48.373.760
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL CODACONS OTTIENE CHE LE SPESE ''ALBERGHIERE'' DELLA BOLDRINI SIANO RESE PUBBLICHE, SPECIE IN ALBERGHI A GROTTAMMARE...

venerdì 23 gennaio 2015

ROMA - "L'arroganza del potere e' stata sconfitta, e il Codacons ha vinto la sua battaglia per avere trasparenza sulle spese di chi rappresenta le nostre istituzioni". E' quanto si legge in una nota del Codacons. "Il Consiglio di Giurisdizione della Camera dei Deputati, infatti - si legge nella nota - accogliendo un ricorso promosso dall'associazione, ha ordinato il deposito di tutti i documenti relativi ad un soggiorno del Presidente della Camera presso una struttura alberghiera di Grottammare (AP). La vicenda - secondo il Codacons - riguarda il pernottamento a titolo privato di Laura Boldrini presso l'albergo "Casa Pazzi" di Grottammare (AP), avvenuto in data 7 dicembre 2013. In tale circostanza il costo del soggiorno sarebbe stato anticipato dalla Camera dei Deputati, pur trattandosi di un viaggio a titolo strettamente personale, e successivamente la relativa somma spesa interamente restituita dalla Boldrini.

Il Codacons aveva presentato una istanza alla Camera per ottenere informazioni sull'episodio, ma i legali del ramo del Parlamento si erano fermamente opposti a tale richiesta, sostenendo l'assenza di legittimazione da parte del Codacons e, quindi, la mancanza di interesse da parte dei cittadini a conoscere come vengono spesi i soldi pubblici.

Oggi il Consiglio di Giurisdizione della Camera ha dato pienamente ragione al Codacons, emettendo un'ordinanza a firma dell'On. Alberto Losacco in cui si legge: "considerata la necessita' di acquisire agli atti del giudizio la documentazione concernente le somme eventualmente corrisposte dall'Amministrazione della Camera, ritenuto altresi' utile, ai fini del decidere, l'acquisire informazioni dal Consigliere della Camera che, per ragione del suo incarico, puo' ritenersi informato dei fatti, dispone il deposito dei seguenti atti e documenti: Ogni documentazione relativa alle spese sostenute, o eventualmente anticipate, dalla Camera dei deputati in occasione delle attivita' istituzionali compiute dall'on. Laura Boldrini in data 17 dicembre 2013 fuori dalle sedi della Camera; in particolare, le note di rendiconto, con la documentazione allegata, delle eventuali missioni svolte da dipendenti della Camera in riferimento o in coincidenza con le predette attivita'".

"Ora dovranno essere depositati tutti i documenti relativi alle spese della Boldrini in occasione del suo pernottamento a Grottammare, e dovra' essere ascoltato il Capo dell'ufficio del Cerimoniale all'epoca dei fatti, Roberto Sorbello. L'udienza si terra' il prossimo 26 febbraio", conclude la nota. 

A questo, la signora Boldrini ha fatto rispondere dal suo portavoce così: "Il Consiglio di Giurisdizione della Camera ha gia' chiarito di non aver assunto alcuna decisione sul ricorso promosso dal Codacons, come invece l'associazione ha erroneamente comunicato. E' utile aggiungere che, per il pernottamento della Presidente Boldrini a Grottammare la sera del 7 dicembre 2013, non vi e' stato alcun utilizzo di soldi pubblici, neanche in forma di anticipo. Per completezza di informazione, la somma di cui si parla ammonta a 150 euro. Chi vuole acquisire medaglie nella lotta "contro l'arroganza del potere" e "per la trasparenza" stavolta ha sbagliato indirizzo".

Ma il Codacons ha ribadito la correttezza di quanto comunicato.

Redazione Milano.


IL CODACONS OTTIENE CHE LE SPESE ''ALBERGHIERE'' DELLA BOLDRINI SIANO RESE PUBBLICHE, SPECIE IN ALBERGHI A GROTTAMMARE...


