42.165.680
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

IL CAOS DEL GAS RUSSO / MOSCA AVVERTE KIEV, PAGATE O LO TAGLIAMO E ALLA UE: VENITE A PRENDERLO IN TURCHIA SE LO VOLETE!

martedì 20 gennaio 2015

La Russia muove ancora la leva del gas e lancia messaggi a Unione europea e Ucraina. Alla prima avverte che, se davvero vuole il gas russo, dovrà andarselo a prendere in Turchia, dove le forniture destinate all'Europa sudorientale saranno portate dopo lo stop al progetto di gasdotto South Stream. A Kiev invece intima di pagare il debito arretrato - 2,4 miliardi di dollari - e chiarisce che il regime di prezzo scontato previsto in base a un precedente accordo finirà il primo aprile. Dopo, dovrà pagare a prezzo pieno.

"Il South Stream era un buon progetto e noi ci abbiamo lavorato seriamente. La decisione che la Russia ha preso non è stata politica, non è stata solo emozionale, ma legale", ha detto, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Interfax, il primo minsitro Dmitri Medvedev. "Siamo stati costretti - ha aggiunto - a rinunciare al progetto". E a costringerli è stata, soprattutto la Commissione europea, che ha posto dei vincoli. "E' triste, ma la vita va avanti. C'è una serie di altre idee. Noi siamo pronti a fare affari, ma su termini che ci permettono un accordo".

South Stream era un progetto all'origine italo-russo per la costruzione di un gasdotto che, attraversando il mar Nero, avrebbe dovuto portare il gas russo in Europa senza passare per Paesi terzi, in primis l'Ucraina. Il progetto, mai apprezzato a Bruxelles, è stato messo in soffitta a inizio dicembre, quando Mosca ha annunciato che avrebbe trasportato il suo gas in Turchia, sempre via gasdotto, dove costruirà un hub per una capacità di 63 miliardi di metri cubi all'anno. 

Nonostante il deterioramento dei rapporti con l'Occidente abbia spinto la Russia a guardare con più attenzione all'Asia orientale, in particolare alla Cina, per l'Europa la Russia resta sempre un fornitore cruciale per la politica dei prodotti energetici indispensabili al Vecchio Continente che ne ha un bisogno vitale..

I Paesi Ue importano più di un terzo del loro fabbisogno di gas dalla Russia e alcuni dei Paesi Ue, soprattutto quelli dell'area ex comunista, ne sono completamente dipendenti. Il ministro dell'Energia russo Alexander Novak ha detto di aver comunicato al commissario Ue all'Energia Maros Sefcovic che i Paesi europei, se vogliono il gas russo, dovranno andarselo a prendere in Turchia. "Sefcovic è stato informato da me a dicembre, la Russia ha raggiunto la decisione di costruire un nuovo gasdotto nel territorio turco e di costruire un hub lungo il confine tra Turchia e Grecia per la fornitura di 63 miliardi di metri cubi di gas", ha detto Novak, secondo quanto riferisce Interfax. "E - ha aggiunto - una decisione che è stata già presa e Gazprom sta prendendo tutte le necessarie misure con i partner turchi per realizzare il progetto".

Quindi, la Commissione europea, con i Paesi consumatori nell'Europa sudorientale e centrale, devono prendere una decisione il prima possibile per sviluppare la loro infrastruttura per la consegna di questi volumi ai consumatori europei, ha detto ancora il ministro. 

All'Ucraina, con la quale i rapporti sono sempre estremamente tesi per via del conflitto nella parte orientale del Paese, il monopolista russo Gazprom ha comunicato che deve pagare 2,44 miliardi di dollari di arretrato, una botta per i conti disastrati di Kiev, ma una botta annunciata, dato che sa benissimo di consumare gas a credito senza aver onorato i pagamenti stabiliti al prezzo concordato addirittura in sede Ue.

"Oggi Gazprom ha scritto a Naftogaz Ukrainy (l'operatore ucraino, ndr.), informando loro che 2,196 miliardi dovranno essere pagati, assieme alle relative penali - per un totale di 2,44 miliardi - dovranno essere pagati", ha detto il numero uno di Gazprom Alexei Miller. Miller inoltre ha chiarito che la validità degli sconti finirà il primo aprile. "Lo sconto, che è stato fornito dalla Russia in accordo con un ordine del governo, s'interromperà e, dal primo aprile, le forniture di gas saranno effettuate in stretto accordo con il contratto" ha detto ancora Miller. 

