO RENZI VORREBBERO ENTRASSE NELLA UE, MINACCIA FACEBOOK E IMPONE
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!