45.002.541
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: TUTTI I SALVI I LAVORATORI DEL SAN RAFFAELE! (E I LICENZIATI SONO RIASSUNTI!)

venerdì 10 maggio 2013

Milano, 10 mag. - L'accordo tra l'azienda e i rappresentanti dei lavoratori dell'ospedale San Raffaele e' stato trovato. Attorno alle 6.30 di questa mattina, dopo un vertice durato circa 16 ore, e' stato deciso di azzerare i licenziamenti. In pratica i lavoratori gia' licenziati saranno reintegrati e non ci saranno altri licenziamenti. 

 Il piano aziendale inizialmente prevedeva 244 licenziamenti e per 64 lavoratori erano gia' partite le lettere. In cambio dell'azzeramento dei licenziamenti, ottenuto al termine della trattativa nella sede dell'Agenzia regionale per l'istruzione, la formazione e il lavoro (Arifl), sono previsti dei tagli alle retribuzioni e un piano di smaltimento ferie. L'azienda, inoltre, si e' impegnata a non avviare nuove procedure di licenziamento collettivo fino al 31 dicembre 2014, poi nel luglio 2015 verra' rivalutata la situazione. Adesso l'accordo, nel caso venga approvato da un'assemblea dei lavoratori, sara' ratificato il 16 maggio.

L'accordo fra azienda e sindacati, dopo un'estenuante maratona iniziata ieri alle 14.30, e' stato firmato questa mattina all'alba, alle 6.40. E provede che i 64 lavoratori del comparto che hanno gia' ricevuto le lettere di licenziamento saranno reintegrati, mentre i restanti 180 licenziamenti non partiranno piu'. In cambio, sono stati concordati dei tagli delle retribuzioni.

La riduzione degli stipendi, spiegano fonti sindacali, averra' in parte attraverso gli accordi gia' disdetti e in parte da tagli sulle erogazioni non contrattualizzate. Nel luglio 2015 queste misure potranno essere ridiscusse, ed eventualmente riconsiderate. Inoltre, in base all'accordo l'azienda si impegna a non attuare alcuna procedura di licenziamento fino al 31 dicembre 2014. 

Redazione Milano. 


FINALMENTE UNA BUONA NOTIZIA: TUTTI I SALVI I LAVORATORI DEL SAN RAFFAELE! (E I LICENZIATI SONO RIASSUNTI!)




 
Articolo precedente  Articolo Successivo
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DEI FAST FOOD: TROVATA CARNE DI CANE NEGLI HAMBURGER. BUON APPETITO.

ULTIME NOTIZIE DAL MONDO DEI FAST FOOD: TROVATA CARNE DI CANE NEGLI HAMBURGER. BUON APPETITO.

 
LA CARLONA DI TOSI.

LA CARLONA DI TOSI.


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

+++ATTACCO TERRORISTICO IN CORSO A LONDRA DAVANTI AL PARLAMENTO+++

22 marzo - LONDRA - La polizia ha sparato ad ''un uomo che impugnava un coltello''
Continua

SCHAEUBLE ''APPREZZA IL LAVORO DI DAIJSSELBLOEM CHE DEVE CONTINUARE

22 marzo - BERLINO - Giusto per fugare ogni dubbio sulla compattezza dei giudizi
Continua

SALVINI:8 MILIARDI L'ANNO ALLA UE PER SENTIRCI DARE DEGLI UBRIACONI

22 marzo - ''Quelle parole sono la rappresentazione migliore di questa Europa di
Continua

GOVERNO VIETA ACCERTAMENTI SULLE ONG COLLUSE CON I TRAFFICANTI

22 marzo - ''Buone notizie per chi e' complice dei trafficanti di esseri umani e
Continua

ERDOGAN: NESSUN EUROPEO POTRA' CAMMINARE AL SICURO PER LE STRADE

22 marzo - ISTANBUL - ''Se l'Europa continua cosi', nessun europeo potra' camminare
Continua

LEGA PROTESTA DAVANTI A MONTECITORIO: UE? NON C'E' NULLA DA

22 marzo - ROMA - Sit in dei deputati della Lega Nord fuori Montecitorio mentre in
Continua

PADOAN SCARICA POP. VICENZA E VENETO BANCA: SARA' LA BCE A DECIDERE

21 marzo - Preparativi di un altro catastrofico bail in in Italia? Sembrerebbe di
Continua

LE FAMIGLIE DI 800 VITTIME DELL'11 SETTEMBRE FANNO CAUSA ALL'ARABIA

21 marzo - NEW YORK - Le famiglie di 800 vittime degli attacchi dell'11 settembre
Continua
6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA PRECEDENTI

6.000 AFRICANI ARRIVATI IN ITALIA IN TRE GIORNI, INVASIONE SENZA

21 marzo - Sono oltre 6.000 i migranti africani prelevati dai gommoni e dai barconi
Continua

LA PRIMA MINISTRO DELLA POLONIA, BEATA SZYDLO: ''POLONIA NELL'EURO?

21 marzo - VARSAVIA - Smentendo le solite fonti pro-euro che da tempo divulgano
Continua
Precedenti »