Ma l'inverno è ancora lungo, e fine marzo è lontana. Ora, la Ue ha una sola possibilità a disposizione, se non vuole che nella prossima primavera la Russia ciuda i rubinetti del gas all'Europa: pagare per conto dell'Ucraina. Già, ma chi esattamente scucirà quasi due miliardi e mezzo di dollari in contanti? Di sicuro non la Ue nello stato attuale delle sue finanze, che sono disastrate al punto da non essere stato deciso come fare fronte ai debiti, che superano i 140 miliardi di euro. Anche questi, in contanti. 

Redazione Milano.


IL CAOS DEL GAS RUSSO / MOSCA AVVERTE KIEV, PAGATE O LO TAGLIAMO E ALLA UE: VENITE A PRENDERLO IN TURCHIA SE LO VOLETE!


Cerca tra gli articoli che parlano di:

PUTIN   GAS RUSSO   GASDOTTI   UCRAINA   UE   DEBITI   MOSCA   RUSSIA   TURCHIA   ENERGIA   GERMANIA   OCCIDENTE   KIEV    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE ELETTORALE MAGGIORITARIA

L'INTERVISTA / ROBERTO MARONI: PERSONALMENTE, VORREI TORNASSE IL MATTARELLUM, UN'OTTIMA LEGGE

lunedì 5 dicembre 2016
Abbiamo cercato al telefono Roberto Maroni, Governatore della Lombardia e figura di primissimo piano della Lega, per chiedergli qual è la sua idea, la sua proposta, per la nuova legge
Continua
 
DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL POTERE, DIMISSIONI BUFALA

DIMISSIONI? SOLO DI FACCIATA: LA CERCHIA RENZIANA DEL PD CONFERMA CHE IL CAPO VUOLE RESTARE AL

lunedì 5 dicembre 2016
ROMA -  Da stentare a crederci, eppure è quanto rilanciano le agenzie:"Resta in campo e dara' battaglia. Di fatto questo referendum si e' trasformato in una vera e propria elezione
Continua
IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE SUE ORGANIZZAZIONI

IL PARLAMENTO SLOVACCO APPROVA A LARGHISSIMA MAGGIORANZA UNA LEGGE CHE DI FATTO VIETA L'ISLAM E LE

lunedì 5 dicembre 2016
LONDRA - Alcuni mesi fa la Slovacchia ha attratto molte critiche per aver rifiutato di accettare rifugiati di religioni musulmane ma se qualcuno pensa che il governo abbia fatto dietrofront si
Continua
 
LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA COSTITUZIONE! CORAGGIO!

LA VITTORIA DEL NO CONSEGNA ALLE FORZE CHE L'HANNO OTTENUTA L'ONORE DI CAMBIARE L'ITALIA, NON LA

lunedì 5 dicembre 2016
E' l'alba di una nuova stagione per l'Italia. E non è l'inverno, che arriva. Noi di questo giornale abbiamo combattuto contro l'arroganza, l'ignoranza, e la stupidità di un ormai ex
Continua
DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER E' IN TESTA

DOMENICA LE ELEZIONI PRESIDENZIALI IN AUSTRIA POSSONO CAMBIARE RADICALMENTE L'EUROPA: NORBERT HOFER

giovedì 1 dicembre 2016
VIENNA - Mentre in Italia si voterà su una controversa riforma della Costituzione, che è la Carta di tutti gli italiani ed è grottesco sia "riformata" da una sola parte come
Continua
 
LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA STRADA

LA NUOVA STELLA DEL FIRMAMENTO REPUBBLICANO SI CHIAMA TOMI LAHREN, UNA RAGAZZA CHE FARA' MOLTA

mercoledì 30 novembre 2016
Nella galassia dei repubblicani e' nata una nuova stella: Tomi Lahren, giornalista e opinionista politica, e' una donna di 24 anni che al fascino estetico combina doti oratorie e di persuasioni che
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
SE IL RISCHIO D'ACQUISTO DI TITOLI DI STATO VERRA' DIROTTATO DALLA BCE ALLE BANCHE NAZIONALI, EURO E UE SONO FINITE.

SE IL RISCHIO D'ACQUISTO DI TITOLI DI STATO VERRA' DIROTTATO DALLA BCE ALLE BANCHE NAZIONALI, EURO
Continua

 
DER SPIEGEL: ''ANZICHE' FINANZIARE GLI STATI COL QE, PIU' CORRETTO ED EFFICACE VERSARE I SOLDI DIRETTAMENTE AI CITTADINI''

DER SPIEGEL: ''ANZICHE' FINANZIARE GLI STATI COL QE, PIU' CORRETTO ED EFFICACE VERSARE I SOLDI
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!

