43.339.875
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

SVOLTA CLAMOROSA / LA MERKEL PROPONE ALLA RUSSIA ''AREA DI LIBERO COMMERCIO'' TRA UE E UNIONE EUROASIATICA VARATA DA PUTIN

venerdì 23 gennaio 2015

BERLINO - Il presidente della commissione "Est" dell'economia tedesca, Eckhard Cordes, ha fatto sapere che nel 2014 le esportazioni tedesche in Russia sono crollate del 18 per cento: un calo dell'export da piu' di sei miliardi di euro, ha dichiarato Cordes.

"Il calo delle esportazioni e' accelerato sempre piu' mese per mese cosicche' per il 2015 dobbiamo temere uno sviluppo ancora piu' negativo, se non si dovesse trovare una soluzione politica della crisi in breve tempo", ha sottolineato Cordes, il quale lamenta il fatto che siano "soprattutto gli europei a pagare il prezzo economico di questa crisi politica" perche' l'interscambio commerciale della Russia sta crescendo con i partner asiatici e sudamericani.

E' forse alla luce di questo preoccupante bilancio che ieri il governo di Berlino ha proposto alla Russia l'avvio di una cooperazione economica che potrebbe sfociare in una zona di libero scambio comune.

Al forum economico di Davos, infatti, il cancelliere Angela Merkel (della Cdu) ha avanzato la proposta di una serie di trattative tra l'Unione Europea e l'Unione Eurasiatica istituita da Mosca per "parlare di una cooperazione e di uno spazio commerciale comune", a condizione pero' che si trovi una soluzione pacifica al conflitto nell'Est dell'Ucraina.

Il ministro dell'Economia Sigmar Gabriel (Spd) ha avviato un dibattito su cosa la Russia potra' offrire dopo la fine del conflitto in Ucraina: il prossimo passo potrebbe essere una discussione sulla zona di libero scambio: "Dobbiamo dare una via d'uscita alla Russia", ha dichiarato il vice-cancelliere.

Una proposta che arriva a poche ore dal termine dell'incontro tra i ministri degli Esteri di Germania, Russia, Francia e Ucraina e dalla decisione di creare nell'Est del paese in conflitto una zona cuscinetto larga 30 chilometri, dalla quale dovranno essere ritirate tutte le armi pesanti come i mortai e i pezzi d'artiglieria.

Dopo l'incontro, l'incaricato per la Russia del governo di Berlino, Gernot Erler, si e' detto cautamente ottimista: "In questo modo la Russia si rimette in gioco e torna al tavolo delle trattative", ha dichiarato l'esponente dell'Spd, secondo cui "per l'Unione Europea e' ed e' sempre stato chiaro che non ci puo' essere una soluzione militare per l'Est dell'Ucraina ma solo una politica". 

Ma la vera notizia è data da questa clamorosa svolta di Angela Merkel, che propone un rivoluzionario trattato di libero scambio - che è quindi alternativo all'americano TTIP, il Transatlantic Trade and Investment Partnership - tra l'Unione Europea e l'Unione Eurasiatica varata da Putin, che comprende la Russia e un blocco consistente di stati dell'ex Unione Sovietica e che potrebbe anche includere a breve la Cina.

Con questa mossa, la Germania si stacca in modo radicale dalle posizioni anti-russe imposte alla Ue dagli Stati Uniti e dalla Nato, della quale per altro la Germania fa parte. Purtroppo, davanti a questa svolta decisiva per far rinascere anche l'economia oltre stabilizzare le relazioni internaizonali e la pace in Europa, l'evanescente governo Renzi tace, come se nulla fosse accaduto e tacciono anche tutti i mezzi di informazione italiani. Incredibile, ma vero.

Max Parisi


SVOLTA CLAMOROSA / LA MERKEL PROPONE ALLA RUSSIA ''AREA DI LIBERO COMMERCIO'' TRA UE E UNIONE EUROASIATICA VARATA DA PUTIN


Cerca tra gli articoli che parlano di:

MERKEL   PUTIN   TRATTATO   LIBERO SCAMBIO   UE   EURO ASIATICA   MOSCA   RUSSIA   COMMERCIO   SCAMBI   LAVORO   CRESCITA   EUROPA    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO PRESIDENTE DEL PAESE''

DONALD TRUMP: ''IL 20 GENNAIO 2017 SARA' RICORDATO COME IL GIORNO IN CUI IL POPOLO DIVENNE DAVVERO

venerdì 20 gennaio 2017
WASHINGTON - "Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo divenne di nuovo davvero il presidente del Paese. Le persone dimenticate in questi anni non lo saranno
Continua
 
IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER LASCIARE LA UE''

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA PADOAN AMMETTE: ''CI POSSONO ESSERE NUOVI REFERENDUM IN EUROPA PER

venerdì 20 gennaio 2017
Il "rischio politico" rappresentato dall'ascesa dei movimenti populisti ed euroscettici nell'Unione Europea e' al centro delle interviste concesse al "Wall Street Journal" e a "Bloomberg" dal
Continua
GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI NEGOZIATI PER LA BREXIT''

