46.407.358
Segui il Nord.it con il Feed RSS
I fatti e le opinioni del Nord - ilNord.it

 
LE NOTIZIE CHE GLI ALTRI NON SCRIVONO
Max Parisi

''L'EUROPA DEVE CAMBIARE PROFONDAMENTE SISTEMI D'INDAGINE SE VUOLE SCONFIGGERE IL TERRORISMO ISLAMICO'' (YAAKOV AMIDROR)

lunedì 12 gennaio 2015

TEL AVIV - Per sconfiggere la minaccia rappresentata dai gruppi terroristici legati all'Islam l'Ue dovrebbe cambiare profondamente. Sia nelle proprie convinzioni piu' profonde, sia nella organizzazione. Dovrebbe dolorosamente sacrificare una parte dei diritti civili. Se lo non vorra' fare, si esporra' necessariamente a nuovi attacchi. Questa l'analisi offerta da Yaakov Amidror, ex Consigliere della sicurezza nazionale di Israele, in un intervento sul quotidiano filo-governativo Israel ha-Yom.

Il primo passo da compiere, a suo giudizio, e' di definire con precisione la minaccia, ''che - stabilisce - e' costituita dal terrorismo di elementi islamici''.

Amidror rileva che pero' in Europa non e' ammesso compiere generalizzazioni di carattere etnico sulla base del comportamento di singoli. Da un punto di vista morale, ammette, cio' e' ineccepibile. Ma si riflette pero' sulla efficienza dei controlli: ad esempio nella selezione delle persone da controllare negli aeroporti.

Nel tentativo di intercettare quegli elementi religiosi che rischiano di passare al terrorismo attivo, aggiunge Amidror, occorrerebbe organizzare pedinamenti e seguire le comunicazioni anche di cittadini europei che potrebbero essere del tutto innocenti.

''Ma nella maggior parte dei Paesi occidentali, specialmente in Europa - nota - questo genere di intrusione nella loro privacy, nella fase ancora di raccolta di intelligence, sarebbe un vero sacrilegio''.

Amidror ritiene in proposito che ci sia stata non poca ipocrisia nella condanna generale degli estesi sistemi di ascolto approntati dagli Stati Uniti in tutto il mondo. ''Senza un apparato del genere - scrive - non sarebbe stato possibile sventare alcuni atti di terrorismo''.

Un'altra arma di prevenzione - non praticabile nell'Europa di oggi, se non in casi estremi - e' quella degli ''arresti preventivi''. In ogni caso, chi ne fosse oggetto potrebbe facilmente oggi recuperare la liberta'. Gli europei, conclude Amidror, devono comprendere che non hanno di fronte delinquenti comuni, bensi' nemici ideologicamente contrari al loro sistema. Finche' questa convinzione non mettera' radici e finche' gli europei non ne trarranno le conseguenze, il terrorismo rischia di mettere a segno altri colpi dolorosi.

Redazione Milano 


''L'EUROPA DEVE CAMBIARE PROFONDAMENTE SISTEMI D'INDAGINE SE VUOLE SCONFIGGERE IL TERRORISMO ISLAMICO'' (YAAKOV AMIDROR)


Cerca tra gli articoli che parlano di:

TERRORISMO   ISLAMICO   INDAGINI   METODI   EUROPA   ISRAELE   INTELLIGENCE   STATI UNITI   LIBERTA'   ISRAELE   TEL AVIV    


 
Gli ultimi articoli sull'argomento
DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI OGNI ORA, +36% DAL 2009

DATI UFFICIALI DEI FALLIMENTI IN ITALIA NEL 1° TRIMESTRE 2017: SONO TERRIFICANTI, 2 FALLIMENTI

mercoledì 26 aprile 2017
Fallimenti delle imprese italiane, numeri da spavento. Nei primi tre mesi del 2017 sono state infatti 2.998 le aziende italiane che hanno portato i libri in tribunale, il 16,8% in meno rispetto ad un
Continua
 
IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN COMBUTTA CON LE ONG

IL DIRETTORE DI FRONTEX DENUNCIA - SULLA STAMPA TEDESCA... - I TRAFFICI DELLE MAFIE LIBICHE IN

mercoledì 26 aprile 2017
I giornali e l'informazione in Italia ignorano la notizia, ma è di una estrema gravità. Così, ecco che per apprenderla bisogna leggere i quotidiani tedeschi, benchè
Continua
PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI DETENZIONE IN FRONTIERA

PUGNO DURO POLACCO CONTRO IL PERICOLO DI INVASIONE DI MIGRANTI: COME L'UNGHERIA, CAMPI DI

lunedì 24 aprile 2017
LONDRA - Nei mesi scorsi l'Ungheria e' stata fortemente criticata per aver creato campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo ma il governo ungherese non si e' fatto intimidire e ha continuato
Continua
 
E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E PIANI CRIMINALI

E' GEORGE SOROS A FINANZIARE L'INVASIONE AFRICANA DELL'ITALIA. ECCO NOMI, ORGANIZZAZIONI, NAVI E

venerdì 21 aprile 2017
Le principali ONG impegnate nel traffico di africani verso l'Italia sono: Moas, Jugend Rettet, Stichting Bootvluchting, Médecins sans frontières, Save the children, Proactiva Open Arms,
Continua
FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE OMBRA PANAMENSI.

FINALMENTE EMERGE UNA PRIMA VERITA' SULL'INVASIONE AFRICANA IN ITALIA: LE NAVI ONG BATTONO BANDIERE

venerdì 21 aprile 2017
Gli sbarchi, certo, con i numeri che parlano di "un record senza precedenti" visto che "in poco piu' di 72 ore circa 8mila migranti sono approdati in Sicilia dopo una lunga traversata in mare", ma,
Continua
 
L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI TEMPORANEI (EUROPEI)

L'AUSTRALIA RENDE ANCORA PIU' RESTRITTIVE LE CONDIZIONI DI IMMIGRAZIONE, ANCHE PER I LAVORATORI

giovedì 20 aprile 2017
Al contrario dell'Italia l'Australia fa di tutto per proteggere i propri confini tant'e' che e' uno dei pochi se non l'unico paese ad essere riuscito a fermare l'arrivo di barconi carichi di
Continua

 
Articolo precedente  Articolo Successivo
GERMANIA GUARDATA DA VICINO: CORRUZIONE ALLE STELLE, DEBITO PUBBLICO ALTISSIMO, EQUITA' SOCIALE PEGGIO DELL'ITALIA

GERMANIA GUARDATA DA VICINO: CORRUZIONE ALLE STELLE, DEBITO PUBBLICO ALTISSIMO, EQUITA' SOCIALE
Continua

 
LA GUERRA DEL PETROLIO NON FARA' PRIGIONIERI: O CROLLA L'INTERO SISTEMA PETROLIFERO ARABO, O CROLLANO GLI AMERICANI

LA GUERRA DEL PETROLIO NON FARA' PRIGIONIERI: O CROLLA L'INTERO SISTEMA PETROLIFERO ARABO, O
Continua


 

 
Segui I Feed delle Brevi!
Brevi, quasi brevi? Brevissime!