PROPOSTA M5S: APPLICHIAMO L'ITALICUM ANCHE AL SENATO E POI SUBITO

5 dicembre - ''Ora ci troviamo con due leggi elettorali tra Camera e Senato molto
Continua

BRUNETTA: ''40% DI SI' NON SONO VOTI DI RENZI, CHI LO DICE MENTE''

5 dicembre - Brunetta: ''Dalle parti del Nazareno provano a consolarsi con
Continua

IN SICILIA UNA VALANGA DI NO HA SEPPELLITO RENZI: 80% IN ALCUNI

5 dicembre - ''In Sicilia una valanga di No ha seppellito Renzi, Crocetta e tutto il
Continua

TRENTINO: IL PRESIDENTE PD DELLA REGIONE PRENDA ESEMPIO DA RENZI E

5 dicembre - TRENTO - ''Il risultato del referendum in provincia di Trento, con la
Continua

SALTA L'AUMENTO DI CAPITALE DI MPS, SI VA VERSO IL BAIL IN SE VOTO

5 dicembre - SIENA - Slitta di qualche giorno, almeno tre o quattro, la decisione
Continua

IL PAPA COMUNISTA L'HA PRESA MALE, LA SONORA SCONFITTA DI RENZI.

5 dicembre - CITTA' DEL VATICANO - Il papa comunista l'ha presa male, la sonora
Continua

DIJSSELBLOEM GETTA LA SPUGNA: IMPOSSIBILE SPREMERE L'ITALIA CON

5 dicembre - ''Ho parlato con il ministro italiano Padoan oggi. A causa della
Continua

LA (EX) MINISTRA BOSCHI HA PIANTO? ANCHE TANTI RISPARMIATORI DI

5 dicembre - ''Ieri il ministro Boschi ha pianto? Tanti risparmiatori di Banca
Continua

LUCA ZAIA: MATTARELLA SCIOLGA LE CAMERE, ELEZIONI SUBITO.

5 dicembre - VENEZIA - ''Renzi si e' dimesso e Mattarella puo' solo sciogliere le
Continua

LA UE ''DONA'' LA FORTE SOMMA DI 30 MILIONI DI EURO PER TUTTI I

1 dicembre - BRUXELLES - Gli ''sciacalli'' della Ue non si smentiscono
Continua

+++ESPLOSIONE NELLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO DE BURGONDI +++

1 dicembre - PAVIA - Esplosione intorno alle 16 all'interno della raffineria Eni di
Continua

GOVERNO: ''MPS SOLIDA, SIAMO FIDUCIOSI'' BORSA SUBITO DOPO: MPS

1 dicembre - MILANO - BORSA - ''L'aumento di capitale di Mps sta andando avanti e
Continua

RENZI: ''BLOCCHEREMO L'APPROVAZIONE DEL BILANCIO UE!'' (BUFALA:

1 dicembre - BRUXELLES - Ricordate la sparata di Renzi che giorni fa aveva detto
Continua

BORSE EUROPA PEGGIORANO, MALE MILANO (OVVIAMENTE) CON CADUTA INDICI

1 dicembre - Le Borse europee peggiorano, nonostante il buon andamento degli
Continua

L'EURO CADE A 1,05 SUL DOLLARO E ABBATTE I ''PALETTI'' AL RIBASSO

30 novembre - FRANCOFORTE - L'euro è sceso oggi in chiusura a 1,0607 dollari, dai
Continua

SALVINI: FAREMO IL CONGRESSO DELLA LEGA ENTRO L'INVERNO...

30 novembre - ''Non ho la minima preoccupazione del congresso, lo faremo, escludo il
Continua

SCHAEUBLE DICHIARA: VOTEREI SI' AL REFERENDUM ITALIANO, AUGURO

30 novembre - BERLINO - Nel corso del suo intervento al Berlin Foreign Policy Forum,
Continua

USA IN PIENO BOOM ECONOMICO (ALLA FACCIA DEI GUFI CONTRO TRUMP)

29 novembre - Crescita superiore alle attese per l'economia statunitense nel terzo
Continua

MPS SPROFONDA OLTRE OGNI LIMITE: IERI HA PERSO IL 13% IN BORSA

26 novembre - Da lunedi' entra nel vivo il tentativo di salvataggio di Mps con l'avvio
Continua

SALA ANDREBBE AL SENATO SOLO UN GIORNO LA SETTIMANA: ''PRIMA

25 novembre - Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ritiene ''positiva'' la presenza dei
Continua
Precedenti »