GOVERNO MAY: ''ABBIAMO AFFRONTATO I NAZISTI NELLA GUERRA MONDIALE, NON SAREMO SCHIACCIATI DAI

giovedì 19 gennaio 2017
Brexit in evidenza sulla stampa britannica, ma stavolta per le reazioni europee al discorso della premier del Regno Unito, Theresa May, e agli interventi di alcuni dei suoi ministri delle ultime
Continua
 
L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

L'ANALISI DI LUCA CAMPOLONGO / ECCO COSA E' ACCADUTO (E ACCADRA') A MPS E BANCHE VENETE

mercoledì 18 gennaio 2017
Riguardo le vicende del salvataggio del Monte dei Paschi di Siena, la banca più antica al mondo devastata dalla gestione in salsa piddina dei suoi vertici, abbiamo notato esercizi di stile
Continua
SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI, 62%: ISLAM PERICOLO)

SONDAGGIO IN FRANCIA: OLTRE IL 60% PER UNA SVOLTA NAZIONALISTA, COME IN USA (64%: TROPPI IMMIGRATI,

mercoledì 18 gennaio 2017
PARIGI - I venti nazionalisti che hanno portato Donald Trump al potere negli Stati Uniti, nei prossimi mesi stanno soffiando forte anche in Francia? Se lo chiede oggi, mercoledi' 18 di un freddissimo
Continua
 
PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI POSTI DI LAVORO

PER LES ECHOS POTREBBE ARRIVARE PRESTO L'ITALEXIT MENTRE NEL REGNO UNITO COL BREXIT 387.000 NUOVI

martedì 17 gennaio 2017
Dopo la Brexit, potrebbe arrivare presto una Italexit, ovvero l'uscita dell'Italia dalla Ue, questioen che si riaffaccia regolarmente sulle prime pagine dei giornali europei: lo scrive il quotidiano
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
DEUTSCHE BANK: ''LA DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA PRESA OGGI AVRA' UN EFFETTO LIMITATO'' (PER NON DIRE BUFALA)

DEUTSCHE BANK: ''LA DECISIONE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA PRESA OGGI AVRA' UN EFFETTO LIMITATO''
Continua

 
TSIPRAS IN VANTAGGIO DI 10 PUNTI SU SAMARAS, SYRIZA PUO' FARCELA A GOVERNARE DA SOLO. SI AVVICINA L'ORA DELLA LIBERTA'

TSIPRAS IN VANTAGGIO DI 10 PUNTI SU SAMARAS, SYRIZA PUO' FARCELA A GOVERNARE DA SOLO. SI AVVICINA
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

E IL GOVERNO LA CHIAMA ''RIPRESA'': RALLENTERA' LA CRESCITA DEI

20 gennaio - Rallenta la crescita dei consumi delle famiglie, che si stabilizzerà
Continua

EUROPOL: ''34.000 POTENZIALI TERRORISTI ISLAMICI ARRIVATI COI

19 gennaio - ''Un esercito di 34 mila potenziali terroristi è sbarcato in Europa
Continua

AUMENTATI I LICENZIAMENTI NEL 2016 ALLA FACCIA DELLO STROMBAZZATO

19 gennaio - Nei primi undici mesi del 2016 i licenziamenti complessivi relativi a
Continua

CONTINUA LA CADUTA DEI PREZZI DELLE CASE CON PUNTE DEL -10% IN

19 gennaio - BRUXELLES - Prosegue l'aumento dei prezzi delle case nel terzo trimestre
Continua

DONALD TRUMP: ''NON USEREI TWITTER SE LA STAMPA FOSSE ONESTA, MA

18 gennaio - WASHINGTON - Nonostante ne faccia un uso quasi compulsivo, il futuro
Continua

L'M5S STA COL PD E VOTA CONTRO I CIE COME VUOLE LA SERRACCHIANI (5

18 gennaio - ''Al M5S non basta l'invasione incontrollata di clandestini che sta
Continua

PADOAN A DAVOS LASCIA INTENDERE CHE STA PREPARANDO UNA RAPINA AGLI

18 gennaio - DAVOS - SVIZZERA - Padoan ha fatto una dichiarazione sibillina poco fa
Continua

SALVINI: ''TAJANI E' SOLO L'ENNESIMO DOMESTICO AL SERVIZIO DELLA

18 gennaio - ''La Lega si è rifiutata di votare due servi dello stesso padrone
Continua

BORIS JOHNSON: ''CODA DI STATI PER SIGLARE ACCORDI COMMERCIALI CON

18 gennaio - LONDRA - Dopo il chiarificatore discorso di ieri del primo ministro
Continua

ORDA DI 2.397 AFRICANI ARRIVATA DAL 1° GENNAIO AD OGGI (CATASTROFE)

17 gennaio - Sono gia' 2.397 gli africani sbarcati sulle coste italiane in questo
Continua
Precedenti »