Cerca tra gli articoli che parlano di:

CODACONS   BOLDRINI   SPESE   RAPPRESENTANZA   ALBERGO   CASA PAZZI   GROTTAMMARE   CAMERA   DEI DEPUTATI    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI DANNI) A STATO E CLIENTI

SALVATAGGIO ALL'ITALIANA: LA ''POLPA'' DELLE BANCHE VENETE VENDUTA PER 1 EURO. L'OSSO (8 MLD DI

giovedì 22 giugno 2017
Tanto tuonò che… non piovve, o meglio, piovve sostanza organica sulla testa degli obbligazionisti ed azionisti di Popolare di Vicenza e Venetobanca. In un comunicato ufficiale, si
Continua
 
IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI, QUINDI NON FARA' NULLA)

IL PARLAMENTO APPROVA UNA COMMISSIONCINA D'INCHIESTA SULLE BANCHE (CHE SCADRA' CON LE ELEZIONI,

mercoledì 21 giugno 2017
ROMA - L'aula della Camera ha approvato in via definitiva, dopo il precedente sì del Senato, la proposta di legge per l'istituzione di una commissione parlamentare bicamerale d'inchiesta sul
Continua
INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI FUGGITI: FALLIMENTI A BREVE

INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER BANCHE VENETE, CARIGE, MPS: OBBLIGAZIONI CONGELATE FONDI

lunedì 19 giugno 2017
I tempi stringono attorno al futuro di Popolare Vicenza e Venetobanca, i due istituti di credito che necessitano di circa 1,2 miliardi di euro di risorse per evitare il bail in. Il ministro delle
Continua
 
SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE... (COSTO 480 MILIONI)

SPRECHI UE / PALAZZO DEL PARLAMENTO DI BRUXELLES ''VA DEMOLITO'' PER COTRUIRNE UNO PIU' GRANDE...

lunedì 19 giugno 2017
LONDRA - I parassiti di Bruxelles sono bravissimi a sprecare il denaro da loro estorto ai contribuenti Ue per progetti faraonici e quindi non deve sorprendere se adesso vogliono demolire il palazzo
Continua
MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E APPROPRIAZIONE INDEBITA

MACRON GIA' TRABALLA: 2 MINISTRI (GIUSTIZIA E AFFARI EUROPEI) FINIRANNO A PROCESSO PER TRUFFA E

giovedì 15 giugno 2017
PARIGI - Si fa difficile in Francia la posizione del ministro della Giustizia, il centrista Francois Bayrou: su questo sono ormai concordi tutti i principali giornali francesi, con i conservatore "Le
Continua
 
DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI, STATO DI INSOLVENZA

DISASTRO: ALITALIA HA FATTO RICORSO AL TRIBUNALE FALLIMENTARE DI NEW YORK. FORNITORI NON PAGATI,

martedì 13 giugno 2017
NEW YORK - Alitalia ha fatto ricorso presso il tribunale fallimentare di New York, in base alle procedure concorsuali internazionali Usa per il fallimento. Lo riporta il Wall Street Journal,
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
COLDIRETTI: MIGLIAIA DI AZIENDE AGRICOLE NON RIUSCIRANNO A PAGARE L'IMU, CHE SCADE LUNEDI' PROSSIMO (CURVA DI LAFFER)

COLDIRETTI: MIGLIAIA DI AZIENDE AGRICOLE NON RIUSCIRANNO A PAGARE L'IMU, CHE SCADE LUNEDI' PROSSIMO
Continua

 
LA UE CON I SUOI BUROCRATI SCOLLEGATI DALLA REALTA' VUOLE ANNIENTARE I PESCATORI ITALIANI E LA TURCHIA FA AFFARI D'ORO

LA UE CON I SUOI BUROCRATI SCOLLEGATI DALLA REALTA' VUOLE ANNIENTARE I PESCATORI ITALIANI E LA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!